Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Hollinger: perdenti dall’agenzia NBA?  Non proprio, ma queste squadre hanno delle domande

Hollinger: perdenti dall’agenzia NBA? Non proprio, ma queste squadre hanno delle domande

Non chiamiamola colonna “perdente della libera agenzia”, ​​almeno non ancora. Dopotutto, il paesaggio è cambiato quando si tratta dei primi giorni di luglio.

Scegliere i perdenti nel libero arbitrio non è così bello come una volta perché è molto più difficile “perdere” veramente nel libero arbitrio rispetto a pochi anni fa. Prima di tutto, con così poche superstar che cambiano squadra tramite free agency, vediamo molte meno situazioni in cui una squadra viene lasciata in asso perché un giocatore importante non è stato ricompensato.

In secondo luogo, tra il nuovo CBA e il fatto generale che i team stanno diventando un po’ più esperti sui contratti a lungo termine, stiamo solo assistendo a molti meno contratti di free agent privi di senso rispetto a quelli che abbiamo visto di recente nel 2019. Questo è stato l’ultimo anno di aumento dai contratti CBA legacy che era funzionalmente non estendibile e, come ho sottolineato all’inizio di questa settimana, da allora lo spazio del limite ha avuto un’applicazione completamente diversa.

Nell’era odierna, invece, stiamo assistendo a molti dei due casi: 1) le squadre sono così attaccate alle loro regole e posizioni fiscali che riescono a malapena a fare qualsiasi cosa, e 2) le squadre pagano più del dovuto i giocatori piuttosto che un altro.

Entrambi i casi rimangono nel tempo da parte di team che finora hanno fatto meno progressi nella free agency: con il gigante Asterisk mancano più di tre mesi, la stagione degli scambi sta iniziando a cuocere e alcuni free agent relativamente significativi ancora.

Ancora una volta, esito a chiamare queste squadre “perdenti” perché quel termine non si applica così bene come una volta. Tuttavia, penso che alcune squadre potrebbero non sentirsi ancora bene per l’estate:

Di tutte le squadre che potremmo classificare come “perdenti”, i Raptors rimangono al primo posto, per tre ragioni abbastanza ovvie: 1) non volevano perdere Fred VanVleet, 2) l’hanno fatto e 3) non hanno un ottimo modo per sostituirlo. Mentre firmare Dennis Schröder è un cerotto che potrebbe ottenere durante la stagione (ed era chiaramente l’opzione migliore con i soldi che Toronto aveva), questo non compensa in alcun modo la perdita di un giocatore di calibro All-Star.

Ciò che fa più male è che lo spettacolo di Houston in realtà non era così folle; Due anni al massimo più un terzo con opzione squadra. Forse questo avrebbe dovuto essere alla portata di Toronto e forse avrebbe dovuto essere qualcosa che i Raptors avevano pianificato di tornare alla scorsa stagione, dato il numero di squadre di copertura che avevano bisogno dell’assistenza del playmaker.

Vai più a fondo

Con Fred Vanvleet, i Rockets sbarcano il loro capitano

Mi chiedo se una ruga li abbia davvero incasinati: Gary Trent Jr. Nel suo affare per $ 19 milioni. In tal modo, ha reso l’abbinamento dell’offerta massima su VanVleet una questione fiscale; In questo modo i Raptors avrebbero perso oltre $ 10 milioni prima che usassero un centesimo dalla loro mediocre eccezione (quella cifra presuppone che i Raptors abbiano rinunciato a Thaddeus Young e non abbiano firmato Schroeder per sostituire Vanfleet); La compilazione dell’elenco potrebbe spingere quel numero più in alto.

C’erano costi nascosti una volta scelto Trent. Realisticamente, sarebbe costato loro l’intero VanVleet MLE come squadra sull’apron (avrebbero potuto concludere l’affare Jalen McDaniels con la tassa MLE invece della metà dell’anno) e probabilmente avrebbero recuperato il costo nel progetto di capitale per ridurre la tassa a Un numero più ragionevole per una squadra media. Scaricare lo stipendio di Chris Boucher, o qualcosa di simile, non sarebbe economico.

READ  Kaitlyn Clark ha segnato 20 punti, ma la difesa degli Indiana Fever ha rinunciato al lavoro nella sconfitta contro gli Storm

La domanda più interessante è se i Raptors possano ora trasformare il loro elenco in qualcosa di più fattibile di un gruppo di uomini che sparano sotto i giocatori medi di 6 piedi e 9. L’affare di VanVleet potrebbe sembrare molto migliore sul 20-20 col senno di poi se Toronto riuscisse a trasformare Pascal Siakam o OG Anunoby in una buona guardia che può tirare. Resta da vedere chi è questo giocatore e che tipo di accordo può essere eseguito; Non sto riportando alcuna notizia qui, ma l’esasperazione con i Raptors nei colloqui di lavoro rimane un argomento quando si parla con altri front desk.

Anche con tutto ciò, sono ancora un po’ sorpreso dal fatto che Toronto non abbia deglutito così tanto e abbia accettato di pagare VanVleet, sapendo che probabilmente sarà scambiabile in seguito. Voglio dire, questo era il biglietto da visita di Masai Ujiri a Denver. Posso ancora chiamarlo Masui Ujiri Memorial Sign and-Trade? Sono molto confuso.

Nel vuoto, i Pelicans hanno avuto l’idea giusta di rifiutare un’opzione del quarto anno su Herb Jones per rinchiuderlo in questo prossimo contratto per il momento (quattro anni, 54 milioni di dollari dichiarati). Il problema è che ci è voluto un aumento di $ 10 milioni per Jones in questa stagione, e i Pelicans … non hanno davvero i soldi per quello.

Anche dopo aver rinunciato a Garrett Temple mercoledì, New Orleans si aspetta un aumento di $ 5 milioni oltre il limite fiscale se riempirà gli ultimi due slot della lista con contratti minimi per veterani. Questo privilegio significa, diciamo, che odia pagare la tassa sul lusso, il che significa che è ancora alta la probabilità che i Pel spostino Kira Lewis Jr. O Jonas Valančiūnas solo per scivolare. Quanto costerà loro rimane una domanda.

In un universo alternativo, i Pelicans avrebbero potuto utilizzare una parte del loro MLE per ingaggiare un’altra guardia veterana e facilitare la loro dipendenza da Dyson Daniels e Jordan Hawkins per gestire punti di turnover ad alta precisione. E qual è il costo? Jones potrebbe costare di più il prossimo anno, ma è difficile dire se otterrà offerte MLE molto più alte, soprattutto come non tiratore. Storicamente, MLE ha riguardato ciò a cui andranno le squadre per giocatori del genere, anche per i difensori più d’élite, se non riescono a fare spazio in campo. Inoltre, Jones sarebbe stato ancora un agente libero limitato e i diritti di corrispondenza dei conti avrebbero spaventato i corteggiatori.

Siamo ancora a metà strada e potrebbe esserci un accordo sul tavolo che consentirebbe a New Orleans di ottenere Jones per domani e aumentare ancora la squadra 2023-24. Ma per ora, sembra piuttosto carino a metà.

A proposito di… i Kings hanno spostato i Pelicans con una striscia maggiore, usando il loro spazio sul tetto per rinegoziare ed estendere Domantas Sabonis in un accordo che gli dà 195 milioni di dollari in nuovi soldi e lo mantiene nella porpora reale per altri quattro anni.

READ  Tom Brady firmerà nuovamente con i Pirati per copricapo?

a causa della maggior parte Qualunque Un’altra squadra che avrebbe potuto pagare a Sabonis la prossima estate $ 193 milioni, ed è stato notevole che i Kings stiano impegnando $ 195 milioni in questo momento. Normalmente quando una squadra richiede un’estensione di un anno come questa per un giocatore che non è proprio nella lista A, può negoziare per ottenere più tagli negli anni di estensione.

I Kings essenzialmente sono andati dall’altra parte e hanno pagato un extra per il privilegio di concedere a Sabonis il massimo di quattro anni, inclusa la rinuncia a una scelta al primo turno quest’anno per liberare spazio extra sul tetto. (Il contratto di Richawn Holmes era ovviamente un cane, ma non ha impedito a Sacramento di fare altre mosse, quest’anno o il prossimo.)

Il “Chi stavi combattendo?” La questione qui incombe grande. Sabonis non è Jaylen Brown; Mentre ha avuto un grande anno, gli altri 29ers non avevano tanta sete di prenderlo. Questo perché è un centro piuttosto che un’ala e non è adatto a molti (la maggior parte?) roster concorrenti perché tu dovrebbe Gioca con lui in attacco e non puoi cambiare con lui in difesa. Sembra alquanto improbabile che tra un anno, nel sottoinsieme con spazio sufficiente, a qualsiasi squadra sarebbe stato offerto quel limite per quattro anni.

Sacramento ha tenuto quel prezzo un anno fa e ha rinunciato a una prima scelta per farlo; Mentre i Kings nei prossimi quattro anni otterranno meno del loro vero massimo, la differenza non è enorme (sembra che saranno $ 3-6 milioni all’anno, a seconda di quanto cap room aggiungeranno i Kings nel 2023-24 e come appaiono i suoi incentivi in ​​estensione).

E la domanda attesa da tempo è… è davvero il tipo di rischio aereo di cui avevano bisogno per assicurarsi oltre 50 milioni di dollari per il 2027-28? Ora?

Qualunque cosa tu pensi dell’affare Sabonis – e ho avuto persone che rispetto per non essere d’accordo con me su questo – l’affare Jerami Grant mi sembra oggettivamente peggiore su più livelli. I Blazers hanno concordato un accordo quinquennale da 160 milioni di dollari per Grant in base a una serie di presupposti – un approccio “fai tutto per la signora” che Grant non poteva permettersi di perdere – e hanno scoperto poche ore dopo aver concordato che stavano operando sotto condizioni diverse Estremamente. In un futuro senza Lillard, pagare più del dovuto per mantenere Grant ha ancora meno senso.

Vai più a fondo

Aldridge: Se pensi che l’empowerment del giocatore stia diminuendo, prendi una sedia; Orologio da donna

Si potrebbe obiettare che l’affare di Grant può ancora avere un certo valore commerciale a questo prezzo, ma restituisce il capitale di rischio solo in caso di rendimento contrattuale negativo. “Certo, ottieni il primo, ma ottieni anche Ben Simmons” – questo è il tipo di accordo che otterrebbero.

Probabilmente i Blazers avevano un certo margine di manovra per negoziare la questione, ma sembravano riluttanti a spingere forte mentre camminavano sui gusci d’uovo di Lillard. Se avessero potuto farlo, probabilmente avrebbero preso una linea più dura con Grant, sapendo che non sarebbe stata la fine del mondo se se ne fosse andato. In particolare, ridurlo a qualcosa di più Kyle Kuzma-ish (ha ottenuto quattro anni e $ 104 milioni da Wizards) probabilmente lo renderebbe più commerciabile per scopi commerciali.

READ  Jared Goff ottiene la sicurezza necessaria in un nuovo accordo che include una clausola di non scambio

Per lo meno, Portland dovrebbe essere in grado di far rifiutare i soldi nell’affare Grant fino a quando la proposta di valore non migliora, non peggiora, nel tempo. I Blazers sono al di sotto della soglia fiscale ora, che è una cifra per fare più spazio una volta concluso l’accordo con Lillard, il che consentirebbe loro di avviare Grant a $ 36 milioni nel 2023-24 e dargli una riduzione dell’8% a $ 27,6 milioni nel 2027-28 .

Vai più a fondo

Perché Damian Lillard ha finalmente chiesto uno scambio e ha lanciato la lotteria NBA

I Nuggets andranno davvero bene il prossimo anno, qualunque cosa accada, perché i loro primi cinque giocatori sono migliori dei tuoi primi cinque giocatori. Tuttavia, ciò che accade dopo questo punto della lista è al momento sconosciuto a chiunque.

I Nuggets non avevano mezzi realistici per impedire la partenza di Bruce Brown e affrontarono un duro mercato di guardie. Tuttavia, ci si può chiedere in qualche modo se farebbero meglio a usare un’eccezione dei contribuenti di medio livello su un vero reparto piuttosto che pagare Reggie Jackson con un contratto di due anni.

I Nuggets hanno coperto le loro scommesse spingendo le prospettive del draft nel draft di quest’anno e selezionando tre giocatori con scelte in ritardo; Ovviamente, la speranza è che almeno uno di loro possa contribuire nel modo giusto, soprattutto perché sembravano concentrati nel raccogliere giocatori più anziani. Tuttavia, anche i debuttanti altamente draftati raramente contribuiscono a un calibro di rotazione da squadra a squadra nella loro stagione da senior e, storicamente, l’unica vera caratteristica del draftare debuttanti più anziani è che sono … più vecchi.

Forse è anche sorprendente che più ali buone non si siano riversate per giocare a Denver per un anno e non siano state pagate come il tipo marrone. Phoenix sembrava ottenere chiunque volesse con accordi minimi mentre lasciava i Nuggets con Justin Holiday, che è stato scaricato con lo stipendio dagli Hawks la scorsa stagione e ha rapidamente abbandonato la rotazione dei Mavs quando lo hanno raccolto nel mercato delle acquisizioni.

Con la partenza anche di Jeff Green, i Nuggets stanno cercando di difendere il loro titolo con una seconda unità da qualcosa come Jackson / Christian Braun / Julian Strawther / Peyton Watson / Zeke Nnaji. Accidenti. Puoi elencare nomi come Vlatko Cancar, Jalen Pickett e Holiday se ti fa sentire meglio, ma il risultato è lo stesso. Questo front office ha fatto un sacco di scelte al draft e ha fatto una fantastica limonata dalla stagione dell’anno scorso, quindi questo record merita rispetto. Ma per ora, è giusto interrogarsi su ogni posto in panchina nel roster di Denver.

(Foto in alto di Jeremy Grant: Stephen Low/USA Today)