Novembre 28, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il tweet, apparentemente di LeBron James, si è rivelato completamente falso nonostante i rinnovati sforzi di Twitter per migliorare il proprio sistema di verifica.

I nuovi segni di spunta blu da $ 8 di Elon Musk provocano il caos su Twitter mentre i truffatori impersonano LeBron James

Gli sforzi di Elon Musk per fare amicizia con gli utenti di Twitter hanno portato a un momento difficile per i fan dei Los Angeles Lakers, che credevano di perdere il franchise di LeBron James.

“Grazie #LakersNation per tutto il supporto durante tutto l’anno”, leggi un tweet dall’account @KingJamez. ‘A cose più grandi e migliori! #ThekidfromAKRON #ImComingHome. “

No, James non è stato rimandato a Cleveland per un terzo incarico con i Cavaliers, ma è stato impersonato da un burlone di Twitter. L’account di James utilizza un indicatore leggermente diverso: KingJames.

La confusione era comprensibile, considerando che l’account falso di James era decorato con un segno di spunta blu, il modo tradizionale di Twitter per mostrare che l’identità dell’utente dell’account era stata verificata.

Tuttavia, Musk ha promesso di cambiare quel sistema dopo la sua acquisizione da 44 miliardi di dollari della piattaforma di social media. I segni di spunta saranno disponibili in una data non ancora annunciata per chiunque sia disposto a pagare un abbonamento di $ 7,99 al mese, che includerà anche alcune funzionalità bonus, come meno pubblicità e la possibilità di ottenere tweet che danno maggiore visibilità rispetto a quelli da cui provengono non iscritti.

Gli esperti hanno espresso preoccupazione per il fatto che rendere disponibile il segno di spunta a chiunque a pagamento possa portare a furti di identità, disinformazione e truffe.

Il tweet, apparentemente di LeBron James, si è rivelato completamente falso nonostante i rinnovati sforzi di Twitter per migliorare il proprio sistema di verifica.

Queste preoccupazioni si sono rivelate preveggenti per i fan dei Lakers, che sono stati persuasi a credere che James stesse uscendo da Los Angeles. Dato il 2-8 di partenza della squadra, una richiesta del genere sarebbe comprensibile per un giocatore incentrato sul titolo che si avvicina ai 40.

Twitter ha già bandito KingJamez seguendo la direttiva di Musk di sospendere qualsiasi utente che finge di essere qualcun altro senza identificarlo chiaramente come account parodia.

Allo stesso modo, un altro utente che prendeva in giro Adam SchefferNOT di ESPN NFL anche se era chiaramente chiamato: AdamSchefterNOT è stato commentato.

Leggi un tweet dall’account @AdamSchefterNOT: “Josh McDaniels è fuori come capo allenatore per i Las Vegas Raiders, fonti hanno detto a ESPN.

Ci sono circa 423.000 conti verificati con il sistema emesso. Molti di loro appartengono a celebrità, aziende, politici e media.

Ma una parte significativa degli account verificati appartiene a singoli giornalisti, alcuni dei quali hanno scarsi seguiti su giornali locali e siti di notizie in tutto il mondo. L’idea era di controllare i giornalisti in modo che le loro identità non potessero essere utilizzate per diffondere false informazioni su Twitter.

Un altro utente che prendeva in giro Adam SchefferNOT di ESPN NFL è stato sospeso nonostante fosse chiaramente chiamato: AdamSchefterNOT

Un altro utente che prendeva in giro Adam SchefferNOT di ESPN NFL è stato sospeso nonostante fosse chiaramente chiamato: AdamSchefterNOT

Musk ha cercato di rassicurare le principali aziende annunciando mercoledì su Twitter che la sua caotica acquisizione della piattaforma di social media non avrebbe danneggiato i loro marchi, riconoscendo che alcune “cose ​​​​stupide” potrebbero accadere lungo il percorso per creare quella che secondo lui sarà un’esperienza utente migliore e più sicura .

L’ultima mossa irregolare nella mente dei principali inserzionisti su cui la società fa affidamento per le entrate è stata la decisione di Musk di eliminare un nuovo tag “ufficiale” sugli account Twitter di alto profilo poche ore dopo la sua introduzione.

READ  I Brooklyn Nets sono "arrabbiati" per il dramma in corso di Ben Simmons

Twitter ha iniziato ad aggiungere tag grigi ad alcuni account di alto profilo mercoledì, inclusi marchi come Coca-Cola, Nike e Apple, per indicare che sono autentici. Dopo alcune ore, gli adesivi hanno iniziato a scomparire.

“Oltre ad essere un incubo estetico quando si guarda il feed di Twitter, è stato un altro modo per creare un sistema a due livelli”, ha detto agli inserzionisti il ​​CEO miliardario di Tesla in una chat di un’ora trasmessa in diretta su Twitter. “Non stava affrontando il problema di fondo.”

Siti di media come The Associated Press, The New York Times, The Washington Post e The Wall Street Journal hanno ricevuto una designazione ufficiale, così come la maggior parte dei principali marchi aziendali. E poi sono andati.

Musk ha cercato di rassicurare le principali aziende annunciando mercoledì su Twitter che la sua caotica acquisizione della piattaforma di social media non avrebbe danneggiato i loro marchi, riconoscendo che alcuni

Musk ha cercato di rassicurare le principali aziende annunciando mercoledì su Twitter che la sua caotica acquisizione della piattaforma di social media non danneggerà i loro marchi, riconoscendo che alcune “cose ​​​​stupide” potrebbero accadere durante la creazione di quella che secondo lui sarà un’esperienza utente migliore e più sicura .

Prima della loro scomparsa, i manifesti creavano confusione. Ad esempio, gli utenti a Londra potevano vedere un poster “ufficiale” allegato a un account BBC News, ma l’etichetta non veniva visualizzata dagli utenti negli Stati Uniti.

La personalità e l’autore di YouTube John Green ha scherzato dicendo di aver ottenuto l’etichetta, ma suo fratello minore e partner di “vlogger” Hank Green non ha fatto il taglio. Ma poi è scomparsa anche l’etichetta John Green. Un altro popolare YouTuber, Marquis Brownlee, che pubblica video sulla tecnologia, ha twittato di avere il tag, quindi ha twittato di nuovo che era scomparso, cosa che ha attirato l’attenzione dello stesso Musk.

READ  Otto giocatori della NFL che cambieranno gli equilibri di potere nel 2022: uno per ogni divisione avrà un grande impatto

“L’ho appena ucciso”, ha risposto Musk, anche se all’inizio non era chiaro se si riferisse specificamente al marchio Brownlee o all’intero progetto.

L’etichetta grigia, un colore che tende a confondersi con lo sfondo indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando la modalità chiara o scura per scorrere su Twitter, era un ovvio compromesso. Ma questo avrebbe dovuto portare a una maggiore confusione, poiché gli utenti di Twitter si sono abituati al segno di spunta blu come segno di autenticità, ora devono cercare l’etichetta “ufficiale” meno ovvia.

Esther Crawford, una dipendente di Twitter che stava lavorando a una correzione per la verifica, ha dichiarato martedì su Twitter che l’etichetta “ufficiale” verrà aggiunta agli “account selezionati” quando verrà lanciato il nuovo sistema.

Crawford, che è stata recentemente oggetto di una foto virale che la mostra mentre dorme sul pavimento dell’ufficio di Twitter mentre lavora per rispettare le scadenze di Musk, ha detto.

Coloro che riceveranno il marchio includeranno conti governativi, società commerciali, partner commerciali, principali media, editori e alcuni personaggi pubblici, ha affermato Crawford. Ma dopo che i tag hanno iniziato a scomparire mercoledì, è tornata su Twitter per dire “non ci sono più mucche sacre nel prodotto su Twitter”.

“Elon è disposta a provare molte cose: molte falliranno e alcune avranno successo”, ha detto. “L’obiettivo è trovare il giusto mix di cambiamenti di successo per garantire la salute a lungo termine e la crescita del business”.