Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Tutti i lavoratori indiani intrappolati sono stati salvati da un tunnel himalayano, hanno detto i funzionari

Tutti i lavoratori indiani intrappolati sono stati salvati da un tunnel himalayano, hanno detto i funzionari

SILKYARA, India (Reuters) – I soccorritori indiani hanno recuperato martedì tutti i 41 operai edili intrappolati per 17 giorni all’interno di un tunnel crollato in Himalaya, dopo aver scavato per ore tra detriti di roccia, cemento e terra per raggiungerli.

L’evacuazione degli uomini, lavoratori a basso reddito provenienti da alcuni degli stati più poveri dell’India, è iniziata più di sei ore dopo che i soccorritori hanno setacciato i rottami del tunnel nello stato di Uttarakhand, crollato il 12 novembre.

Sono stati trascinati su barelle con ruote attraverso un tubo d’acciaio largo 90 cm (3 piedi) e l’intero processo è stato completato in circa un’ora.

Wakil Hassan, capo della squadra di soccorso, ha dichiarato: “Le loro condizioni sono di prima classe e completamente buone… proprio come le vostre o le mie. Non c’è alcuna tensione per quanto riguarda la loro salute”.

Il primo evacuato, un uomo basso che indossava una giacca invernale grigio scuro e un elmetto giallo, era decorato con calendule ed è stato accolto in stile tradizionale indiano all’interno del tunnel dal primo ministro dello stato Pushkar Singh Dhami e dal vice ministro federale delle autostrade VK Singh. .

Alcuni sono usciti sorridenti e abbracciati da Dhami, mentre altri hanno fatto gesti di ringraziamento con le mani giunte o hanno chiesto benedizioni toccandogli i piedi. Erano tutti decorati con una ghirlanda e gli è stato anche regalato un panno bianco rubato da Dhami e Singh.

“Voglio dire agli amici rimasti intrappolati nel tunnel che il vostro coraggio e la vostra pazienza ispirano tutti”, ha detto il primo ministro Narendra Modi sulla piattaforma di social media X.

“È un grande sollievo che, dopo una lunga attesa, i nostri amici potranno ora riunirsi ai loro cari. La pazienza e il coraggio dimostrati da tutte queste famiglie in questo momento difficile non potranno essere apprezzati abbastanza.”

READ  Le vendite al dettaglio in Cina si sono contratte molto più del previsto, mentre la produzione industriale ha deluso

Il ministro federale dei trasporti stradali e delle autostrade Nitin Gadkari ha ringraziato i soccorritori e ha affermato in un post su X che “ora verrà condotto anche un controllo di sicurezza del tunnel”.

Salvataggio ottenuto dai “minatori di topi”

Le ambulanze in fila con le luci accese all’imbocco del tunnel hanno trasportato gli operai in un ospedale a circa 30 chilometri di distanza.

I residenti locali si sono radunati fuori dal tunnel, hanno acceso fuochi d’artificio, distribuito dolci e cantato slogan inneggianti alla Madre India.

I 41 uomini ricevevano cibo, acqua, luce, ossigeno e medicine attraverso un tubo, ma gli sforzi per scavare un tunnel per salvarli con perforatrici ad alta potenza sono falliti a causa di una serie di ostacoli.

Lunedì le agenzie governative che gestiscono la crisi senza precedenti si sono rivolte ai “minatori di topi” per scavare manualmente rocce e ghiaia dall’interno di un tubo di evacuazione che era stato spinto tra i detriti dopo che i macchinari si erano rotti.

I minatori sono esperti in un metodo primitivo, pericoloso e controverso spesso utilizzato per accedere ai depositi di carbone attraverso passaggi stretti e prendono il nome perché assomigliano a topi che scavano nelle tane.

I minatori, portati dall’India centrale, hanno lavorato tutta la notte lunedì, sfondando finalmente circa 60 metri di roccia, terreno e minerali martedì pomeriggio.

Il tunnel fa parte della Char Dham Expressway da 1,5 miliardi di dollari, uno dei progetti più ambiziosi del primo ministro Narendra Modi, che mira a collegare quattro luoghi di pellegrinaggio indù attraverso una rete stradale di 890 chilometri.

READ  Lo Sinn Féin supera ancora una volta i rivali unionisti nelle elezioni locali in Irlanda del Nord

Le autorità non hanno menzionato la causa del crollo, ma la zona è vulnerabile a frane, terremoti e inondazioni.

Scritto da YP Rajesh. A cura di Angus MacSwan, John Boyle e Alex Richardson

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda