Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Jay Leno smette di scherzare sulle persone trans durante uno spettacolo stasera Staffer - The Hollywood Reporter

Jay Leno smette di scherzare sulle persone trans durante uno spettacolo stasera Staffer – The Hollywood Reporter

Jay Leno Dice la reazione di un ex membro a lui Stasera spettacolo Il personale in una battuta che ha fatto sulle persone transgender gli ha portato delle scuse e la promessa di non rendere mai più le persone transgender l’obiettivo delle sue battute.

L’ex conduttore televisivo e comico ha condiviso la storia mentre appariva come ospite nell’ultimo episodio di mazza casuale Con Bill Maher. I due stavano discutendo della sua turbolenta storia di entrare e uscire da concerti notturni, comprese le controversie che coinvolgono David Letterman, Jimmy Kimmel e Conan O’Brien, quando Maher iniziò a dire a Leno di essere la “vittima dell’ultimo orribile pregiudizio applicabile”. in America: invecchiamento.”

“Hai un’idea in testa che dovresti andare al pascolo,” In questo momento Host affiliato. “Mentre ti parlo ora, sei esattamente la stessa persona che c’era in quel momento, quindi non credo che la tua mente si sia offuscata.”

Leno ha risposto dicendo che il modo in cui si vedeva e inquadrava le montagne russe a tarda notte era perché era “un grande sostenitore della bassa autostima”.

“Penso che sia la chiave del successo perché quando non pensi di essere la persona più intelligente nella stanza, stai zitto e ascolti”, ha detto.

Spiega che questo lo ha aiutato a tenerlo sotto controllo mentre ha ospitato lo spettacolo per più di due decenni, con l’ex conduttore che si è rivolto alla sua squadra per assicurarsi che rimanga umile.

“Quando ho Stasera spettacoloHo assunto il miglior produttore che potevo, il miglior regista, pensavo fossero i migliori sceneggiatori. Ho dato loro contratti su base annuale, non 13 settimane. Ho detto: “Fai quello che puoi”. Abbiamo lo stesso equipaggio da 22 anni. Quando mi dicono che lo spettacolo è brutto, io dico: “Perché male?” E mi diranno perché è peggiorato”.

READ  Gunna ha affari di famiglia e lavoro in classe prima di costituirsi

Quando Mahir interviene per chiedere a Leno se si riferisce al fatto che qualcuno della sua squadra come il lavoratore “te lo dice”, Leno afferma di aver sentito le idee di qualcosa di più dei semplici membri del team creativo di alto rango nello show.

“La mia teoria è che chiunque può tirare la corda e fermare il treno”, dice. “Ricordo che una volta abbiamo avuto un ragazzo al piano di sotto che non conoscevo. All’epoca avevo fatto una battuta transgender e ho sentito che quel ragazzo era davvero ferito. Quindi sono andato a vederlo e spiegare la situazione. ”

Leno dice di aver ascoltato quel dipendente e di aver detto “Mi scuso” dopo aver sentito quanto fosse doloroso. Poi ha promesso di andare avanti con le sue battute, affermando: “Ecco il punto: sei bravo solo quanto la tua ultima battuta”.

“Hai detto che non avresti mai più sentito un’altra barzelletta transgender”, ricorda Leno. “Era molto commosso dal fatto che avrebbe potuto interrompere clamorosamente questo spettacolo a causa della sua unica lamentela. [He] Si scopre che è il più grande uomo di luce o voce, qualunque cosa abbia fatto, abbiamo avuto”.

Ha concluso: “Per me”, “Ha funzionato per me”.

lino Mi scuso in anticipo per le battute razziste Prende di mira la comunità asiatica per tutta la sua carriera, anche durante il governo degli ospiti talenti americani Commenti che da anni sono molto criticati dalla comunità asiatica.

In una conversazione del 2021 con il leader del MANAA Jay Aoki, Leno ha affrontato la perpetuazione degli stereotipi sulla Corea del Nord e sui coreani, rifiutando che questo fosse “un altro esempio di abolizione della cultura” e invece fosse un “legittimo errore che è stato commesso da parte mia”.

READ  Marisa Tomei ritorna da Spider-Man afferma di non aver pagato per Pete Davidson "King of Staten Island"

“A quel tempo, c’era una situazione in cui alcuni gruppi si lamentavano sempre di qualcosa, quindi non preoccuparti”, ha detto il comico. “Ogni volta che riceviamo un reclamo, ci saranno due sfaccettature nella discussione: o ‘dobbiamo occuparci di questo’ o ‘al diavolo’ se non riescono a prendere una battuta”. Molte volte mi sono schierato con quest’ultimo anche quando sapevo in cuor mio che era un errore”.