Luglio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Bud Light ha affrontato un contraccolpo sulla sua campagna con un influencer di passaggio.  Ma un sondaggio ha rilevato che la maggior parte dei bevitori di birra americani sostiene tali campagne.

Bud Light ha affrontato un contraccolpo sulla sua campagna con un influencer di passaggio. Ma un sondaggio ha rilevato che la maggior parte dei bevitori di birra americani sostiene tali campagne.

Diversi tipi di birra.Noam Galai/Getty Images

  • Bud Light e la sua società madre hanno dovuto affrontare chiamate di boicottaggio per collaborare con l’influencer trans Dylan Mulvaney.

  • Ma un nuovo sondaggio rileva che la maggior parte dei bevitori di birra americani preferisce i marchi che collaborano con influencer trans.

  • La maggior parte dei bevitori di birra ha anche favorito i marchi che impiegano talenti più ampi, per Consultazione mattutina.

Nonostante il recente contraccolpo, la maggior parte dei bevitori di birra negli Stati Uniti sembra approvare i marchi che collaborano con personaggi transgender.

Questo è secondo un file votazione Da Morning Consult che ha intervistato 4.401 persone due settimane dopo tramite l’influencer Dylan Mulvaney annunciato la loro collaborazione con Bud Light il 1 aprile.

Alcuni gruppi di destra – che hanno Rendere la transfobia una parte importante Dal loro messaggio patriottico – subito La demonizzazione di MulvaneyBud Light e la sua società madre, Anheuser-Busch, Invito al boicottaggio collettivo.

Tuttavia, tra i bevitori di birra mensili intervistati da Morning Consult, il 53% ha risposto di aver avuto una risposta molto favorevole o piuttosto favorevole a un marchio che assume un portavoce transgender.

Inoltre, il 61% dei bevitori abituali di birra ha avuto una risposta molto positiva o in qualche modo favorevole ai marchi che assumono talenti pubblicitari più ampi.

Il sondaggio ha anche chiesto agli intervistati le loro affiliazioni politiche. Circa il 66% dei democratici ha risposte positive mentre il 49% dei repubblicani ha risposte sfavorevoli.

Tuttavia, i risultati tra i repubblicani non sono stati affatto unanimi, nonostante la recente rabbia di alcuni che non erano contenti della collaborazione di Bud Light con Mulvaney. Circa un quarto degli intervistati che si sono identificati come repubblicani ha risposto positivamente ai marchi che assumono portavoce transgender.

READ  L'autostrada M25 riapre otto ore prima del previsto

Ad ogni modo, la Bud Light sentiva ancora il calore del contraccolpo.

luce del bocciolo Le vendite sono diminuite 17% questa settimana rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.I responsabili del marketing coinvolti nella campagna di Mulvaney presso Bud Light e Anheuser-Busch hanno preso un congedo.

Mulvaney ha anche collaborato con Nike, il che ha portato a simili richieste di boicottaggio. IL L’azienda ha risposto Dicendo che non tollererà il bullismo o l’incitamento all’odio.

Non è il primo boicottaggio lanciato dai conservatori, ma potrebbe avere, almeno per ora, più successo dei tentativi precedenti. Nel 2018, i conservatori hanno chiesto il boicottaggio di Nike dopo aver collaborato con l’ex quarterback dei San Francisco 49ers Colin Kaepernick. Nonostante il rumore Nike in seguito ha registrato un boom delle vendite.

Leggi l’articolo originale su Affari interessati