Luglio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’episodio della Crimea ha una lezione per l’India, afferma il ministro ucraino Amina Dzibar criticando Cina e Pakistan

L’episodio della Crimea ha una lezione per l’India, afferma il ministro ucraino Amina Dzibar criticando Cina e Pakistan

Amina Dzibar, Primo Vice Ministro degli Esteri dell’Ucraina, si rivolge ai leader indiani

Nuova Delhi:

L’Ucraina ha suggerito all’India di riconoscere i rischi di non fermare coloro che preferiscono portare avanti la loro agenda “impunemente” in quello che è stato visto come un riferimento ai due maggiori vicini dell’India: Pakistan e Cina.

Gli eventi che hanno portato all’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia lo scorso anno potrebbero servire da esempio di come trattare con i vicini “difficili”, ha detto oggi Amina Dshabarova, primo viceministro degli esteri dell’Ucraina, al corpo diplomatico, agli ex inviati e ai giornalisti dell’ICWA .

“C’è un messaggio che ho portato in India. L’Ucraina vuole davvero che India e Ucraina siano più vicine. Sì, c’è una storia tra di noi. Ma vogliamo iniziare una nuova relazione con l’India”, ha detto la signora Dzhabarova a Delhi. Ha sede presso l’Indian Council of World Affairs (ICWA), un istituto governativo di importanza nazionale istituito esclusivamente per lo studio delle relazioni internazionali e degli affari esterni.

Ha detto: “Anche l’India ha un difficile vicinato con la Cina e il Pakistan. L’incidente della Crimea ha una lezione anche per l’India. Maggiore è l’impunità e se non viene fermata, diventa maggiore”.

I suoi commenti sono stati visti come accenni a controversie territoriali tra India, Pakistan e Cina tra le tensioni in corso lungo la linea di controllo effettivo (LAC) nel Ladakh orientale e nell’Arunachal Pradesh, dove le forze cinesi spesso cercano di cambiare lo status quo nonostante i colloqui di allentamento.

La Russia ha conquistato la penisola ucraina orientale della Crimea nel 2014, otto anni prima di lanciare la sua invasione totale dell’Ucraina. Nel 2016, l’Ucraina era così certa che la Russia stesse pianificando una grande invasione che il presidente Vladimir Putin ha ordinato un rafforzamento delle truppe ai suoi confini e ha ripreso la retorica bellicosa che ha preceduto la sua annessione della Crimea due anni prima.

Tuttavia, la Dzhaparova ha chiarito che l’Ucraina non è nella posizione di chiedere all’India come mantenere le sue relazioni economiche con altri paesi, un riferimento apparente alle relazioni di Nuova Delhi con Mosca nel campo dell’energia. L’India ha acquistato petrolio russo a buon mercato – nonostante le sanzioni occidentali alla Russia – affermando che il bisogno degli indiani di petrolio a prezzi accessibili viene prima di tutto, e l’India andrà ovunque ottenga un buon affare.

Ha detto che l’Ucraina accoglierebbe con favore il consigliere per la sicurezza nazionale Ajit Doval se visitasse il loro paese. “Stiamo aspettando una visita di Ajit Doval. La Russia ha più tempo per le visite. Stiamo affrontando una guerra. A volte potresti voler fare qualcosa ma non puoi… La mia visita è un segno di amicizia, per un migliore rapporto con l’India, ma richiede reciprocità”.

Si ipotizza che uno degli obiettivi della sua visita sia esplorare la possibilità che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parli al G20.

Il ministro ucraino ha descritto l’India come “Vishwaguru“.” Il messaggio di ogni educazione spirituale è la giustizia. Ma a volte ci sono paesi che scelgono la guerra. L’India dovrebbe svolgere un ruolo più importante… Abbiamo firmato Minsk perché eravamo deboli in quel momento. Ma dopo il 24 febbraio, questo ragionamento non sarà accettabile per noi”, ha detto, riferendosi al giorno dell’invasione russa nel 2022 e al precedente accordo con la Russia dopo l’invasione della Crimea del 2014 che conteneva alcune clausole sfavorevoli per l’Ucraina.