Giugno 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il numero 22 dell’Oklahoma State batte il numero 9 dell’Oklahoma 27-24, rovinando le speranze di CFP dell’OU nella competizione Bedlam

Il numero 22 dell’Oklahoma State batte il numero 9 dell’Oklahoma 27-24, rovinando le speranze di CFP dell’OU nella competizione Bedlam

In quella che fu la spinta finale di Bedlam per il prossimo futuro, il numero 22 dell’Oklahoma State ha rovinato le speranze del rivale Oklahoma State di vincere un campionato nazionale.

I Sooners sono entrati nella partita di sabato a Stillwater, numero 9, con un record di 7-1, ma una vittoria per 27-24 dell’OSU avrebbe eliminato l’OU dal quadro dei College Football Playoff. Inoltre, i Cowboys sono ora in ottima posizione per raggiungere la partita del Big 12 Championship.

Ci è voluto uno sforzo determinato da parte dello Stato dell’Oklahoma per mandare il suo principale concorrente alla SEC in perdita. I Cowboys erano in vantaggio per 17-7 all’intervallo, ma sono entrati nel quarto quarto sotto 21-17.

Per riconquistare il comando, l’Oklahoma State ha intrapreso un drive da 97 yard che è stato coronato dalla corsa di touchdown di due yard di Ollie Gordon. All’inizio del primo tempo, Gordon ha effettuato due riprese quarto e 1 nel territorio dell’Oklahoma. Ma questa volta non è stato negato e ha dato all’Oklahoma State un vantaggio di 24-21 con 7:59 da giocare.

Nella serie successiva, l’Oklahoma ha restituito la palla all’Oklahoma State quando il quarterback Dillon Gabriel non era pronto per il tiro con il fucile. La palla rimbalzò su Gabriel e i Cowboys si ripresero.

READ  Josh Johnson, Kevon Seymour e Brent Urban hanno firmato per un roster di 53 uomini, e i Ravens ne hanno mandati tre in riserva per infortunati

Dopo il turnover, l’Oklahoma State ha aggiunto un field goal per estendere il vantaggio a 27-21 e poi ha resistito per tutta la vita.

La difesa dei Cowboys ha bloccato l’Oklahoma a un field goal nel drive successivo dopo una controversa no-call su quella che sembrava essere un’interferenza sul passaggio su un passaggio di Drake Stoops in end zone.

Negli ultimi minuti, l’Oklahoma ci riprova. Sotto 27-24, i Sooners sarebbero avanzati a centrocampo ma un passaggio quarto e 5 di Gabriel a Stoops era a un metro dalla linea di porta, provocando un turnover in ribasso.

Ciò ha permesso ai cowboy di esaurire il tempo e ottenere la vittoria desiderata.

Ollie Gordon e Alan Bowman aprono la strada allo stato dell’Oklahoma

L’attacco dell’Oklahoma State ha avuto difficoltà all’inizio di questa stagione, ma lo staff ha apportato alcune modifiche dopo la settimana di addio di fine settembre. A quel punto, l’OSU era 2-2 e stava perdendo contro l’Iowa State nella sua apertura dei Big 12.

I Cowboys non hanno perso da allora e ora sono 7-2 in totale con un punteggio di 5-1 nei Big 12. Parte del cambiamento è stato il passaggio a Gordon come miglior giocatore della squadra e Alan Bowman come miglior quarterback.

Gordon è entrato nella partita di sabato con una serie di cinque partite consecutive con oltre 100 yard in ricezione, comprese vittorie di 282 e 271 yard su West Virginia e Cincinnati. Gordon ha mantenuto quella serie di vittorie consecutive contro i Sooners, correndo per 137 yard e due touchdown.

La sua corsa di touchdown di 20 yard nel primo quarto ha dato all’OSU un vantaggio di 7-0, e la sua corsa di touchdown nel quarto quarto ha riportato i Cowboys in vantaggio. Nel frattempo, Bowman ha tirato per 334 yard e, cosa più importante, non ha girato la palla mentre i Cowboys hanno messo in campo 480 yard di attacco.

READ  I Mets chiamano il potenziale Mark Vientos, fonti dicono: come si adatterà la sua racchetta alla formazione di New York?

Anche quando l’Oklahoma si portò in vantaggio per 21-17 a metà del terzo quarto, l’Oklahoma State continuò ad andare avanti. I Cowboys hanno continuato ad avanzare nel territorio dell’Oklahoma, ma sono usciti senza punti grazie a due palle perse su down e un’intercettazione su un trick play.

Ma non importa. Quattro rigori dell’Oklahoma hanno sicuramente aiutato, ma l’Oklahoma State ha messo insieme un drive di 97 yard nel quarto quarto per riconquistare il comando e alla fine battere il rivale Sooners.

Con la vittoria, l’Oklahoma è ora in cima alla classifica dei Big 12 con il Texas. E con UCF, Houston e BYU che rimangono nel programma della stagione regolare, il percorso verso la partita per il titolo Big 12 è molto chiaro per la squadra di Mike Gundy.

Le speranze di playoff dell’Oklahoma College Football sono state deluse

Dopo aver iniziato la stagione 7-0, l’Oklahoma ha perso due partite di fila. I Sooners hanno perso 38-33 contro il Kansas la scorsa settimana a Lawrence, per poi perdere sabato a Stillwater.

Con due sconfitte, le speranze dell’Oklahoma College Football Playoff sono quasi certamente svanite. È una svolta degli eventi deludente dopo un inizio di stagione così forte, inclusa la vittoria sul Texas nel Red River Rivalry il 7 ottobre.

I Sooners si sono salutati una settimana dopo aver battuto il Texas e non sembrava più lo stesso. Dovevano fermarsi su una conversione da due punti per evitare i tempi supplementari in casa contro l’UCF prima di perdere contro Kansas e Oklahoma State.

Ora, 7-2 in totale e 4-2 nei Big 12, i Sooners affrontano una salita in salita per raggiungere la partita per il titolo della conference prima di partire per la SEC. Il prossimo in programma è una visita dal West Virginia prima di un viaggio alla BYU e un finale di stagione regolare in casa contro la TCU.

READ  Scelte NFL della settimana 15 del PFT 2023: Florio contro Sims