Maggio 30, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vulcano islandese: avviso di inquinamento per la capitale dopo la sua eruzione

Vulcano islandese: avviso di inquinamento per la capitale dopo la sua eruzione

  • Scritto da Oliver Slough e Marietta Moloney
  • notizie della BBC

Spiegazione video,

Splendidi filmati in elicottero mostra il vulcano che scoppia sulla costa dell’isola

L’ufficio meteorologico islandese ha affermato che l’inquinamento del gas potrebbe colpire la capitale dell’Islanda dopo che un’eruzione del vulcano è iniziata lunedì in ritardo.

L’eruzione vulcanica, scoppiata sulla penisola di Reykjanes, a sud -ovest dell’Islanda, arriva dopo settimane di terremoti e tremori violenti.

I fumi potrebbero raggiungere Reykjavik martedì sera o mercoledì mattina.

Circa 4.000 persone sono state evacuate il mese scorso dalla città di pesca di Grindavik, che è stata minacciata dal flusso di lava.

Un residente che vive vicino a Gruckavik ha descritto le scene “pazze” e “spaventose” lunedì sera, e ha detto che poteva ancora vedere il vulcano esplodere martedì.

L’Islanda si sta preparando per l’attività vulcanica per settimane. Dalla fine di ottobre, l’area intorno a Reykjavik ha subito un aumento dell’attività del terremoto.

L’eruzione può essere vista da Reykjavik, che si trova a circa 42 chilometri a nord -est di Grindavik.

Un testimone oculare nella capitale disse alla BBC che metà del cielo nella direzione della città “si illuminò di rosso” a causa dell’eruzione vulcanica e si poteva vedere il fumo alzarsi in aria.

Nel 2010, un’eruzione vulcanica ha inviato un pennacchio di cenere che si alzava diversi chilometri nell’atmosfera, interrompendo i viaggi aerei per diversi giorni in Europa.

Gli esperti non si aspettano che l’eruzione di lunedì provochi lo stesso livello di caos di viaggio. Martedì pomeriggio, il governo islandese ha detto che non ci sono state interruzioni di volo e che “i corridoi di volo internazionali rimangono aperti”.

L’ufficio meteorologico islandese ha dichiarato martedì alle 12:30 GMT che la forza dell’eruzione stava diminuendo, ma i gas dal vulcano potevano ancora raggiungere Reykjavik.

Olhiur Halldorsdottir, che vive a Sandjeroy, a circa 20 chilometri da Grindavik, ha detto di aver visto l’eruzione da casa sua.

Ha detto alla BBC: “Era folle vederlo con i miei occhi. Abbiamo già visto eruzioni vulcaniche prima, ma questa era la prima volta che mi sentivo davvero spaventato.”

“Siamo abituati ai vulcani [erupting]Ma questo era pazzesco. ”

Ha aggiunto che c’era un po ‘di “panico” lunedì sera e che aveva acquistato ulteriori materiali d’acqua, ma le cose erano in gran parte tornate alla normalità martedì.

“Adesso sono al lavoro e posso ancora vederlo. Posso vedere le luci nel cielo”, ha detto.

Hans Vera è stato evacuato da Grindavik il mese scorso, ma prima dell’eruzione di lunedì aveva sperato di tornare a casa per Natale.

Ma ha detto: “Non li vedo lasciare che le persone vicino a Grindavik in futuro, quindi siamo tornati al gioco di attesa”.

“Non ci sono interruzioni per i voli da e verso l’Islanda e i corridoi di volo internazionali rimangono aperti”, ha detto su Twitter il ministro degli Esteri islandese, Bjarne Benediktsson.

“Aerei [of lava] “È molto alto, quindi all’inizio sembra essere una forte eruzione”, ha detto.

Hallgrímur Indrewasson, corrispondente per la National Broadcasting Corporation (RUV) di proprietà statale, ha affermato che l’eruzione potrebbe essere vista dozzine di chilometri a Reykjavik e ha descritto la scena come “assolutamente sbalorditiva”.

Fonte dell’immagine, Guardia costiera islandese

Commenta la foto,

L’area che circonda la capitale, Reykjavik, ha assistito a un aumento dell’attività del terremoto dalla fine di ottobre

Le foto e i video pubblicati sui social media hanno mostrato la lava che scoppiava dal vulcano solo un’ora dopo che è stato rilevato uno sciame di terremoto – una serie di eventi sismici.

La polizia ha avvertito le persone di stare lontane dalla zona.

La fessura nel vulcano è lunga circa 3,5 chilometri, con lava che scorre a una velocità di circa 100-200 metri cubi al secondo, ha detto l’ufficio meteorologico, aggiungendo che questo è più volte più delle recenti eruzioni sulla penisola di Reykjanes.

Grindavik è stato evacuato

L’Islanda rimane in allerta per diverse settimane in previsione di una possibile eruzione vulcanica. Il mese scorso, le autorità hanno ordinato alle persone di lasciare Gruckavik, sulla costa sud -occidentale, come precauzione.

L’ufficio meteorologico ha affermato che l’eruzione si è verificata a circa 4 chilometri a nord -est di Grindavik. C’erano alcune preoccupazioni che il flusso di lava potesse raggiungere Grindavik.

Finora non ci sono state segnalazioni di infortuni.

Il vulcanologo Dr Evgeniya Ilinskaya ha detto alla BBC che non ci sarebbe stato lo stesso livello di disturbo del 2010, perché questi vulcani nel sud -ovest dell’Islanda “non erano fisicamente in grado di generare le stesse nuvole di cenere”.

Il vulcano Eyjafjallajökull, nel sud dell’Islanda, si trova a circa 140 chilometri dal vulcano sulla penisola di Reykjanes che è scoppiata lunedì.

Parlando dall’Islanda, il dott. Ilinskaya, professore associato di vulcanologia all’Università di Leeds, ha affermato che i locali “temono e aspettavano” l’eruzione.

“C’è stata molta incertezza. È stato un momento difficile per la popolazione locale”, ha detto.

Ha aggiunto che le autorità si stavano preparando per possibili flussi di lava che potevano distruggere case e infrastrutture, tra cui la laguna blu, una popolare destinazione turistica.

“Al momento, non sembra essere una minaccia, sebbene ciò resta da vedere”, ha aggiunto.

Il primo ministro islandese Katrín Jakobsdóttir ha affermato che le difese recentemente costruite avrebbero un impatto positivo.

Ha detto che i suoi pensieri sono con la comunità locale e spera per il meglio nonostante il “grande evento”.

Il presidente Gudni Johansson ha affermato che proteggere la vita è la priorità principale, ma anche ogni sforzo sarà fatto per proteggere le strutture.

Fonte dell’immagine, Guardia costiera islandese

Commenta la foto,

Le immagini mostravano la lava in eruzione dal vulcano

Fonte dell’immagine, Oscar Grímur Kristjánsson

Commenta la foto,

Circa 4.000 persone sono state evacuate dalla città di pesca di Grindavik il mese scorso

Si prega di includere un numero di contatto se si desidera parlare con un giornalista della BBC. Puoi anche contattarci nei seguenti modi:

Se stai leggendo questa pagina e non riesci a vedere il modulo, dovrai visitare la versione mobile del sito Web della BBC per inviare la tua domanda o commento o puoi inviarci un’e -mail all’indirizzo haveyoursay@bbc.co.uk. Si prega di includere il tuo nome, età e posizione con qualsiasi invio.

READ  L'attacco missilistico russo uccide almeno 22 persone nel giorno dell'Indipendenza