Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

LeBrun ha brontolato: la serie di playoff NHL ha trazione, ma non con Gary Bettman – ancora

LeBrun ha brontolato: la serie di playoff NHL ha trazione, ma non con Gary Bettman – ancora

PALM BEACH, FL – In una riunione del consiglio di amministrazione che ha prodotto poche notizie, forse la cosa più interessante che ho appreso è stato l’elemento che Non discusso formalmente.

Almeno era per me.

Ho fatto un sondaggio informale tra i conservatori nel corso di due giorni e mezzo. La domanda era semplice: ti piacerebbe l’idea di giocare prima dei playoff della Stanley Cup?

Ho chiesto a 12 governatori. Il punteggio era 12-0 a favore NHL Aggiungi round di gioco. Non ho trovato una sola voce dissenziente.

Ora, sono sicuro che se dovessi interrogare gli arbitri di tutte e 32 le squadre, ne troverei alcuni contrari. Ma ancora: 12 giudici, 12 persone che amavano l’idea di giocare.

Nessuno dei conservatori voleva parlarne formalmente perché sapevano che se lo avessero fatto avrebbero subito l’ira del commissario Gary Pittman.

Perché Bateman è ancora fermamente contrario all’idea. È stato molto coerente con questo negli ultimi anni. Bene, ho posto di nuovo la domanda a Bettman martedì dopo la conclusione della riunione di due giorni del Consiglio dei governatori:

Che ne dici dell’idea di ampliare i playoff attraverso un gioco del genere NBA è finita?

“Se dicessi loro: ‘Saresti aperto a suonare?'” Alcuni di loro potrebbero dire: “Possiamo parlarne”. Non riceviamo quel feedback “, ha insistito Bateman. E quindi, non sento molto il desiderio di cambiare”.

Probabilmente è vero che i proprietari e i dirigenti del team non sono ancora al suo orecchio sulla questione. Di certo non era il momento giusto per farlo durante una pandemia. C’erano altre priorità.

Ma più sento parlare di alcuni di questi club, più sento che quel momento nei prossimi anni sarà quello in cui ci sarà una spinta per giocare. E il punto di svolta potrebbe essere se i partner televisivi statunitensi ESPN e TNT decidessero di voler sostenere l’idea e fare pressione su Bettman affinché la prenda in considerazione.

Martedì ho chiesto a Bettman perché non gli piaceva l’idea.

“Stai cercando di risolvere un problema che non esiste”, ha detto Bateman.

Un altro giornalista ha chiesto informazioni sulle potenziali entrate aggiuntive che potrebbero essere ottenute.

“Non sono sicuro che aumenti le entrate”, ha detto Bateman. “Allentare la stagione regolare e entrare nei playoff non ha molto senso per me. Penso che avere un sistema in cui metà delle squadre faccia i playoff e l’altra metà no, penso che sia l’ideale”.

Questa settimana ricorre il 30° anniversario dell’elezione di Bettman a Commissario della NHL durante la riunione del consiglio dei governatori proprio in questo hotel.

A quel tempo, 16 delle 24 squadre hanno partecipato ai playoff. Prima di allora, era il numero 16 di 21. E questo era ridicolo, ovviamente. Modo molto semplice. Ma ora ha 16 anni su 32.

READ  David Morehouse si dimette dalla carica di CEO di Pittsburgh Penguins

È proprio il momento giusto per discutere i vantaggi del gioco. Il concetto più popolare vedrà il n. 7 contro il n. 10 e il n. 8 contro il n. 9 in ogni conferenza in una serie al meglio di tre, tenutasi rapidamente per un massimo di tre giorni. Nessun viaggio Il seme più alto arriva a ospitare l’intera serie. Questo è ciò che alcune persone vorrebbero vedere.

Avrà più squadre che giocheranno partite correlate a marzo, non c’è dubbio.

Questo concetto protegge ancora il tradizionale stadio a 16 squadre. È un gioco di entrare per raggiungere il 16esimo.

Ma affinché tutto ciò veda la luce del giorno, i proprietari dovranno iniziare a fare conversioni inverse con il commissario. Suggerirei che ciò avvenisse a livello di Comitato Esecutivo. Questo è il gruppo più piccolo di proprietari che dispone dell’autorizzazione del delegato.

Inchiesta Lega

A Bateman è stato chiesto dell’indagine in corso della lega sul Canadian World Junior Team 2018, che sembra volgere al termine.

“Abbiamo ancora del lavoro da fare”, ha detto Bateman. Sappiamo che sono in corso altre due indagini. Abbiamo più lavoro da fare in termini di coordinamento, soprattutto con il sindacato dei calciatori, ma penso che siamo decisamente in casa”.

Ciò che sembra chiaro è che la NHL non vuole interferire in alcun modo con le indagini della polizia che sono ancora in corso a London, Ontario, il che significa che credo che la lega sia sensibile al fatto che pubblicizzare i risultati delle sue indagini alla polizia londinese con lo svolgimento delle loro indagini penali potrebbe essere problematico.

A Bateman è stato chiesto specificamente se la lega avrebbe annunciato i suoi risultati alla polizia di Londra.

“Dipende dalla polizia di Londra. Se ci dicessero di non rendere pubbliche le cose, non lo faremmo”, ha detto Bateman.

tetto salariale

Dal 2005, è tradizione per la lega dare agli arbitri una sbirciatina/proiezione degli stipendi della prossima stagione in questo incontro.

A tal fine, sembra che, nonostante qualche speranza alla riunione di ottobre che il tetto possa aumentare di oltre $ 4 milioni se viene raggiunta una certa soglia di entrate in questa stagione, le risorse umane saranno inferiori e i giocatori non staranno altrettanto bene. . . La garanzia è stata ripagata dalla pandemia, quindi probabilmente quest’estate stiamo osservando solo un aumento di $ 1 milione del limite, a $ 83,5 milioni.

“Sulla base delle proiezioni attuali, ci sarà ancora una garanzia alla fine della stagione e, in tal caso, aumenteremo il limite di $ 1 milione”, ha detto Bateman. “Le prospettive di budget che abbiamo ora sono molto solide – ci aspettiamo di avere una stagione molto buona – ma se facciamo meglio, attraverso il campo con $ 140 e $ 150 in più, è concepibile che la garanzia farà molta strada e poi il cap andrà nel medio termine. ​A 86 (milioni) e oltre. Dovremo vedere. Staremo solo a guardare. Ovviamente se non finiamo di pagare la garanzia quest’anno, dopo il prossimo anno dovrebbe essere tutto finito e non ci dovrebbero essere problemi con quello.”

READ  I dettagli del motivo per cui le trattative commerciali di James Harden di Damian Lillard si muovono così lentamente

Una terza opzione sarebbe quella di negoziare un “appianamento” dell’escalation del tetto nei prossimi anni con l’NHLPA. La lega non è stata ancora contattata dalla NHLPA (che al momento sta discutendo internamente la questione con i giocatori, secondo fonti a conoscenza della vicenda ma non autorizzate a parlarne pubblicamente).

“Non è qualcosa che stiamo discutendo in questo momento”, ha detto Bateman. “È così. Se verrà cambiato, è ovviamente qualcosa che dovrebbe essere discusso con il sindacato dei giocatori”.

Sulla base di quello che ho sentito, sarei sorpreso se la NHLPA non si avvicinasse alla lega ad un certo punto su questo argomento.

Un altro fattore che può influire negativamente sulle entrate è il calo del dollaro canadese. I sette club canadesi hanno un impatto significativo su HRR, quindi un dollaro canadese più basso non è l’ideale.

“Ne abbiamo tenuto conto”, ha detto Bateman. “Questo è stato marginalmente, molto marginalmente, un fattore al di fuori delle nostre proiezioni iniziali, probabilmente nell’intervallo da $ 10 a $ 15 milioni. L’anno scorso, ci siamo ritrovati con circa $ 5,4 miliardi, dare o avere – sto arrotondando – che è circa la metà miliardi in più di quanto ci aspettassimo. Entrando nel merito. È uno dei motivi per cui abbiamo anche questa discussione. Ci aspettiamo un altro buon anno di aumenti delle risorse umane. Ma quando l’abbiamo detto, c’erano circa un miliardo e mezzo di dollari da ripagare Collettivamente – voglio dire, noi e i giocatori – abbiamo fatto un ottimo lavoro riportando fortemente le cose com’erano ed è abbastanza chiaro che, di sicuro, sarà ripagato nel non-troppo- Futuro distante.”

Le attuali proiezioni sulle entrate indicano che i giocatori dovranno ai proprietari circa $ 70 milioni in meno entro la fine della stagione.

Martedì, Pittman ha rivelato che ci sono almeno 12 proprietari interessati a vendere i senatori.

“Ci sono più di una dozzina di parti che credo abbiano firmato un accordo di non divulgazione e abbiano espresso interesse per questo processo”, ha detto Bittman. “Penso che il processo richieda l’apertura della data room, cosa che dovrebbe essere fatta presto, e probabilmente inizieranno un processo più strutturato dopo il primo dell’anno”.

READ  Pete Carroll sulle 257 yard della stagione nella sparatoria della NFL: dobbiamo toglierlo dal calcio

L’attore canadese di Hollywood Ryan Reynolds potrebbe essere coinvolto in un nuovo gruppo di proprietà per i senatori, indipendentemente dal partito con cui finisce la squadra? Sembrerebbe che questo sia ciò che spera la National Hockey League. Pittman ha detto che lui e il vice commissario Bill Daley hanno incontrato Reynolds.

“Bill e io abbiamo incontrato Ryan Reynolds, che ci ha impressionato molto”, ha detto Bateman. “Se riusciamo a trovare un modo per includerlo, penso che sarebbe fantastico per i senatori e penso che sarebbe fantastico per il campionato”.

Su cosa ha distinto Reynolds:

“È molto intelligente. Ha una serie di attività oltre alla recitazione, capisce lo sport, capisce la promozione. Penso che ci abbia detto che ha oltre 100 milioni di follower su tutte le sue piattaforme messe insieme. È una persona estremamente popolare e un grande oratore. “

Per quanto riguarda la tempistica della vendita, non è ancora chiara al 100%.

“In termini di chiedere l’elemosina per chi vuole partecipare al processo, (è) una cosa in corso e penso che il processo più formale non inizierà fino a quando le vacanze non saranno finite e le persone saranno tornate e concentrate”, ha detto Bateman.

Annunci non commerciali

Interessante piccola pepita alla fine della disponibilità mediatica di Dalì. Hai richiesto un aggiornamento sul desiderio del campionato di registrare a livello centrale gli elenchi di non scambio nei contratti dei giocatori in tutto il campionato in seguito all’annullamento della scorsa stagione Las VegasAnaheim commercio che coinvolge Evgenij Dadonov.

La lega ha annunciato a marzo che avrebbe collaborato con la NHLPA per costruire una stanza di compensazione per le liste di non scambio.

“Abbiamo già discusso con l’Associazione dei giocatori sulla creazione di un requisito che tutti i documenti non commerciali siano archiviati contemporaneamente presso il Registro centrale e l’Associazione dei giocatori”, ha detto Daly all’epoca.

Ma dopo mesi di avanti e indietro tra la lega e la NHLPA, sembra che dopotutto non ci sarà un centro di compensazione comune. Daley ha detto martedì che sembra che il campionato andrà avanti da solo e che a partire dalla prossima stagione i club condivideranno le informazioni sulla lista di non scambio con il registro centrale.

(Foto di Gary Bateman: Matthew Stockman/Getty Images)