Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Verstappen fa la storia della F1 battendo Hamilton alla vittoria in Messico per la sua quattordicesima vittoria della stagione

Verstappen fa la storia della F1 battendo Hamilton alla vittoria in Messico per la sua quattordicesima vittoria della stagione

Max Verstappen ha ottenuto la sua quattordicesima vittoria della stagione 2022 al Gran Premio di Città del Messico, davanti al rivale Mercedes Lewis Hamilton e al compagno di squadra della Red Bull Sergio Perez, dopo un’emozionante battaglia strategica avvenuta all’Autodromo Hermanos Rodriguez.

Si assicura l’ennesimo record per il giocatore olandese nella sua fiorente carriera, poiché ora vanta il maggior numero di vittorie in una singola stagione di F1, superando il record di 13 detenute da Michael Schumacher (2004) e Sebastian Vettel (2013).

Verstappen, il cui team Red Bull ha optato per la strategia delle gomme medie morbide, ha preso la bandiera a scacchi a 15 secondi da Hamilton, che si è chiesto perché la Mercedes avesse sostituito il set di partenza con un gruppo di intermediari.

Perez ha dato al tifoso della squadra locale qualcosa per cui esultare al terzo posto, dopo aver minacciato di sfidare Hamilton negli ultimi tempi, mentre Russell – che ha perso all’inizio contro il suo compagno di squadra – è arrivato quarto più lontano.

1


quanto sopra
Verstappen
VER
Red Bull Racing
1:38: 36.729

25
2


Louis
Hamilton
carne di maiale
mercedes
+15.186 secondi

18
3


Sergio
Perez
per ogni
Red Bull Racing
+18.097 secondi

15
4


Giorgio
contatto
russi
mercedes
+49.431 secondi

13
5


Carlo
Segni
Autorità suprema per il controllo finanziario e la responsabilità
Ferrari
+58.123 secondi

10

Russell era anche scontento della sua strategia, dicendo ripetutamente alla Mercedes di scavare di nuovo e abbandonare le gomme dure, che non sono riuscite a riportare la gara allo stock argento nelle fasi finali: una sosta leggera del campionato con almeno due giri di corsa per ottenere la pietra più veloce .

READ  Dalla totalità al primo tiro, la gara d'apertura casalinga dei Guardiani è stata uno spettacolo per gli occhi irritati

La Ferrari ha avuto una gara poco brillante quando Carlos Sainz e Charles Leclerc hanno segnato da soli in P5 e P6, davanti al pilota della McLaren Daniel Ricciardo, che è risalito fino al settimo posto con le gomme morbide in ritardo e ha mantenuto la posizione nonostante una penalità di 10 secondi nella resa dei conti . Con Yuki Tsunoda.

Esteban Ocon ha concluso ottavo, dopo un doloroso ritiro tardivo del compagno di squadra Alpine Fernando Alonso, mentre l’altro Lando Norris della McLaren e Valtteri Bottas dell’Alfa Romeo hanno completato i punti, completamente incapaci di replicare la sua prestazione in qualifica.

La strategia ha giocato un ruolo chiave per tutta la gara di domenica a Città del Messico

Pierre Gasly di AlphaTauri ha preso una penalità di cinque secondi per una mossa precoce e dura sul rivale dell’Aston Martin Lance Stroll e alla fine ha mancato un punto per solo mezzo secondo, Alex Albon era 12° per la Williams.

Zhou Guanyu ha portato la sua Alfa Romeo sulla linea di porta davanti al marito dell’Aston Martin Vettel – con indosso un commovente casco tributo al compianto Dietrich Mateschitz – e Stroll, seguito dalle vetture Haas Mick Schumacher e Kevin Magnussen.

Nicholas Latifi è stato il finalista con la sua Williams, con il suddetto Alonso che si è bloccato in ritardo per un problema al motore e Tsunoda si è ritirato dopo essersi mosso brevemente in aria nella sua collisione con Ricciardo.

Highlights della gara: Gran Premio di Città del Messico 2022

É successo

Un’intera folla di venditori ha fornito un’atmosfera festosa in preparazione della gara di domenica, con ogni mossa del campione Perez incoraggiata con entusiasmo, come è avvenuto durante le prove libere e le qualifiche all’inizio del fine settimana.

Ma dopo aver subito problemi tecnici durante l’ora delle qualifiche, ‘Checo’ si è dovuto accontentare del quarto posto in griglia, schierandosi dietro al suo compagno di squadra Red Bull Verstappen e alle vetture Mercedes Russell e Hamilton.

È interessante notare che Verstappen e Perez hanno scelto le gomme morbide per attaccare oltre gli 800 m fino alla curva 1, con Russell e Hamilton che hanno utilizzato le mod, il che significa che ci saranno una serie di permutazioni strategiche da guardare mentre lo scontro si sviluppa.

Nelle retrovie, il pilota della Haas Magnussen è partito 19° con una penalità di cinque posizioni per un cambio di motore, con Stroll dell’Aston Martin nella P20, dopo aver ottenuto tre posizioni per la sua situazione di stallo con il rivale alpino Alonso ad Austin.

Quando le luci si sono spente e la vita è esplosa nella gara di 71 giri, Verstappen ha fatto un salto di qualità per difendere i due piloti Mercedes dalla linea e alla curva 1, prima che Hamilton si avventa su Russell a metà del primo per prendere la seconda posizione.

1437760937
Quando Verstappen ha tenuto il comando all’inizio, Hamilton è saltato su Russell per la P2

Perez ha poi fatto una corsa su Russell per uscire dallo stretto complesso delle curve 1-2-3 e, dopo essere saltato fuori pista, ha trascinato il suo avversario alla curva 4, innescando un altro ruggito assordante sulle tribune che fiancheggiano il circuito mentre si muoveva attraverso i posti del podio.

Sainz è arrivato quinto con la sua Ferrari, con la stella delle qualifiche dell’Alfa Romeo Bottas che è scivolato all’ottavo posto, dietro la Formula 1-75 di Leclerc, e tra Albenz Alonso e Ocon-Norris della McLaren che ha chiuso la top ten.

Nei primi giri, Hamilton è andato con il capitano Verstappen e inizialmente si è seduto a poco più di un secondo dal suo rivale per il titolo 2021, prima di scendere di qualche decimo: il raffreddamento del motore è un fattore cruciale da considerare tra l’alta quota e le temperature calde.

“Cerca solo di rompere quella resistenza. Stai facendo un ottimo lavoro”, è stato il messaggio a Verstappen poco dopo, con quasi due secondi tra lui e Hamilton al 10° giro, quando l’attenzione ha iniziato a fermarsi.

1437768115
Verstappen si è allontanato da Hamilton prima che l’attenzione si spostasse sulla corsia dei box

Alcuni drammi a centrocampo includevano Gasly che superava Stroll in frenata alla curva 4 al giro 14, ma gli steward hanno subito deciso che l’uomo di AlphaTauri aveva costretto l’Aston Martin fuori pista e gli hanno assegnato una penalità di cinque secondi.

Mentre Verstappen continuava ad allontanarsi da Hamilton davanti, Perez era a circa sei secondi dal vantaggio, Russell a 7,5 secondi mentre Sainz e Leclerc si stabilivano in una gara tranquilla a parte: le Ferrari lottano per convivere con il ritmo della Red Bull e le macchine Mercedes.

Con la gara ben oltre i 20 giri, Verstappen ha segnalato alcuni problemi con le gomme – a un certo punto ha detto “l’anteriore sinistro non vuole girare” – con la Red Bull che ha esteso il suo primo stint con le soft e il duo Mercedes che si preparava per la loro tempo sui mezzi più permanenti.

Perez è stato il primo pilota in testa al giro 24, scambiando il suo soft center con un pit stop di cinque secondi in ritardo a causa di una gomma posteriore sinistra appiccicosa, facendo rientrare Verstappen due giri dopo e portando Hamilton e Russell in testa.

Mentre Perez seguiva le coppie Ferrari di Sainz e Leclerc che dovevano ancora fermarsi, costringendolo a fare qualche sorpasso in più (e suscitando ancora più applausi dai fan di casa), Verstappen è entrato in P3, a circa 20 secondi dal nuovo leader Hamilton, che ha riferito “Le mie gomme sono bene.”

1437768412
Hamilton ha fatto tutto il possibile per mantenere la pressione su Verstappen e Red Bull

Tuttavia, al giro 30, Hamilton e Mercedes hanno deciso che era ora di entrare, passando da mediocrità a fanatico, mentre Russell ha chiesto un prolungamento del suo giro e si sforzano di battere una serie di punti deboli nelle fasi finali della gara.

Russell ha guidato il cronometro di Verstappen di circa 10 secondi, con Hamilton dietro di sei, ma illumina gli schermi dei tempi sulle gomme difficili, dando al suo compagno di squadra alcune informazioni extra da considerare prima della sua sosta.

Le ambizioni di Russell per le gomme morbide sono state di breve durata poiché al 35° giro ha girato per seguire Hamilton con le gomme dure, rientrando all’evento al quarto posto, a circa 16 secondi dal comando, prima di essere invitato a “sollevare e correre” per il resto della gara .

Il suo ritmo inizialmente competitivo Quando le difficoltà sono svanite, Hamilton ha dichiarato di non sentirsi a proprio agio come gli intermediari, e presto Russell si è unito a lui alla radio per mettere in discussione la mossa strategica, ma la Mercedes ha cercato di rassicurare entrambi i piloti sul fatto che la gara sarebbe tornata per loro.

Inoltre, Sainz e Leclerc hanno continuato la loro gara come “il migliore del resto”, con Ocon che si è unito ad Alonso nel sorpassare Bottas con una mossa superba che ha portato gli Alpines rispettivamente in P7 e P8 – Norris ha mantenuto le mani sull’ultimo punto a 20 giri dalla fine .

1437761098
C’era molta spazzatura a centrocampo tra Bottas e Alpi

Al 51° giro, il compagno di squadra di Norris, Ricardo, ha fatto volare in aria l’Alpha Toure di Tsunoda alla curva 6 in mezzo a feroci rottami ruota a ruota, spingendo i padroni di casa ad assegnare all’australiano una penalità di 10 secondi – Tsunoda pronto al ritiro. vettura danneggiata.

Ma la penalità sembrava far espellere Ricciardo, poiché ha usato le sue gomme relativamente morbide per superare Norris, Bottas, Alonso e Ocon, è passato al settimo posto e ha fatto tutto il possibile per accumulare abbastanza margine e mostrare ancora alcuni punti.

Entrando in gara negli ultimi 15 giri, Verstappen si è ritrovato con più di 10 secondi di vantaggio su Hamilton, mentre Perez ha concluso la gara per la Mercedes in cerca del secondo posto alla Red Bull – sia Hamilton che Russell hanno continuato a mettere in discussione la media – una strategia difficile.

Nonostante le ulteriori rassicurazioni dal muro della Mercedes sul fatto che una gara sarebbe arrivata, sotto forma di Red Bull che hanno dovuto affrontare un problema alle gomme negli ultimi tempi, Verstappen non ha avuto tali problemi e ha ottenuto un margine di vittoria di 15 secondi.

Perez non è stato in grado di correre ad Hamilton per il secondo round, ma almeno è salito sul podio nella gara di casa, mentre Russell ha corso due giri per correre su un gruppo di softball e segnare un punto in più sul giro più veloce.

1437770436
Verstappen festeggia la sua quattordicesima vittoria stagionale davanti ai tifosi messicani

Sainz e Leclerc sono finiti a circa un minuto dietro Verstappen, mentre Ricciardo ha fatto abbastanza per costruire il necessario margine di 10 secondi su Ocon per il settimo posto, mentre Norris e Bottas hanno conquistato le posizioni di vantaggio.

Alonso era stato forte in quella battaglia dietro le vetture Red Bull, Mercedes e Ferrari, ma il fallimento a soli sei giri dalla fine ha posto fine al pomeriggio e ha aggiunto una nuova svolta alla lotta per la P4 a Classifica dei creatori.

Gasly e Albon hanno mancato di poco i punti per Alfa Torre e Williams, e Cho ha dovuto ottenere un P13 in una seconda Alfa Romeo, seguito da Aston Martins di Vettel e Stroll.

Haas anche lasciato a mani vuote mentre Schumacher ha portato a casa Magnussen rispettivamente in P16 e P17, con Latifi l’ultimo pilota a prendere la bandiera a scacchi dopo il ritiro di Alonso e Tsunoda.

1437770493
Verstappen ora ha il maggior numero di vittorie in una stagione di Formula 1

chiave di quotazione

“naturalmente, [the start] Mi ha aiutato molto per il resto della gara rimanere in testa dopo la prima curva. Avevamo anche una strategia diversa per le auto intorno a noi, ma [it’s] “Un risultato straordinario”, ha detto il vincitore della gara Verstappen.

“La velocità della macchina era davvero ottima, dovevamo prenderci cura delle nostre gomme perché [of the] Abbiamo passato troppo tempo sui media, ma l’abbiamo fatto funzionare. È stato un anno fantastico finora. Ci stiamo sicuramente divertendo e cercheremo di fare di più”.

Qual è il prossimo?

Il prossimo nel 2022 è Gran Premio di San Paoloche si svolgerà a Interlagos dall’11 al 13 novembre, con il formato Sprint di F1 che tornerà per la terza e ultima volta in questa stagione.