Maggio 27, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Fitch e Moody's declassano il rating sovrano della Russia a spazzatura

Fitch e Moody’s declassano il rating sovrano della Russia a spazzatura

(Reuters) – Le agenzie di rating Fitch e Moody’s hanno ridotto di sei livelli il rating della Russia a “spazzatura”, affermando che le sanzioni occidentali hanno messo in dubbio la sua capacità di onorare il debito e indeboliranno l’economia.

I mercati finanziari russi sono stati turbolenti a causa delle sanzioni imposte per l’invasione dell’Ucraina, il più grande attacco a un paese europeo dalla seconda guerra mondiale. Per saperne di più

L’invasione ha scatenato una raffica di mosse di rating del credito e terribili avvertimenti sull’impatto sull’economia russa. Standard & Poor’s ha ridotto il rating della Russia a spazzatura la scorsa settimana.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Mercoledì ha anche spinto i fornitori di indici FTSE Russell e MSCI ad annunciare che le azioni russe sarebbero state rimosse da tutti i loro indici, dopo che un dirigente senior di MSCI all’inizio di questa settimana ha definito il mercato azionario russo “non investibile”. Per saperne di più

FTSE Russell ha affermato che la decisione sarà effettiva dal 7 marzo, mentre MSCI ha affermato che la sua decisione sarà attuata in un unico passaggio su tutti gli indici MSCI a partire dalla chiusura del 9 marzo. MSCI ha affermato che stava riclassificando gli indici MSCI Russia dai mercati emergenti ai mercati indipendenti. la condizione.

Russia (.MIRU00000PUS) Ha un peso del 3,24% nell’indice MSCI Emerging Markets (MSCIEF) E un peso di circa 30 punti base nel benchmark globale del fornitore dell’indice (.MIWD00000PUS.).

L’Institute of International Finance prevede una contrazione a due cifre della crescita economica quest’anno. Per saperne di più

Fitch ha tagliato il rating della Russia a “B” da “BBB” e ha posizionato i rating del paese su “Negative Rating Watch”. Moody’s, che la scorsa settimana ha indicato un possibile downgrade del rating, ha anche abbassato di sei notch il rating del Paese, passando da Baa3 a B3.

READ  Più di 80 società, tra cui la cinese JD.com, sono state aggiunte all'elenco dei rischi di delisting della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Fitch ha affermato che l’unico altro precedente per un così significativo declassamento di sei gradi su una singola entità sovrana è stata la Corea del Sud nel 1997.

“La gravità delle sanzioni internazionali in risposta all’invasione militare dell’Ucraina da parte della Russia ha aumentato i rischi complessivi per la stabilità finanziaria, rappresenta uno shock significativo per i fondamentali creditizi della Russia e potrebbe minare la sua volontà di servire il debito pubblico”, ha affermato Fitch. Trasferimento.

Fitch ha affermato che le sanzioni statunitensi e dell’UE che vietano qualsiasi transazione con la banca centrale russa avrebbero “un impatto molto maggiore sui fondamentali del credito russo rispetto a qualsiasi sanzione precedente”, rendendo gran parte delle riserve internazionali russe inutilizzabili per l’intervento in valuta estera.

E Fitch ha avvertito che “le sanzioni potrebbero sovraccaricare la volontà della Russia di ripagare il debito”. “La risposta del presidente Putin alla messa in allerta delle forze nucleari sembra ridurre la probabilità che cambi rotta sull’Ucraina nella misura necessaria per invertire rapidamente l’inasprimento delle sanzioni”.

Fitch ha affermato di aspettarsi un’ulteriore escalation delle sanzioni contro le banche russe.

Giovedì, Moody’s ha affermato che la portata e la gravità delle sanzioni “hanno superato le aspettative iniziali di Moody’s e avrebbero implicazioni di credito sostanziali”.

Fitch ha affermato che le sanzioni imposte dai paesi occidentali indeboliranno significativamente il potenziale di crescita del PIL russo rispetto alla precedente valutazione dell’1,6% dell’agenzia di rating.

“In questo caso, gli asset congelati/diminuiti a causa delle sanzioni hanno influito sul rating dog”, hanno scritto gli analisti di Mizuho. Hanno aggiunto che “i rating e i rischi standardizzati divulgati possono aggravare un ulteriore deflusso di capitali poiché i fondi standard sono costretti a liquidare piuttosto che essere detenuti”.

READ  Il Dow Jones è sceso di 1.200 punti mentre il "rialzo di soccorso" della Fed svanisce

Gli analisti di JPMorgan e altrove hanno affermato mercoledì che le sanzioni contro la Russia hanno aumentato significativamente le possibilità che il paese sia inadempiente sul dollaro e su altri debiti pubblici nel mercato internazionale. Per saperne di più

La Russia ha risposto alle sanzioni con una serie di misure per rafforzare le sue difese economiche e rappresaglia contro le restrizioni occidentali. Ha aumentato il tasso di prestito principale al 20%, ha vietato ai broker russi di vendere titoli detenuti da stranieri, ha ordinato alle società emittenti di sostenere il rublo e ha affermato che avrebbe impedito agli investitori stranieri di vendere attività. Per saperne di più

Il governo prevede anche di sfruttare il National Wealth Fund (NWF), un cuscino per i giorni di pioggia, per aiutare a contrastare le sanzioni. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Mehr Bedi a Bengaluru e Megan Davis a New York; Rapporti aggiuntivi di Andrew Galbraith a Shanghai e Vidya Ranganathan a Singapore; Montaggio di Leslie Adler e Stephen Coates

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.