Maggio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

José Andrés rende omaggio ai sette lavoratori della World Central Kitchen uccisi a Gaza

José Andrés rende omaggio ai sette lavoratori della World Central Kitchen uccisi a Gaza

Il pulpito di pietra della Cattedrale Nazionale di Washington, D.C., non era il luogo in cui lo chef José Andrés si aspettava che fosse quando creò l'associazione benefica per il cibo Cucina centrale mondiale Quasi 15 anni fa. Ma giovedì è stato lì, a rendere omaggio a sette lavoratori dell’organizzazione che sono stati uccisi nella Striscia di Gaza mentre cercavano di portare a termine una missione: portare cibo in una regione di 2,2 milioni di persone che affrontano una crescente crisi umanitaria.

“Hanno rischiato tutto per nutrire persone che non conoscevano e che non avrebbero mai incontrato”, ha detto Andres. “Erano i migliori esseri umani.”

I sette lavoratori sono stati uccisi il 1° aprile dopo aver aiutato a scaricare una nave carica di aiuti alimentari nel nord di Gaza e diretta alla città meridionale di Rafah. Il loro convoglio di veicoli contrassegnati è stato bombardato da droni israeliani. Funzionari militari israeliani hanno affermato che l'attacco è stato un grave errore che non avrebbe dovuto verificarsi. Hanno citato una serie di fallimenti, inclusi blackout delle comunicazioni e violazioni delle regole di ingaggio dell'esercito.

Il signor Andres, che era insolitamente calmo e talvolta in lacrime, ha detto che era dispiaciuto, triste e arrabbiato per le morti. “So che ci sono anche molte domande sul perché esiste la World Central Kitchen a Gaza”, ha detto. “Ci poniamo le stesse domande giorno e notte.”

Ma ha detto che i lavoratori hanno corso il rischio perché credevano che venire a nutrire le persone nei momenti più bui avrebbe insegnato loro che non erano soli.

“Il cibo è un diritto umano universale”, ha affermato Andres. “Nutrirci a vicenda, cucinare e mangiare insieme è ciò che ci rende umani. I piatti che cuciniamo e consegniamo non sono solo ingredienti o calorie. Un piatto di cibo è un piatto di speranza”.

La partecipazione alla funzione, che includeva preghiere e letture di leader ebrei, musulmani e cristiani, e un intermezzo del violoncellista Yo-Yo Ma, era su invito, sebbene la funzione fosse È stato trasmesso in diretta su World Central Kitchen. L'organizzazione e il gruppo di ristoranti del signor Andrés hanno sede a Washington.

READ  Un accordo da 3 miliardi di dollari con il Regno Unito avvicina l’Australia ad avere una flotta di sottomarini a propulsione nucleare

Furono infatti tenuti i funerali per le vittime, ma questo fu l'unico memoriale tenuto negli Stati Uniti. Tra le 560 persone presenti c'erano Doug Emhoff, marito della vicepresidente Kamala Harris; E rappresentanti di tre famiglie delle vittime; E decine di volontari e appaltatori di World Central Kitchen che hanno lavorato insieme in disastri e conflitti in tutto il mondo. Riempivano solo una piccola parte della cattedrale, che è stata il luogo di quattro funerali presidenziali e memoriali per le vittime degli attacchi dell'11 settembre.

Mentre le morti alla World Central Kitchen hanno suscitato indignazione globale, lo stesso hanno fatto più di 220 altri operatori umanitari. uccidendo a Gaza.

Ma quelle sette furono le prime vittime che l'organizzazione subì da quando il signor Andrés inventò il gruppo mentre svolgeva attività di soccorso culinario ad Haiti dopo il terremoto del 2010.

Il suo concetto era semplice: gli chef che vivono in aree colpite dal disastro potevano nutrire le persone sofferenti più rapidamente e più spesso con cibi più deliziosi e convenienti rispetto alle tradizionali organizzazioni umanitarie.

Andrés ha sfruttato le sue conoscenze, il suo carisma e l'uso intelligente dei social media per mobilitare un esercito di chef volontari e trasformare World Central Kitchen in un'impresa globale da 550 milioni di dollari.

La settimana scorsa, centinaia di persone in lutto, tra cui il signor Andrys e un rappresentante dell'ufficio del presidente polacco, hanno partecipato ad una messa cattolica romana a Przemysl, in Polonia, il luogo di nascita dell'operaio ucciso Damian Sobol.

Il signor Andres ha anche partecipato la scorsa settimana a una messa a St. George, in Quebec, per Jacob Flickinger, 33 anni, un appassionato di attività all'aria aperta ed ex membro delle forze armate canadesi. Il signor Flickinger ha iniziato a lavorare per l'organizzazione in ottobre, aiutando a nutrire i residenti dopo un uragano vicino ad Acapulco, in Messico. Poi si è diretto a Gaza.

“Abbiamo discusso dei rischi”, ha detto suo padre, John Flickinger. Intervista all'Associated Press Poco dopo suo figlio fu ucciso. “Fondamentalmente ha detto: ‘Papà, la gente sta morendo di fame laggiù e penso di poter aiutare. E lo apprezzo.

Giovedì, il signor Andres è scoppiato in lacrime mentre piangeva Lalzaumi Frankcom, 43 anni, un australiano che tutti chiamano Zumi. Ha detto che era come sua sorella: dura, divertente e il membro più anziano della squadra di Gaza.

Ha fatto volontariato per la prima volta nel 2018, quando un vulcano ha eruttato in Guatemala, e ha continuato ad aiutare le vittime delle inondazioni in Bangladesh, dei terremoti in Marocco, della povertà in Venezuela e degli incendi in California. Recentemente è stata nominata Direttore senior delle operazioni asiatiche di World Central Kitchen e ha sede a Bangkok.

Saif Al-Din Abu Taha, un palestinese di 25 anni, era un membro della squadra di soccorso, traducendo e guidando l'organizzazione dall'inizio dell'anno. È tornato dagli Emirati Arabi Uniti per aiutare nel mulino della sua famiglia. Aveva contatti in Israele, che hanno aiutato l'organizzazione a coordinare le autorizzazioni.

I restanti tre lavoratori… John Chapman, 57 anni, James Kirby, 47 anniE Jim Henderson, 33 – Facevano parte di una società di sicurezza con sede in Gran Bretagna chiamata Solace Global. Sono stati nominati come parte del team di sicurezza dell'organizzazione. Tutti e tre prestarono servizio in vari rami dell'esercito britannico.

READ  Il premier israeliano incontra Putin per discutere dell'Ucraina

Quando la Russia invase l’Ucraina nell’ottobre del 2022, la cucina centrale del mondo entrò in guerra per la prima volta. Quando Hamas attaccò Israele il 7 ottobre, il gruppo si affrettò a creare mense di soccorso in Israele, per poi ampliare la propria missione per aiutare i palestinesi a Gaza, dove Centinaia di migliaia Sono sull'orlo della fame.

I sette lavoratori hanno trascorso una lunga giornata aiutando a scaricare una chiatta carica di oltre 100 tonnellate di cibo che World Central Kitchen e Open Arms, un'organizzazione no-profit spagnola, avevano spedito da Cipro verso la costa di Gaza, ed erano diretti a Rafah per dormire. . Alle 22, ora di Gaza, la prima delle tre auto che trasportavano lavoratori è stata colpita dai droni. Israele ha consentito il passaggio di auto bianche con i loghi prominenti della World Central Kitchen.

Nel giro di pochi minuti i droni hanno colpito la seconda auto e poi la terza.

“So che tutti abbiamo molte domande senza risposta su quello che è successo e perché è successo”, ha detto Andres nel suo elogio funebre. “Continuiamo a chiedere un’indagine indipendente sulle azioni dell’esercito israeliano contro la nostra squadra”.

La World Central Kitchen ha immediatamente interrotto il suo lavoro a Gaza dopo il bombardamento. Linda Roth, responsabile delle comunicazioni, ha affermato che l'organizzazione dovrebbe annunciare presto i prossimi passi.

Il signor Andres ha indicato che difficilmente se ne andrà. Ha letto una lettera del fratello del signor Abu Taha, in cui scriveva: “Spero che World Central Kitchen continui il suo lavoro umanitario in tutto il mondo, portando lo spirito dei caduti e la resilienza del popolo palestinese”.

Zach Montague ha contribuito alla segnalazione.