Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

USMNT 3, Giamaica 1: Wright e Reyna protagonisti della rimonta degli USA per raggiungere la finale della Nations League

USMNT 3, Giamaica 1: Wright e Reyna protagonisti della rimonta degli USA per raggiungere la finale della Nations League

La nazionale maschile degli Stati Uniti era sotto 1-0 e sull'orlo del terzo posto nelle finali della CONCACAF Nations League, ma il pareggio della Giamaica al 95' ha salvato la squadra di Gregg Berhalter, che ha battuto i Reggie Boyz. 3-1 dopo i supplementari giovedì all'AT&T Stadium.

Domenica gli Stati Uniti affronteranno il Messico nella partita per il titolo.

Gli Stati Uniti hanno lottato da dietro per quasi tutto il tempo contro la Giamaica, che ha segnato dopo soli 34 secondi: il gol più veloce subito dagli Stati Uniti nel secolo scorso. Una volta ai supplementari, due gol del sostituto infortunato Haji Wright, entrambi assistiti da Gio Reyna, hanno assicurato la possibilità di vincere il secondo titolo consecutivo della Nations League.

Di seguito sono riportati i nostri estratti da uno strano gioco ad Arlington, in Texas.


Contatta Rena Wright

Hajj Wright è entrato in ritardo nella squadra della US Nations League dopo che l'attaccante del Norwich City Josh Sargent è stato escluso per infortunio, e il suo gol ai supplementari al 96esimo minuto potrebbe avergli fatto guadagnare un lavoro a tempo indeterminato per la finale di domenica.

Il suo straordinario gol della vittoria era raro in una partita in cui gli Stati Uniti erano lenti e privi di ispirazione, ed è stato grazie a Gio Reyna, a corto di minuti al Nottingham Forest.

Wright ha raccolto un passaggio filtrante intelligente fuori dalla scarpa di Reina, ha parato un difensore e ha finito oltre il portiere giamaicano Andre Blake con quel piede sinistro. Il tempismo di corsa di Wright doveva essere perfetto. Il passaggio di Reina è stato perfetto. Alla fine si unì agli Stati Uniti quando la Giamaica iniziò a stancarsi.

Il gol di Wright continua una serie impressionante per l'attaccante, che aveva anche segnato un gol vincente per la sua squadra di club, il Coventry City, al 110° minuto dei quarti di finale della FA Cup il sabato precedente. Ha poi proseguito con un altro finale calmo: Reina ha vinto il possesso palla a centrocampo e ha giocato un altro passaggio filtrante perfetto a Wright, che inizialmente ha controllato male la palla prima di infilarla oltre il portiere Andre Blake.

“Quando stabiliamo un contatto visivo, so che abbiamo quella connessione”, ha detto Wright a Paramount+ di Reyna dopo la partita.

In effetti, non c'è dubbio che Reyna abbia cambiato il gioco quando è stato presentato. Il centrocampista ha avuto diversi buoni passaggi filtranti che hanno portato a occasioni da gol, e ha mostrato la visione e l'abilità che lo hanno reso uno dei prospetti più interessanti nel pool di giocatori americani… In vista della Coppa del Mondo 2022 e di tutto il dramma personale tra lui e Berhalter ha dominato la conversazione.

“Chiaramente quello che è successo è successo”, ha ammesso Reyna in seguito, in uno dei suoi primi commenti pubblici sulla sua relazione con Berhalter. “Ma penso che entrambi siamo andati così oltre e siamo concentrati solo sul gruppo che non è più un problema.”

Anche Berhalter ha sostenuto Reyna, anche se in modo più esplicito.

“Penso di aver sentito da qualche parte che qualcuno ha chiesto 'Perché Gio è stato chiamato al campo?'”, ha chiesto Berhalter nella sua conferenza stampa, probabilmente riferendosi a un episodio del podcast di Jesse Marsh in cui l'ex tecnico del Leeds United ha posto proprio quella domanda.

READ  Infortuni della settimana 3 della NFL: Justin Herbert è considerato discutibile; George Keitel, Michael Bateman stanno per tornare

“Ragazzi, avete sentito? Quale? Penso che (Reina) abbia mostrato il perché stasera. È chiaro che merita di giocare in questa squadra”. – Felipe Cardenas

…Giamaica registrata Quando?

Gregg Berhalter ha schierato la sua squadra nel suo consueto 4-3-3 per iniziare la partita, con Tyler Adams e Johnny Cardoso in panchina al ritorno da infortuni di varia durata. Younus Musa è stato incaricato di servire come centrocampo base sotto Weston McKennie e Malik Tillman. In attacco, Christian Pulisic ha indossato la carica di capitano, mentre Folarin Balogun è partito in attacco.

Qualunque fosse il piano di gioco con quel gruppo, aveva subito un enorme successo in breve tempo.

Non appena è suonato il fischio, i Reggae Boyz sono stati cinici, con Bobby De Cordova-Reid del Fulham che ha lavorato sulla fascia sinistra e ha inviato un cross su Joe Scally, che non è riuscito a difendere Gregory Lee in alcun modo significativo. Il terzino sinistro dell'Oxford United si è divertito con un colpo di testa imbattibile e ha piazzato bene, aprendo le marcature dopo 34 secondi.

L'allenatore della Giamaica Heimir Hallgrimsson e il suo staff potrebbero aver notato la superficie di gioco inadatta durante la preparazione pre-partita e hanno deciso di sfruttarla a vantaggio della propria squadra. In ogni caso, la rapida decisione di Dexter Lembekissa di giocare un layup su un passaggio rimbalzato è stata sufficiente per mettere l'USMNT in svantaggio iniziale e dare alla Giamaica il controllo della partita. -Jeff Reuter

…legato con l'USMNT Quando?

Inizialmente, il quarto arbitro ha indicato che il secondo tempo sarebbe terminato dopo quattro minuti di recupero. Pochi secondi dopo essere salito sul tabellone per la prima volta, quel numero era salito a cinque.

I primi quattro minuti di recupero sono molto simili ai 90 che li hanno preceduti: gli USA hanno controllato la palla in aree non pericolose, poi hanno faticato a trovare un modo per abbattere la difesa giamaicana. Al 4:52, gli Stati Uniti hanno iniziato un movimento offensivo più fluido oltre la linea di metà campo, con un'altra palla respinta oltre la linea di fondo da Michael Hector al 5:02.

Ciò ha portato al calcio d'angolo di Pulisic che ha superato il primo difensore e ha dato una rasatura a Malik Tieleman prima di trovare un ignaro Burke che ha superato il suo stesso portiere.

Apparentemente, il gioco risultante dal calcio d'angolo è stato visto come una continuazione della sequenza offensiva iniziata con la pressione dell'ultimo secondo di Wright. Christina Unkel, esperta di regole di trasmissione, ha sottolineato il ritardo di De Cordova-Reid nel lasciare il campo dopo essere stato sostituito come l'ultima goccia che ha aggiunto un altro minuto al tempo di recupero del secondo tempo.

Il fatto che gli Stati Uniti abbiano segnato l'ultimo terzo prima della fine dei cinque minuti sembrava un'iniziativa sufficiente per completare l'azione su calcio d'angolo – e in una partita in cui gli Stati Uniti avevano creato poca fortuna, ha fornito un momento magico per rimettersi in gioco. -Jeff Reuter

Folla sparsa

L'inizio anticipato, tre ore prima della partita successiva con la squadra nazionale messicana che ha trascorso gli ultimi cinque anni a stabilire l'AT&T Stadium come la “seconda casa di El Tri”, non ha preparato le cose bene per una sala gremita ad Arlington. Non c'era nessuno al completo.

READ  Playoff della Stanley Cup: Hurricanes-Devils 4-Key Game, Anteprima

La maggior parte degli 80.000 posti nello stadio che ospiterà le semifinali della Coppa del Mondo nel 2026 erano vuoti, poiché la squadra musicale ha invitato i fan a fare un po' di rumore durante il conto alla rovescia prima del calcio d'inizio.

La sezione dei fan americani era piena, ma le altre sezioni erano inizialmente vuote e si riempivano man mano che la partita andava avanti.

Arlington è inserita tra Dallas (42% latinoamericani secondo gli ultimi dati del censimento statunitense) e Fort Worth (35%). Le persone che escono dal lavoro alle 17:00 di giovedì in entrambe le città potrebbero aver faticato a combattere un misto di traffico normale, peggiorato dalla pioggia persistente e dai colli di bottiglia legati agli eventi, per arrivare ai loro posti in tempo per gli inni. O forse i tifosi del Messico preferirebbero semplicemente mangiare o godersi il portellone posteriore piuttosto che guardare le disgrazie del loro più grande rivale. Molti di loro erano in campo per il gol di retromarcia nel finale, con la folla che ronzava udibilmente ogni volta che l'enorme tabellone video mostrava un replay del colpo di testa di Burke che si protendeva nella palla.

La scena potrebbe ripetersi anche questo fine settimana. La partita tra Canada e Trinidad e Tobago per un posto nel Gruppo A della Copa America inizierà sabato alle 15:00 ora locale al Toyota Stadium di Frisco. Un gran numero di honduregni della zona potrebbero scegliere di festeggiare nei parcheggi prima di entrare per il calcio d'inizio contro la Costa Rica alle 6:15. -Giovanni Arnold


La folla si è radunata durante la vittoria degli Stati Uniti (Aric Becker/ISI Photos/Getty Images)

Pessima reazione americana

Merito della Giamaica per essere stata decisiva fin dall'inizio. Le squadre tendono ad abbassare la guardia sulle rimesse laterali, soprattutto quando la partita è nei primi secondi. Dexter Lempikisa ha giocato con decisione un passaggio di rimbalzo verso Antonie Robinson, e il rimbalzo sulla superficie di gioco improvvisata ha lasciato il difensore del Fulham a far oscillare la gamba impotente mentre il suo compagno di squadra, De Cordova-Reid, raccoglieva la palla e la attraversava in porta. Il box prima del traguardo. Scully non è riuscita a leggere la commedia, e l'enfatico colpo di testa di Lee è stato solo la ricompensa per una giocata ben concepita.

(Nota per gli aspiranti allenatori: non sbagliare mai una rimessa nella terza linea d'attacco.)

A quanto pare, la superficie di gioco temporanea ha continuato a svolgere un ruolo. Anche sullo streaming Paramount+, è stato facile individuare tre o quattro diverse sfumature di colori dell’erba: alcune un verde sano, altre un giallo quasi doloroso. Di conseguenza, diverse aree del campo presentavano alla palla una superficie completamente diversa: consentivano alla palla di correre in alcuni punti e provocavano rimbalzi scomodi o movimenti lenti in altri.

Naturalmente, una squadra che si presenta come un peso massimo regionale dovrà rispondere, soprattutto in casa. La Giamaica ha continuato a frustrare gli Stati Uniti, usando saggiamente errori tattici per rallentare la squadra di casa prima che potesse entrare nel suo ritmo e bloccare il canale centrale fuori area per forzare i cross che hanno giocato a vantaggio della Giamaica. Folarin Balogun ha giocato male alcuni passaggi, e non è stato altro che un passaggio leggero sul contropiede che si è concluso con un passaggio di Christian Pulisic non contrassegnato.

READ  Kyle Shanahan dei 49ers spera che Brock Purdy giochi. Fiducioso in Sam Darnold - NBC Sports Bay Area e California

Chiaramente, gli Stati Uniti erano frustrati. Timothy Weah e Weston McKennie cercavano disperatamente di lavorare sul gioco, spesso vagando dalle loro solite posizioni nella speranza di creare vantaggi numerici in qualsiasi zona del campo. Ci sono voluti quasi 47 minuti di concentrazione, ma la Giamaica è stata brava a mandare gli Stati Uniti fino all'intervallo con alcuni momenti incoraggianti da mostrare per il loro impressionante possesso palla dell'81% nel primo tempo. -Jeff Reuter


La Giamaica attende ancora un momento decisivo per questa generazione (Ron Jenkins/USSF/Getty Images per USSF)

La Giamaica è ancora in attesa di una svolta

Durante un evento di anteprima della Nations League a Dallas il 5 marzo, all'allenatore islandese della Giamaica Heimir Hallgrimsson è stato chiesto quando la sua squadra sarebbe stata in grado di qualificarsi nuovamente per l'élite della CONCACAF.

“Tra due settimane”, ha detto Hallgrimsson con un sorriso.

La fiducia non è un problema per Grimsson. Ha preso l'abitudine di ispirare le nazioni deboli a risultati memorabili, avendo allenato l'Islanda alla storica vittoria sull'Inghilterra agli Europei del 2016 e poi qualificato il suo paese per la Coppa del Mondo due anni dopo. È stata la nazione più giovane che si sia mai qualificata per il torneo.

Hallgrimsson vede molte somiglianze tra la squadra islandese e la squadra giamaicana che allena oggi.

“La Giamaica sarà sempre un piccolo paese rispetto alle grandi potenze”, ha recentemente dichiarato Hallgrimsson a The Athletic. “Stati Uniti, Messico e Canada, le loro federazioni hanno molte più risorse e possono dare ai giocatori strutture e supporto migliori di noi. Dobbiamo solo assicurarci di poter dare il meglio di ciò che abbiamo”.

Con diversi giocatori chiave assenti stasera, la Giamaica ha fatto proprio questo. Indebolita sulla carta, la Giamaica è riuscita a pareggiare contro gli Stati Uniti attraverso tattiche difensive disciplinate. Questo è stato un punto fermo anche per la squadra di Hallgrimsson in Islanda. Non è carino, ma funziona.

“Questo gioco è completamente diverso da tutti gli altri sport”, ha detto Hallgrimsson. “Questa partita è completamente diversa perché il numero di gol segnati è molto basso. Se non concedi puoi vincere qualsiasi partita. Quindi ci sono alcune cose fondamentali che devono essere giuste al 100%. E penso che ci stiamo arrivando lentamente. E poi la Giamaica ha la qualità di un'individualità che le permette di fare del male a chiunque.

La Giamaica è arrivata sul punto di realizzare uno storico ribaltamento a Dallas, ma alla fine è crollata ai supplementari. Per Hjalgrimsson, la sconfitta sarà un test di realtà. Per eliminare un colosso regionale servono 120 minuti di perfezione.

“Spero che saremo anche vicini a vincere il titolo, e spero che ciò accada ora”, ha detto Hallgrimsson. “Ma in caso contrario, siamo almeno ottimisti, e speriamo di migliorare da ora in poi, ma abbiamo una possibilità e cercheremo di cogliere questa opportunità. Allora perché no?” – Felipe Cardenas

(Foto di Steven Nadler/ISI Photos/USSF/Getty Images per USSF)