Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Esperti: l’attacco israeliano all’Iran è stato un avvertimento che potrebbe colpire “in qualsiasi momento” dopo un attacco missilistico senza precedenti con droni

Esperti: l’attacco israeliano all’Iran è stato un avvertimento che potrebbe colpire “in qualsiasi momento” dopo un attacco missilistico senza precedenti con droni

notizie dal mondo

Gli attacchi israeliani di giovedì sera contro l’Iran in risposta all’attacco missilistico e di droni senza precedenti dello scorso fine settimana non avevano lo scopo di intensificare immediatamente la guerra in Medio Oriente, ma hanno allertato Teheran sulle capacità dello Stato ebraico, hanno detto al Washingtonian Post esperti della regione.

Secondo quanto riferito, l’attacco israeliano ha colpito vicino a un’importante base aerea nella città centrale di Isfahan, che ospita circa 2 milioni di persone, nonché al sito sotterraneo di arricchimento dell’uranio a Natanz, che è stato ripetutamente preso di mira da sospetti attacchi di sabotaggio israeliani.

Richard Goldberg, consigliere senior della Fondazione per la Difesa delle Democrazie, ha dichiarato venerdì che l'esercito israeliano intende “infilare l'ago” dimostrando di avere la “capacità di penetrare la difesa aerea iraniana in qualsiasi momento” – evitando di colpire un obiettivo che porterebbe ad esacerbare il problema. Un appello per un’altra risposta da Teheran.

Scegliere Isfahan come obiettivo voleva trasmettere il seguente messaggio: “Se vogliamo distruggere il vostro programma nucleare, possiamo farlo”. Amministrazione Trump.

Ha continuato: “A lungo termine, gli eventi di sabato scorso rappresentano un cambiamento nel modello della regione”. L’Iran ha attraversato il Rubicone e non tornerà. Gli israeliani hanno anche cambiato l'intero processo decisionale dell'Iran basandosi su ciò che hanno fatto sabato sera.

L'immagine pubblicata e resa disponibile dalla televisione di stato iraniana, Islamic Republic of Iran Broadcasting (IRIB), mostra ciò che la televisione ha detto essere un'immagine dal vivo della città di Isfahan all'inizio del 19 aprile 2024. Televisione di Stato iraniana (IRIB)/AFP tramite Getty Images

Goldberg ha osservato che l'azione radicale dell'Iran diretta a prendere di mira Israele significa che è probabile che Gerusalemme colpisca gli impianti nucleari iraniani nel prossimo futuro.

READ  La regina Elisabetta II, il monarca più longevo della Gran Bretagna, è morta all'età di 96 anni, secondo Buckingham Palace

Ha aggiunto: “Sabato notte cambierà il programma di Israele per aumentare la sua aggressività, in un arco di tempo a medio termine, indebolendo o potenzialmente distruggendo le sue capacità vitali, comprese le sue capacità nucleari”.

“Quando ciò accadrà, nessuno lo sa.”

Questo video AFPTV girato il 14 aprile 2024 mostra le esplosioni che illuminano il cielo di Gerusalemme durante l'attacco iraniano a Israele. AFPTV/AFP tramite Getty Images

Israele è impegnato in una guerra diretta con Hamas nella Striscia di Gaza da quando il movimento ha lanciato un attacco mortale il 7 ottobre, uccidendo circa 1.200 persone, tra cui 33 americani.

È noto da tempo che l’Iran sostiene Hamas, ma Teheran non era stata abbastanza sfacciata da attaccare Israele dal suo territorio prima dello scorso fine settimana.

Le azioni dell'Iran “hanno cambiato l'interpretazione di questa guerra da parte dei governi occidentali”, ma se essa “cambierà in modo permanente o temporaneo”, ha affermato Jonathan Schanzer, esperto di Medio Oriente e vicepresidente senior della ricerca presso la Fondazione per la Difesa della Democrazia.

Nelle ultime settimane, i rapporti tra il presidente Biden e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu sono diventati tesi a causa dell'intenzione di Israele di lanciare un attacco di terra contro la città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, vicino al confine con l'Egitto.

Prima del contrattacco israeliano contro l’Iran, il Pentagono aveva sottolineato che gli Stati Uniti non stavano cercando di “intensificare” il conflitto nella regione, rifiutandosi di appoggiare qualsiasi azione di ritorsione da parte dello Stato ebraico.

Venerdì, l'addetta stampa della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha rifiutato di commentare l'azione israeliana.

Il portavoce dell'IDF, l'ammiraglio Daniel Hagari (a sinistra), accanto a un missile balistico iraniano atterrato in Israele lo scorso fine settimana. AFP tramite Getty Images

Schanzer ha affermato che l’amministrazione Biden è in ritardo con i suoi appelli per evitare “escalation”.

READ  L'ondata di caldo porta temperature estreme ad aprile in India e Pakistan

“Questa guerra più ampia è inevitabile ed è stata annunciata da molto tempo”, ha detto.

Schanzer ha aggiunto che in futuro Israele continuerà ad affrontare “molteplici minacce da parte di rappresentanti iraniani: Hamas, Hezbollah e gli Houthi”. [in Yemen]Milizie sciite in Iraq e Siria: questo è ciò che combatteranno ora [even] Se l’Iran resta un deterrente”.

Donne iraniane portano striscioni e foto del leader supremo, l'Ayatollah Ali Khamenei, durante una celebrazione seguita all'attacco missilistico e di droni iraniani contro Israele. AFP tramite Getty Images

Ha continuato: “Non è chiaro se gli israeliani abbiano bisogno di una strategia che si espanda oltre Hamas”.

Nel contesto diplomatico, l’attacco iraniano a Israele “ha abbassato la temperatura” con gli Stati Uniti, in un momento in cui le tensioni erano diventate “molto gravi”, secondo Elliot Abrams, capo dell’Alleanza Vandenberg e ricercatore di studi sul Medio Oriente. all'Università di Harvard. Consiglio per le relazioni estere.

“Questo momento di grande collaborazione ricorda a tutti l'importanza del rapporto”, ha affermato Abrams. “Se Israele accettasse il tipo di ritorsione che sembra aver fatto – non un’escalation – anche l’amministrazione lo apprezzerebbe”.

Tuttavia, resta da vedere cosa accadrà quando Israele entrerà a Rafah, cosa che Abrams si aspettava accadesse dopo la fine della Pasqua ebraica al tramonto del 30 aprile.

Ha detto: “La portata dell’attacco iraniano rende chiaro agli israeliani che devono porre fine alla guerra a Gaza distruggendo Hamas come forza militare”.

Carica altro…




https://nypost.com/2024/04/19/world-news/israels-strike-on-iran-was-warning-it-can-hit-at-any-time-experts-say/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium =sito%20pulsanti&utm_campaign=sito%20pulsanti

Copia l'URL di condivisione