Home Guide Servizi a pagamento truffaldini? Per fortuna ci pensa Vodafone. Ecco come...

[Guida] Servizi a pagamento truffaldini? Per fortuna ci pensa Vodafone. Ecco come rimuoverli!

0

Nelle pagine delle varie testate giornalistiche o blog di tecnologia molto spesso noi autori ci lamentiamo di quanto gli operatori telefonici nostrani applichino tecniche sempre più sofisticate (vedasi le rimodulazioni, come quella di Vodafone risalente a qualche giorno fa) per “spennare” i propri utenti.

Queste pratiche “diversamente corrette” hanno creato una sorta di odio generale  (a volte giustificato altre meno) verso tutte queste aziende. Tuttavia, quando qualcosa funziona per davvero, sembra quasi che nessuno abbia voglia di parlarne.

Oggi, dunque, proverò io a spezzare una lancia a favore dell’assistenza dell’operatore Vodafone raccontandovi ciò che mi è accaduto solamente qualche giorno fa. Ma partiamo dall’inizio.

Stavo, come al solito, navigando nei meandri dell’Internet (quello “visibile”, non pensate male) alla ricerca di qualche nuovo brano di uno dei miei gruppi preferiti. Svogliatamente il mio dito percorreva lo schermo scorrendo tra i vari risultati fino a quando, finalmente, adocchio un video interessante. Esattamente nel momento in cui sto per premere sul pulsante “Play” compare a schermo intero un pop-up pubblicitario.

Dopo ben 10 picosecondi (nemmeno il tempo di esclamare “acciderbolina”) che ecco che arriva il tanto temuto messaggio: “Servizioacaso: abbonamento attivato. Costo 6.00E/sett“. Ovviamente, i primi 6 euro vengono detratti subito.

Eccola là, l’ennesima “truffa legalizzata“. Per fortuna, dopo aver passato varie disavventure simili,  ho imparato a risolvere velocemente questi tentativi di estorsione e in pochi passaggi sono riuscito a disabilitare il servizio. Pensate però, se tutto questo fosse accaduto ad un anziano signore o, ancora peggio, ad un bambino (purtroppo sono sempre di più i genitori che acquistano smartphone top di gamma per i loro figli in tenera età, ndr). Ecco, mi avete capito.

Per questi motivi, dunque, ho deciso di realizzare una guida basata sulla mia esperienza.

Una cosa molto importante è data dal fatto che l’operatore con cui avete stipulato il contratto telefonico non è in alcun modo legato all’attivazione di questi abbonamenti “truffaldini”.

In particolare, posso dirvi che l’assistenza Vodafone (il mio operatore telefonico) si è dimostrata disponibilissima a risolvere il problema e in men che non si dica mi ha rimborsato i 6 euro dell’abbonamento e, addirittura, bloccato l’attivazione per il futuro di servizi simili. Se siete utenti Vodafone, dunque, state tranquilli. Questa volta l’operatore si merita dei complimenti.

Come disattivare servizi digitali non voluti (Vodafone)

  1. Per prima cosa, dobbiamo scaricare dal Play Store l’applicazione My Vodafone che ci consentirà di disattivare l’abbonamento e di parlare con l’assistenza. Potete utilizzare il badge sottostante per scaricarla. 
  2. Successivamente, dovremo eseguire il login con il nostro account My Vodafone. Se non ne avete uno potete registrarvi qui.
  3. A questo punto dovremo disattivare l’abbonamento. Per fare questo, dal menu a tendina presente sulla destra, selezioniamo Offerte e successivamente Offerte Attive. Ora scorriamo la pagina che si aprirà fino in fondo e selezioniamo Servizi digitali. Da qui sarà poi possibile disattivare l’abbonamento. Se tutto è stato eseguito correttamente vi dovrebbe arrivare un messaggio di confermadisattiva servizi digitali
  4. Non abbiamo ancora finito la nostra “missione”. Infatti, dobbiamo ottenere il nostro rimborso. Per fare questo, rechiamoci, dal solito menu, su Soddisfatti o rimborsati e successivamente su Servizi digitali. Qui eseguiamo un tap su Verifica i Servizi Digitali attivi. Ora ci verrà mostrata una schermata con tutti i costi che abbiamo sostenuto in questo periodo. Noi ovviamente selezioniamo Servizi Digitali e successivamente Chatta con un esperto. ATTENZIONE: se in questa fase non dovessero ancora essere presenti i costi del servizio ritornate a controllare il giorno seguente. A volte l’aggiornamento dei costi spesi è un po’ lento.
  5. Ora saremo in contatto con l’assistenza Vodafone. Attendete qualche minuto (nel mio caso due minuti) e vi contatteranno loro. Spiegate ora il vostro problema (un esempio di messaggio può essere questo: “Salve, mi è stato attivato un servizio digitale non voluto derivante da un pop-up pubblicitario. Ho già provveduto a disattivarlo dall’applicazione ma è possibile ottenere un rimborso? Inoltre, vorrei anche essere sicuro che non se ne attivino altri in futuro. Grazie.”). Vedrete che probabilmente in meno di cinque minuti il tutto verrà risolto dall’assistenza Vodafone e voi avrete finalmente il vostro rimborsorimborso

Ulteriori informazioni sui servizi digitali

Per ulteriori informazioni sul servizio Soddisfatti o Rimborsati di Vodafone vi rimando alla relativa pagina ufficiale.

Questa volta dobbiamo ammettere che l’assistenza Vodafone si è rivelata ottima ed efficiente. Sono molto contento di questa cosa.

Spero che questa guida vi sia stata d’aiuto e ci rivediamo presto qui sulle pagine di GExperience, alla prossima!

Se avete domande non esitate a scriverci tramite i commenti qui sotto o ad entrare nel nostro gruppo Telegram.

Ti ricordiamo che GExperience è l’unico sito ad avere un gruppo dedicato con i propri lettori. Se anche tu vuoi entrare a farne parte, fai un tap sull’icona a sinistra (da smartphone).

Non dimenticatevi di condividere l’articolo con i vostri amici e di seguirci sui nostri principali social network: FacebookTwitterGoogle+!

Stay pure, grow the Google Experience!

Andrea Zanettin