Giugno 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Shani Luke, simbolo delle atrocità di Hamas del 7 ottobre, è sepolto in un funerale israeliano

Shani Luke, simbolo delle atrocità di Hamas del 7 ottobre, è sepolto in un funerale israeliano

La donna israeliana di 22 anni, uccisa da Hamas e fatta sfilare seminuda a Gaza il 7 ottobre, è stata sepolta in Israele – pochi giorni dopo che i suoi resti erano stati recuperati nei territori palestinesi.

Shani Luke è stato sepolto domenica durante una cerimonia tenutasi nella città israeliana di Srigim, e centinaia di persone in lutto sono accorse per rendere omaggio. Secondo il Telegrafo.

Luke è stato uno degli oltre 360 ​​civili uccisi quando i terroristi di Hamas hanno preso d’assalto il festival musicale Nova nel sud di Israele e hanno iniziato a sparare a caso o a tenere in ostaggio i partecipanti.

Il corpo di Shani Luke è stato sepolto domenica durante un funerale pubblico a cui hanno partecipato centinaia di persone in Israele. AFP tramite Getty Images

“Voglio il tuo perdono. Non capivamo quanto fosse pericoloso per te andare lì”, ha detto suo padre, Nissim Lok, durante il funerale.

“Come padre, non sono riuscito a proteggerti.”

Shani Lok è stato uno degli oltre 360 ​​civili uccisi al Nova Festival il 7 ottobre. Facebook
La foto del corpo di Luke che i terroristi di Hamas hanno esposto il 7 ottobre è diventata un simbolo della loro brutalità. AP

Nel caos seguito al massacro del 7 ottobre – durante il quale furono uccise più di 1.200 persone in Israele – è emersa una foto del corpo di Luke, spogliato dei vestiti e disteso a faccia in giù in un camioncino pieno di terroristi di Hamas.

La brutalità dell’immagine divenne subito simbolo dell’orrore di quel giorno.

“Con la tua morte, sei diventato un simbolo”, ha detto suo padre. “Sei stato una luce nell’oscurità di questo orrore”, ha detto.

Il corpo di Luke è stato restituito alla famiglia venerdì dopo essere stato recuperato a Rafah dalle forze dell’esercito israeliano che stavano conducendo operazioni contro i terroristi di Hamas.

“Non potevo credere che avremmo mai visto il suo corpo”, ha detto sua madre, Ricarda Luke, al funerale. Ha descritto la restituzione dei suoi resti come un “piccolo regalo”, aggiungendo che sua figlia ha vissuto una “vita intensa con tutti”. il suo cuore.” “

READ  Ken Tanaka: La persona più anziana del mondo muore in Giappone all'età di 119 anni
La madre di Luke, Ricarda, ha detto che è stato un “piccolo regalo” che il corpo di sua figlia potesse essere recuperato per la sepoltura. Immagini Getty

Luke, che ha preso anche la cittadinanza tedesca, era un tatuatore con uno spiccato senso dell’umorismo e una notevole creatività, ha detto la sua famiglia.

Suo fratello Amit, che ha aiutato a trasportare la bara durante la cerimonia, ha detto: “Sono orgoglioso di aver potuto avere la vostra energia e il vostro buon senso”.

“Sono sempre stato geloso di quanta energia avevi. Mi hai sempre dato la forza. Non smetterò mai di mancarti, di sedermi con te, di parlare con te, di festeggiare con te”, ha detto.

“Non c’è giorno in cui non vedo il sole e non vedo te, e non c’è giorno in cui non sento il cinguettio degli uccelli e non penso a te.”