Novembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

USMNT annuncia la squadra della Coppa del Mondo

Sospensione

New York – Dopo quattro anni, 56 partite, 88 test per i giocatori, infinite missioni esplorative e sessioni video, due premi regionali e Campagna di qualificazione difficileMercoledì, Greg Berhalter ha rivelato la rosa degli Stati Uniti per la Coppa del Mondo.

La maggior parte dei 26 giocatori che si sono recati in Qatar per il quadruplo festival del calcio sono giovani e impiegati da club europei, e da quando Berhalter ha preso il comando. Dopo che gli Stati Uniti non sono riusciti a qualificarsi per il campionato 2018Erano la pietra angolare del programma maschile rinnovato.

La maggior parte delle determinazioni sono incerte da molto tempo, alcune delle quali sono state previste da recenti richiami. Ma c’è stata una grande sorpresa: Zach Stephen, la guardia numero uno di Berhalter per la maggior parte del suo mandato, non ce l’ha fatta.

“Zach è stato lì per me alcune volte, ed è stato straziante per lui sentirsi dire che non avrebbe fatto parte della squadra della Coppa del Mondo”, ha detto Berhalter, che ha allenato Stephen con il Columbus Crew nella Major League Soccer nel 2017-18 . “Riguarda più chi abbiamo e il livello di comfort con i giocatori della lista. Ci siamo sentiti davvero a nostro agio con Matt [Turner] ed Etano [Horvath] e Shawn [Johnson]. E questa è la direzione in cui abbiamo deciso di andare”.

Stephen, ex stella dell’Università del Maryland ora con il Middlesbrough di seconda divisione inglese, ha iniziato sei delle 14 qualificazioni ai Mondiali, ma ha anche saltato diversi campi a causa di malattie e infortuni. È stato in buona salute in questa stagione, iniziando 16 delle sue 20 partite di campionato con il Middlesbrough.

Berhalter ha rifiutato di approfondire i fattori coinvolti nella decisione.

Stephen è emerso per competere con Turner, un giocatore di riserva dell’Arsenal, club della Premier League inglese, inizialmente in Qatar. Con Stephen assente, Turner sembra quasi sicuro di assumere il ruolo principale, anche se ha avuto un lieve infortunio e non gioca dal 20 ottobre.

READ  Stephen Curry colpisce 16 secondi per vincere il premio All-Star Game Player of the Year; LeBron James vincitore del gioco delle unghie

Facile da leggere in esso [Steffen’s absence] Berhalter dice che Matt è probabilmente il finalista numero uno della Coppa del Mondo. “Penso che stiamo andando un po’ più avanti di noi stessi.”

Per 30 anni, il lavoro del portiere è stato abbastanza semplice, con artisti del calibro di Tony Muola, Brad Friedel, Casey Keeler e Tim Howard. Stephen è stato il successore naturale di Howard, che ha recitato nella Coppa del Mondo 2014.

“Zack è stato una parte integrante del gruppo”, ha detto il difensore DeAndre Yedlin, l’unico membro del roster con esperienza in Coppa del Mondo. “Quindi sei ovviamente triste di vederlo rinunciare, ma questo è il lavoro e questo è lo sport, quindi andiamo avanti”.

Altre assenze degne di nota includevano il centrocampista Malik Tillman e l’esterno Paul Areola e gli attaccanti Ricardo Pepe e Jordan Pivok.

Grafico: uno sguardo più da vicino a USMNT

L’elenco è stato rivelato poche ore prima che nove giocatori della Major League Soccer e dello staff tecnico si rechino a Doha, dove incontreranno 17 fratelli con sede in Europa durante il fine settimana.

Christian Pulisic, Weston McKinney e Tyler Adams guidano la squadra che apre il Gruppo B il 21 novembre contro il Galles e gioca più tardi con Inghilterra e Iran.

Sono presenti Gio Reina, Yunus Musa e Brendan Aronson. Così sono Tim Weah, Walker Zimmerman, Anthony Robinson e Serginho Dest.

“Sembra reale ora, di sicuro”, ha detto Adams.

Ci sono stati alcuni intrighi inaspettati. Tim Ream, il 35enne difensore del Fulham, squadra della Premier League, è stato inserito nella lista anche se non ha ricevuto alcuna convocazione dallo scorso autunno.

READ  Aaron Judge dice che attende con impazienza l'arbitrato con i New York Yankees

“Sta giocando nel miglior campionato del mondo, e sta giocando ad un livello molto alto”, ha detto Berhalter. La decisione “non è difficile”.

Luca de la Torre, che fornisce profondità al centro del campo, ha effettuato il taglio nonostante un infortunio alla gamba che doveva essere escluso fino all’apertura. McKinney e Dust hanno entrambi ferite da allattamento che non sono state considerate abbastanza gravi da saltare l’elenco.

Con i campionati europei che prendono il via questo fine settimana prima di fermarsi per la Coppa del Mondo, Berhalter non è uscito dal campo di fronte agli infortuni. Ha tempo fino a lunedì per presentare formalmente la lista alla FIFA, l’organo di governo globale dello sport. Inoltre, le modifiche al menu richieste da un infortunio sono consentite 24 ore prima dell’apertura.

Da settembre: gli Stati Uniti sembrano vacillanti. Il Mondiale è vicino. Greg Berhalter può risolvere questo problema?

Jordan Morris ha battuto Areola per la profondità sulle fasce e Christian Roldan ottiene il cenno di Tillman. Sempre appassionato di chimica di squadra, Berhalter ha definito alcuni giocatori “uomini incollati”.

“Abbiamo sviluppato una forte fratellanza”, ha detto Zimmerman. “Usiamo questa parola molto e non la usiamo alla leggera. Ci sono uomini che si adattano a ciò che sicuramente presentano molti intangibili che le persone potrebbero non vedere ogni giorno , ma sono una parte così importante del nostro successo. La chimica è sicuramente uno dei nostri punti di forza, ed è qualcosa che possiamo controllare”.

La squadra d’attacco della Coppa del Mondo non è stabile da più di quattro anni e non ha preso piede fino agli ultimi mesi. Jesus Ferreira, 21 anni, è stato una costante nel gruppo di giocatori e Josh Sargent, 22 anni, si è assicurato il suo posto riemergendo in questa stagione con il Norwich City in Inghilterra.

READ  Georgia contro Florida, Oklahoma contro Kansas e altro ancora

Pepi ha anche pensato di rispondere alla chiamata nel mezzo di una forte campagna in Olanda e Pefok gioca regolarmente per l’Union Berlin. Ma Berhalter scelse Hagg-Wright, L’attaccante turco in ottima forma Questo autunno. La produzione di Pefok è recentemente diminuita.

“Se avessimo preso la decisione a metà settembre”, ha detto Berhalter,[Pefok] Forse era un lucchetto”.

La Coppa del Mondo arriverà a fine mese. Il Qatar è pronto?

Con un’età media di 25,5 anni, la squadra statunitense dovrebbe avere uno dei candidati più giovani, se non il più giovane, nel campo delle 32 squadre. Cinque convocazioni non sono apparse in nessuno dei playoff: Horvath, Johnson e Wright e i difensori Cameron Carter-Vickers e Joe Scully.

“Questa è una grande opportunità per noi”, ha detto Berhalter. “È una grande opportunità per i giovani, per i vecchi, per tutti. Spero solo che quando ci arriveremo, saremo pronti a sfruttarla perché la vediamo davvero come una responsabilità. Tutto inizia ora”.

portieri: Ethan Horvath (Luton Town), Shawn Johnson (New York City FC), Matt Turner (Arsenal).

Difensori: Cameron Carter Vickers (Celtic), Serginio Dest (AC Milan), Aaron Long (New York Red Bulls), Chuck Moore (Nashville SC), Tim Remm (Fulham), Anthony Robinson (Fulham), Joe Scully (Borussia Moenchengladbach), DeAndre Yadlin (Inter Miami), Walker Zimmerman (Nashville SC).

centrocampistiBrendan Aaronson (Leeds United), Colin Acosta (Los Angeles), Tyler Adams (Leeds United), Luca de la Torre (Celta Vigo), Weston McKinney (Juventus), Younes Musa (Valencia), Christian Roldan (Seattle Sounders).

attaccanti: Jesus Ferreira (FC Dallas), Jordan Morris (Seattle Sounders), Christian Pulisic (Chelsea), Gio Reina (Borussia Dortmund), Josh Sargent (Norwich City), Tim Weah (Lille), Haji Wright (Antalya Sport).