Maggio 20, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

TNT e NBA possono davvero essere realizzati?  Cosa fare con il nuovo accordo televisivo di Amazon?

TNT e NBA possono davvero essere realizzati? Cosa fare con il nuovo accordo televisivo di Amazon?

Piace L'atleta L'NBA e Amazon Prime Video hanno la struttura per un accordo che renderebbe lo streamer un attore importante nel modo in cui verranno guardate le partite della lega in futuro, è stato riferito venerdì.

Allo stesso tempo, anche ABC/ESPN e NBA si stanno muovendo verso un nuovo accordo che manterrebbe le finali NBA su quella rete.

Ciò lascia una battaglia reale per il pacchetto finale tra l'attuale TNT Sports e la NBC. L’NBA preferisce avere solo tre partner, ma esiste la possibilità che ne possa avere quattro.

L'atletaAndrew Marchand e Richard Deitch danno le loro prime impressioni sulla notizia.

Bollettino del polso

Aggiornamenti sportivi giornalieri gratuiti direttamente nella tua casella di posta. sottoscrizione

Aggiornamenti sportivi giornalieri gratuiti direttamente nella tua casella di posta. sottoscrizione

Lui compraAcquista la newsletter di Pulse


Marchand: La mia prima conclusione è che Prime Video è emersa come la più grande azienda tecnologica nel campo dei diritti sportivi. Una volta concluso l'accordo, Prime Video trasmetterà le partite della NFL, NBA e MLB (localmente a New York con gli Yankees) e deterrà i diritti principali in tutto il mondo. Se prima non era così, ora se ne dovrebbe senza dubbio parlare con ESPN, Fox, NBC, CBS e TNT Sports che sono i principali attori nello spazio dei diritti di live streaming.

Richard, qual era la tua idea iniziale?

Fosso: Ciò che ha davvero attirato la mia attenzione dal tuo rapporto è stato il “Great Playoff Stock”. Questo ha il potenziale per rappresentare un enorme cambiamento per i consumatori della NBA. Come reagiranno i tifosi dell’NBA? Sto anche pensando a cosa potrebbe significare per la WNBA; Penso che potrebbe essere troppo grande per questo pacchetto nei prossimi due anni. Come potrebbe apparire una NBA virtuale su Amazon in termini di produzione, inventario e talento?

READ  Il quattro volte campione NBA Andre Iguodala si ritira dopo 19 stagioni

Marchand: Amazon ha dimostrato la sua strategia con la NFL. Ha aggiunto credibilità al suo play-by-play con il leggendario Al Michaels. Penso che proverà di nuovo questo approccio, quindi posso vedere Ian Eagle in cima alla sua lista. Lui e Mike Breen sono due delle migliori emittenti di basket e Breen è stato legato a ESPN per altri cinque anni dopo questo. Eagle è già la voce delle Final Four e fa TNT, quindi sembra avere lo stesso status di Michaels.

Per quanto riguarda gli analisti, Eagle e Grant Hill sono stati bravi insieme, ma potrei anche vederli interessati a qualcuno come JJ Redick, un altro laureato alla Duke. C'è anche Richard Jefferson. Un nome, se volete pensare davvero in grande – e collezionisti, risparmiatevi le riscritture per ora – è LeBron James, se dovesse ritirarsi entro il 2025-2026. Amazon, in particolare, ha già stabilito un rapporto con James mandando in onda occasionalmente il suo programma “The Shop” come trasmissione alternativa su “Thursday Night Football”. Amazon ha anche fatto iniziare Fred Gaudelli il giovedì sera, quindi penso che aggiungeranno un grande produttore e poi forse cercheranno di lavorare con una delle altre reti per produrre, di nuovo in modo simile al calcio.

Passiamo alla battaglia finale: TNT Sports contro NBC. Come vedi quella vibrazione? Che importanza daresti a “Inside the NBA” se fossi nella lega?

NBA sulla NBC


La NBC è fuori dalla NBA dal 2002, quando i Sacramento Kings di Chris Webber e Doug Christie persero contro i Los Angeles Lakers nelle finali della Western Conference. (Jed Jacobson/Getty Images)

Fosso: Ho scritto molto su “Inside the NBA” nel corso degli anni, incluso un articolo in cui si discuteva del motivo per cui dovrebbe essere inserito nella Basketball Hall of Fame nella categoria Contributori. Sembra incomprensibile che l'NBA non voglia questa offerta da qualche parte. TNT Sports ha anche giocatori straordinari come Eagle, Kevin Harlan e Brian Anderson. Ma non credo che la presenza di “Inside the NBA” sia un fattore importante qui. Forse la Warner Bros. Discovery (WBD), la società madre di TNT, alla NBA per la sua attività di streaming tra Max e una proposta di iniziativa Disney-Fox-Warner per aggregare contenuti sportivi in ​​diretta. La NBC sarà un ottimo partner e adoro la storia della compagnia con la lega. Ma se l’NBA prende sul serio la questione dei tre partner contro quattro, TNT Sports mantiene un pacchetto più piccolo.

READ  Gemelli, Byron Paxton ha realizzato il primo triplex 8-5 nella storia della MLB contro i White Sox

A proposito, adoro il tuo suggerimento su LeBron. Dato il suo QI e la reputazione nel basket, sarebbe un ottimo analista.

Marchand: La NBC entra nell'equazione con un gruppo di alto livello con Mike Tirico e Noah Eagle. Questa è un'aggiunta al valore della produzione. Tuttavia, questo si ridurrà al numero 1, l’onnipotente dollaro. Il denaro vince. Ma se si tratta di relazioni, TNT Sports ha una scelta. Nel novembre 2022, il CEO della WBD David Zaslav ha dichiarato: “Non dobbiamo avere l'NBA”. Forse è così, ma all'NBA non piaceva sentirlo, e le quote di affiliazione di TNT Sports su cavo, satellite e persino nel pacchetto stretto con Disney e Fox dipendevano in gran parte dall'ottenimento dell'NBA. Quindi potrebbe dover pagare una grossa somma se vuole mantenere il campionato sulla sua rete e sui servizi di streaming. Nel frattempo, Mark Lazarus, presidente della NBC Universal, torna indietro nel tempo con i massimi dirigenti della NBA. Se l’NBA rimane in un pacchetto da tre, sarà affascinante vedere come si svolgerà questo ultimo pacchetto.

Fosso: Il punto importante qui, anche in un contesto economico difficile per i giganti dei media, è che gli sport di alto livello rimangono vitali quando si tratta di come queste aziende affrontano il consumo di contenuti sportivi. La bolla non è ancora scoppiata. È anche una dichiarazione importante da parte di Amazon. Nella sopravvivenza sportiva.

(Foto della troupe di “Inside the NBA” e della stella dei San Antonio Spurs Victor Wembanyama durante l'NBA All-Star Game di febbraio: Brandon Todd/NBAE tramite Getty Images)