Gennaio 25, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Perché Silvio Berlusconi punta alla presidenza

20:15, 18 dicembre 2021

Silvio Berlusconi, tre volte presidente del consiglio, milionario condannato per evasione fiscale e poi candidato non qualificato, dopo aver indossato i panni del magnate dei media e dell’immobiliare, potrebbe inaspettatamente tornare in politica all’età di 85 anni come presidente della Repubblica italiana. . Posizione, non solo dignità, ma soprattutto i vigili del fuoco devono svolgere in una situazione di crisi, ad esempio, in caso di instabilità del governo, al fine di mantenere l’unità nazionale e garantire il rispetto delle leggi e della costituzione.

Con questo titolo, il poliziotto – che non ha confermato né smentito la sua candidatura – lo sognava da anni. Ma nell’ultimo mese, i suoi team hanno lavorato per ottenere il supporto trasversale in parlamento e tra i rappresentanti regionali. Nel 2018, quando ha deciso di assumere la carica di leader del partito di centrodestra alle elezioni legislative, alcuni lo vedono indirettamente, che assomiglia al Palazzo Guernall con le funzioni di leader. .

Raggiungi il successo finale

I suoi motivi erano molti: prima è stato costretto a dimettersi da capo del governo nel 2011 per cercare vendetta e la vittoria finale e, secondo il suo biografo Alan Friedman, ha percepito la partenza come una “cospirazione”. Ma mentre è ancora coinvolto in due processi legati ai partiti “Punga Punga”, dovrebbe lasciare un segno nella storia e almeno confermare l’immunità simbolica. “Dopotutto, non vuole morire”, ha detto Giovanni Orcina, professore all’Università Luis Guido Carly di Roma nel 2018, spiegando il suo desiderio di tornare.

Per vincere questo mandato di sette anni, il partito di centrodestra, Forza Italia, avrà bisogno della maggioranza dei due terzi del collegio elettorale in un voto a metà gennaio, al quarto turno con una maggioranza abbastanza semplice per vincere. Situazione semplice, soprattutto a causa della sua fedina penale. I suoi rivali ancora senza nome includono il ministro della Giustizia senza nome Marta Cordobia; Pierre Ferdinando Cassini, ex leader centralista della Camera dei Deputati; Paolo Gentiloni, ex capo del governo e deputato del Pd, ma Mario Draghi, attuale presidente del consiglio ed ex presidente della Banca centrale europea.

READ  Il Belize ora sta cercando di rianimare il Civo Verona scomparso