[Video] Recensione Moto Z Play – un device al TOP!

0

Dopo averlo testato per diverso tempo (molto tempo in effetti…) vi proponiamo la nostra recensione del Lenovo Moto Z Play, un terminale interessante che ha fatto della modularità un suo punto di forza. In questa recensione andiamo ad analizzare i punti forti del dispositivo e le sue pecche.

Nonostante l’acquisizione di Motorola da parte di Lenovo, il terminale si allinea perfettamente con i dispositivi di fascia medio alta riuscendo a non tradire gli standard di eccellenza a cui la vecchia gestione statunitense ci aveva abituati.

3

Nel caso vi foste persi l’unboxing vi consigliamo di rimediare seguendo questo link: [Video] Lenovo Moto Z Play: unboxing e prime impressioni!

Materiali costruttivi ed ergonomia

Gli standard qualitativi elevati di questo device trovano la loro massima espressione nei materiali costruttivi. Il nuovo Z Play può infatti essere considerato da questo punto di vista un vero e proprio top di gamma: nella parte posteriore e anteriore troviamo un vetro Gorilla Glass 3 anti graffio, mentre i lati sono ricoperti da un frame in alluminio stondato. L’assemblaggio risulta estremamente solido senza alcun tipo di scricchiolio.

6

Dal punto di vista dell’ergonomia, il dispositivo si tiene abbastanza bene in mano nonostante le generose dimensioni di 156.4 x 76.4 x 6.99 mm (senza back cover) ed il peso di 165g. Per migliorare la presa e proteggere i pin posti sul retro consigliamo di usufruire della back cover magnetica presente in dotazione anche se ciò ne aumenterà leggermente le dimensioni. Ciò inoltre andrà a rendere la fotocamera posteriore a filo con la scocca in modo da risultare più piacevole dal punto di vista estetico.

4

Come accennato nel nostro unboxing, nonostante il design non sia eccezionale, si nota una certa armonia nelle forme che lo rende uno smartphone piacevole da guardare.

Sul lato posteriore troviamo la fotocamera da 16 megapixel, il logo Moto e in basso la contattiera per le mods ed il primo microfono. Il lato frontale ospita in alto la capsula auricolare la fotocamera anteriore da 5 megapixel e il flash LED. Nella parte inferiore troviamo il sensore di impronte digitali ed un secondo microfono.

Non manca poi l’entrata jack da 3.5 per le cuffie e quella per il cavo USB Type-C sul bordo inferiore. Sulla cornice laterale destra troviamo il bilanciere del volume ed il tasto zigrinato di accensione spegnimento; vuota è invece la cornice sinistra. La cornice superiore ospita il carrellino per la nano SIM / micro SD (memoria espandibile fino a 128 GB) ed un terzo microfono.

Display

Il Moto Z Play è dotato di uno schermo Super AMOLED FULL HD da 5.5 pollici e densità di pixel di 401 ppi. Nonostante la risoluzione non sia elevatissima, ogni contenuto multimediale è perfettamente fruibile ed i colori risultano ben riprodotti. Riguardo questi ultimi, vi è poi la possibilità di tarare la loro temperatura attraverso la voce modalità colore presente nelle impostazioni schermo: qui potremo scegliere tra modalità standard e vivace. Dalle nostra prova è emersa una riproduzione più fedele proprio in quest’ultima modalità.

schermo

Ottimi anche i neri che, grazie alla tecnologia AMOLED, risultano assoluti; ciò però non vale per i bianchi che tendono a virare un po’ troppo verso il celeste. Siamo rimasti poi piacevolmente sorpresi dalla visibilità del display sotto la luce diretta del sole: i contenuti risultano sempre leggibili grazie anche all’ottima luminosità adattiva.

Software

Dal punto di vista software troviamo Android 6.0 Marshmallow senza alcun tipo di personalizzazione; ciò contribuisce sicuramente a migliorare le prestazioni del telefono. Le uniche personalizzazioni introdotte da Lenovo riguardano alcune app molto ben realizzate:

  • Moto Action che ci permetterà, ad esempio, di attivare la torcia scuotendo lo smartphone o di aprire la fotocamera girandolo due volte
  • Moto Voice consente di personalizzare l’assistente di Google rendendolo più utile
  • Moto Display che ci consentirà di vedere le eventuali notifiche senza accendere il dispositivo

Così come è successo per il Lenovo Moto G4, non abbiamo apprezzato il riproduttore video e quello musicale poiché troppo carenti di funzioni.

Fotocamera

Il Moto Z Play è dotato di una fotocamera posteriore da 16 megapixel con messa a fuoco laser e doppio flash LED dual tone. Gli scatti sono sicuramente superiori alla media e, grazie all’HDR automatico, vengono bene anche in ambienti poco luminosi. Abbiamo apprezzato molto anche la velocità dell’autofocus. Buoni anche i video che possono essere registrati fino ad una risoluzione di 4K.

Nel caso poi foste amanti dei selfie, anche sotto questo aspetto lo Z Play non vi deluderà: grazie ad un secondo flash LED posto nella parte frontale sarete sempre in grado di acquisire scatti con buona luce e ben dettagliati.

Ciò che ci ha lasciato l’amaro in bocca è invece la gestione software della fotocamera che presenta veramente poche funzioni interessanti. Di seguito riportiamo alcuni esempi di fotografie: come al solito,  potrete scaricare gli originali il premendo il pulsante qui sotto.

Scarica Foto originali

Prestazioni

Lo smartphone è dotato di un SOC Octa Core Qualcomm Snapdragon 625 con CPU Cortex A53 e architettura a 14nm. Ciò si traduce in ottime prestazioni e consumo ridotto: lo Z Play non tenderà quasi mai a scaldare (difficilmente arriverà a temperature superiori ai 40 gradi) ed il sistema continuerà a girare fluido e senza alcun tipo di lag. Grazie poi alla memoria RAM da ben 3 GB, il passaggio da un’app all’altra avverrà in pochissimo tempo.

426114086_167383_16732423846751242152

Il telefono non delude nemmeno dal punto di vista grafico grazie ad una GPU Adreno 506: abbiamo testato alcuni giochi come Asphalt 8  e Real Racing ottenendo sempre ottimi risultati. A tal proposito vi consigliamo di guardare la nostra video recensione ad inizio articolo.

realReparto Telefonico e Autonomia

Il reparto telefonico dello Z Play è decisamente buono soprattutto grazie al posizionamento intelligente del microfono nella parte frontale: ciò permette all’interlocutore di sentire la nostra voce in maniera nitida. Grazie poi all’ottimo altoparlante, le telefonate in vivavoce risultano ad un volume elevato senza particolari distorsioni. Lo smartphone è un dual SIM e permette quindi di gestire agevolmente due numeri di telefono contemporaneamente.

Se il reparto telefonico ci è piaciuto molto, abbiamo trovato l’autonomia addirittura strabiliante: la batteria da 3510 mAh consente con un uso moderato  di arrivare a fare anche 3 giorni di utilizzo.

Conclusioni

Il Lenovo Moto Z Play è un terminale decisamente valido che fa della qualità dei materiali e dell’autonomia i suoi punti di forza. Superiori alla media anche le prestazioni grafiche e della CPU che consentono al sistema operativo di girare sempre in maniera fluida. Dulcis in fundo, le MOTO Mods rendono il dispositivo ancora più interessante permettendogli di trasformarsi all’occorrenza in un mini proiettore, una fotocamera con zoom ottico e altro ancora. Di seguito vi proponiamo il link all’acquisto su Amazon.

Acquista Lenovo Moto Z Play (32 GB Nero)

Acquista Lenovo Moto Z Play (32 GB Bianco)

Non perderti nemmeno la nostra preziosa video recensione!

Julyano
Salve a tutti, sono Giuliano. Sono un ragazzo da sempre appassionato di tecnologia: ha un chip? Allora mi interessa! Adoro l'ironia e l'umorismo in generale, quindi non me ne vogliate se qualche volta mi capiterà di fare una battutina :D Che altro dire?? Forse solo.... Stay hungry sta....no ho sbagliato, volevo dire Stay Pure!