Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Perché i Chicago Bears hanno motivo di credere che questo riavvio del quarterback sarà diverso

Perché i Chicago Bears hanno motivo di credere che questo riavvio del quarterback sarà diverso

ORLANDO, Florida – Il presidente George McCaskey sedeva sul retro dello stand dei Chicago Bears, guardando il direttore generale Ryan Bowles, l'allenatore Matt Eberflus e altro staff intervistare il quarterback Caleb Williams alla NFL Scouting Combine.

Erano le 22:40

“È passata da un po' l'ora di andare a dormire”, ha scherzato McCaskey.

Ma Williams non era stanco.

“Era straordinariamente socievole, impegnato e amichevole”, ha detto McCaskey martedì durante le riunioni dei proprietari della NFL. “Quando hanno iniziato a giocare a calcio, lui era subito interessato.”

McCaskey è già stato qui – in senso letterale e figurato. L'intervista dei Bears con Williams non è stata la prima che si è seduto alla mietitrebbia. Ha fatto parte di molte cose, anche quest'anno con gli altri quarterback e giocatori.

“In fondo alla stanza, tengo la bocca chiusa e gli occhi e le orecchie aperti”, ha detto McCaskey.

Ma c’è più significato nell’intervista a Williams. I Bears scelgono nuovamente un quarterback al primo turno. Non c'è vergogna in questa realtà.

I polacchi sceglieranno il suo primo quarterback come Bears GM, ma per McCaskey questa scelta è diversa. Quel quarterback – probabilmente Williams – sarà il terzo giocatore scelto al primo turno da quando ha assunto la carica di capo allenatore dei Bears nel 2011.

McCaskey ha visto l'entusiasmo nelle scelte di Mitch Trubisky e Justin Fields, ma anche la delusione per la loro partenza. I polacchi, l'Iberflus e il presidente Kevin Warren non possono dire lo stesso.

Bollettino della città di portata

Aggiornamenti giornalieri gratuiti della NFL direttamente nella tua casella di posta. sottoscrizione

Aggiornamenti giornalieri gratuiti della NFL direttamente nella tua casella di posta. sottoscrizione

Lui compraAcquista la newsletter di Scoop City

McCaskey è di nuovo pronto per tutto?

“Dipende da Ryan e dal suo staff e da Matt e dal suo staff”, ha detto McCaskey. “Penso che la cosa importante sia, chiunque sia, qualunque sia la sua posizione, ai (n.) 1 e 9 o qualunque sia, che il supporto sia a posto. Abbiamo persone che sono brave nel coinvolgimento dei giocatori, nello staff tecnico , personale addetto alle attrezzature, ognuno per massimizzare le proprie possibilità.” successo.

READ  Infortuni Chiefs-Broncos: Nick Bolton in gioco, 3 Chiefs discutibili

Il timore, ovviamente, è che i Bears prendano la Williams e la squadra faccia fatica con un rookie. Sembra che lo slancio che la difesa dell'Eberflus ha avuto dalla scorsa stagione non possa sostenere la squadra per tutta la stagione 2024.

Eberflus e/o i polacchi verrebbero quindi licenziati, lasciando Williams nel limbo con i nuovi decisori attorno a lui.

Questo è ciò che fanno gli orsi. L'ex allenatore John Fox è stato licenziato dopo l'anno da rookie di Trubisky. L'ex direttore generale Ryan Pace e l'allenatore Matt Nagy sono stati licenziati dopo la prima stagione di Fields, anche se lo hanno sostituito.

approfondire

Vai più in profondità

Come si è svolto lo scambio di Justin Fields e cosa verrà dopo per Steelers e Bears

Tuttavia, l’atmosfera intorno ai Bears ora sembra diversa. Intero. L'organizzazione è cambiata. Non c’è lo stesso sentimento imbarazzante e l’impasse tra GM e allenatore che c’era nel 2017 prima che Trubisky fosse selezionato. Non c’è la stessa pressione e lo stesso controllo che esistevano per Najee e Pace nel 2021.

Invece, i polacchi e l'Iberflus abbandonarono insieme le riunioni dei proprietari. Mercoledì mattina presto si imbarcarono su un aereo privato diretto in Louisiana. La loro valutazione della classe quarterback esordiente è continuata durante il pro day della LSU con non solo Jayden Daniels ma anche i ricevitori Malik Nabers e Brian Thomas Jr., che lo stanno facendo insieme. Intero.

I polacchi forse hanno espresso il loro meglio al “The Pat McAfee Show” di martedì.

“Siamo pronti a interrompere il ciclo”, ha detto.

E anche McCaskey dovrebbe farne parte. Ha accettato lo smantellamento della stagione 2022 dei Bears, ma anche tutto quello che è successo dopo. Costruire gli orsi nel modo giusto richiederà tempo e un po' di fortuna. Quest'ultimo è sicuramente accaduto con i Bears che hanno ottenuto ancora una volta la scelta numero 1. Ma spetta a McCaskey e Warren trovare il tempo necessario.

READ  I Cubs accettano un contratto quadriennale con Jameson Tellon

“Il successo nella NFL dipende dal culmine di decisioni davvero buone”, ha detto Warren, riferendosi ai suoi incontri settimanali con i polacchi.

“Ma guardo sempre (i polacchi) e chiedo: avete tutto ciò di cui avete bisogno per diventare campioni?” Finché continuerà a dire sì, ci stiamo muovendo nella giusta direzione.

La prima decisione dei polacchi fu di tenere Iberfluss. La sua panchina non è mai stata così calda come sembrava essere stata la scorsa stagione. Invece, i polacchi hanno visto un allenatore di cui si erano fidati fin dal primo giorno presentare un fronte unito nonostante alcune turbolenze iniziali e concludere il torneo con cinque vittorie nelle ultime otto partite con una delle migliori difese del campionato. La fede e la fiducia dei polacchi in Iberflus crebbero.

“Ryan ha espresso la sua fiducia in Matt”, ha detto McCaskey. “Hanno lavorato molto bene insieme. Abbiamo attraversato alcune stagioni difficili e non vediamo l'ora che arrivino giorni migliori”.

approfondire

Vai più in profondità

Impressioni dell'allenatore dei Bears Matt Eberflus su Caleb Williams, Keenan Allen e DeAndre Swift

I Bears avranno bisogno di un quarterback per far sì che ciò accada. Credono di aver migliorato la loro infrastruttura da rookie con il nuovo coordinatore offensivo Shane Waldron, il coordinatore del gioco in corsa Thomas Brown, l'allenatore dei quarterback Kerry Joseph e l'assistente offensivo Ryan Griffin.

Dire addio a Fields non è stato facile per McCaskey.

“Prima di tutto, voglio ringraziare Justin per tutto ciò che ha fatto per i Bears, dentro e fuori dal campo”, ha detto McCaskey. “E tutto quello che ha fatto è stato per i fan dei Bears. Ha fatto delle giocate fantastiche di cui la gente parla ancora. Ha capito cosa significava essere il quarterback dei Chicago Bears. Ha dato il suo tempo e la sua energia. L'ho visto innumerevoli volte dopo l'allenamento dove parlava con i bambini e trascorre del tempo con loro.

READ  Villeneuve denuncia gli abusi sul tributo al casco di Leclerc F1

“Ricordo che una volta al (Walter) Payton Center, si avvicinò a un ragazzo che indossava la maglia numero 1 e disse: 'Ehi, mi piace la tua maglia'. E potevi vedere il ragazzo illuminarsi. Ha fatto un grande lavoro per noi. Ha dato tutto quello che aveva per gli Orsi, per la città. E noi gli siamo davvero grati.”

Ma McCaskey sa cosa verrà dopo. E' già stato qui. La speranza e l’eccitazione di scegliere un quarterback al primo turno del draft – questa volta il numero 1 – torneranno presto. L'hype è già lì. McCaskey non può ignorarlo.

I Bears potrebbero tornare presto.

Finalmente.

“Ryan e il suo staff e Matt e il suo staff hanno fatto un lavoro straordinario”, ha detto McCaskey. “Hanno lavorato duramente. Sono stati in panchina, lavorando sodo. Lavorando molto bene insieme, entrambi i dipendenti. Questo è molto importante. Il 25 aprile (è) molto importante per il futuro degli Orsi”.

approfondire

Vai più in profondità

Kevin Warren dice che la priorità adesso è il New Bears Stadium con vista sul lago Chicago

approfondire

Vai più in profondità

Per quanto riguarda il Draft NFL 2023: quali squadre avevano le migliori e le peggiori classi rookie?

(Foto di Caleb Williams: Jason Parkhurst/USA Today)