Dicembre 7, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In una grande svolta per l'Europa, la Germania spende 113 miliardi di dollari in difesa

In una grande svolta per l’Europa, la Germania spende 113 miliardi di dollari in difesa

Bruxelles (AFP) – La Germania ha annunciato domenica che destinerà 100 miliardi di euro (113 miliardi di dollari) a un fondo speciale per le forze armate e manterrà la sua spesa per la difesa al di sopra del 2% del PIL d’ora in poi. È stato uno dei cambiamenti più significativi nella politica di sicurezza europea degli ultimi decenni, innescato dall’invasione russa dell’Ucraina.

L’annuncio del cancelliere tedesco Olaf Schulz, arrivato poche ore dopo che la Germania aveva annunciato che avrebbe inviato armi e altri rifornimenti direttamente in Ucraina, ha sottolineato come la guerra della Russia in Ucraina abbia rimodellato la politica di sicurezza europea del secondo dopoguerra.

Ciò è avvenuto quando Israele si è presentato come un potenziale mediatore per aiutare a mediare la fine dei combattimenti, dato che ha buone relazioni sia con la Russia che con l’Ucraina, e con i manifestanti che sono scesi in piazza nelle capitali europee per chiedere la fine della guerra, il più grande della guerra. Attacco terrestre nel continente dalla seconda guerra mondiale.

Tra le decine di migliaia di persone che si sono radunate davanti alla Porta di Brandeburgo a Berlino per protestare contro l’invasione, alcuni portavano manifesti con slogan come “Giù le mani dall’Ucraina”, “Carri armati ai mulini a vento” e “Putin, vai in cura, lascia l’Ucraina e il mondo in pace».

In Vaticano, le bandiere ucraine hanno sventolato in Piazza San Pietro mentre Papa Francesco ha pronunciato la sua benedizione settimanale domenica.

L’annuncio di Schulz di nuovi finanziamenti per la difesa è significativo per la Germania, che è stata criticata dagli Stati Uniti e da altri alleati della NATO per non aver investito abbastanza nel suo budget per la difesa. Gli stati membri della NATO si sono impegnati a spendere il 2% del loro PIL per la difesa, ma la Germania spende costantemente molto meno di quello.

READ  Un funzionario russo ha affermato che l'Ucraina ha effettuato un attacco con droni al quartier generale della flotta del Mar Nero

“È chiaro che dobbiamo investire in modo significativo nella sicurezza del nostro Paese, al fine di proteggere la nostra libertà e la nostra democrazia”, ​​ha affermato Schulz in una sessione speciale del Bundestag a Berlino.

Schulz ha affermato che il fondo da 100 miliardi di euro è un’azione una tantum per ora per il 2022. Non è stato immediatamente chiaro se finanziamenti simili sarebbero stati stanziati nei prossimi anni. Ma Schulz ha osservato che la Germania supererà la soglia del 2% del PIL in futuro, indicando un aumento futuro complessivo della spesa per la difesa.

Il cambiamento nella politica tedesca è avvenuto quando l’Italia, l’Austria e il Belgio si sono uniti ad altri paesi europei nella chiusura del loro spazio aereo agli aerei russi e Israele ha annunciato che avrebbe inviato 100 tonnellate di aiuti umanitari – attrezzature mediche, medicine, tende, sacchi a pelo e coperte – per aiutare civili. Preso nei combattimenti in Ucraina.

Il Cremlino e Israele hanno affermato che Israele si è anche presentato come un potenziale mediatore durante una telefonata tra il primo ministro israeliano Naftali Bennett e il presidente russo Vladimir Putin. Un alto funzionario israeliano, che ha parlato in condizione di anonimato a causa della questione diplomatica confidenziale, ha detto che Bennett ha detto a Putin che Israele è pronto a fornire assistenza quanto necessario, e in qualsiasi momento, per aiutare a risolvere la crisi e portare il parti più vicine. .

Sul fronte europeo, domenica i ministri dell’Interno e degli Esteri dell’UE hanno tenuto colloqui di emergenza per rispondere alla crisi.

I ministri dell’Interno stavano discutendo su come affrontare l’afflusso di rifugiati dall’Ucraina, sulla gestione delle sfide alla sicurezza al confine dell’Unione europea con l’Ucraina e sugli aiuti umanitari per il paese. Domenica, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha affermato che oltre 365.000 persone sono fuggite dal Paese e stima che 4 milioni sarebbero fuggite se i combattimenti si fossero diffusi.

READ  I produttori di semiconduttori spingono il Congresso per nuovi finanziamenti

Più tardi domenica, i ministri degli esteri dell’UE si incontreranno in videoconferenza per discutere dell’invio di ulteriori aiuti militari all’Ucraina.

Il capo della politica estera dell’Ue, Josep Borrell, ha affermato che inviterà i ministri ad approvare “un pacchetto di aiuti di emergenza per le forze armate ucraine, per sostenerle nella loro eroica lotta”.

Per far progredire l’addestramento militare e le missioni di supporto in tutto il mondo, il blocco di 27 nazioni ha istituito un Fondo europeo per la pace; Il fondo ha un tetto massimo di circa 5,7 miliardi di euro ($ 6,4 miliardi). Alcuni dei fondi possono essere utilizzati per addestrare ed equipaggiare nazioni partner, comprese armi letali.

L’incontro arriva il giorno dopo che la Germania ha annunciato un importante cambiamento nella sua politica di invio di armi e altri rifornimenti direttamente in Ucraina. Tra questi, 500 missili “Stinger” sono usati per abbattere elicotteri e aerei da guerra e 1.000 armi anticarro.

Fornire all’Ucraina armi acquistate con il denaro dell’UE sarebbe senza precedenti.

Borrell afferma che i ministri dell’UE prenderanno anche in considerazione “ulteriori misure per sostenere l’Ucraina e contro l’aggressione della Russia”. L’incontro è informale, quindi non possono essere prese decisioni vincolanti sul sostegno o nuove sanzioni, ma le loro raccomandazioni possono essere emanate nei prossimi giorni.

L’incontro è arrivato dopo che gli Stati Uniti e i paesi europei hanno concordato sabato di imporre le sanzioni finanziarie più complesse mai viste alla Russia, inseguendo le riserve della banca centrale che supportano l’economia russa e scollegando alcune banche russe dalla rete finanziaria globale SWIFT.

Nel frattempo, domenica i leader religiosi cattolici e ortodossi hanno pregato per la pace, espresso solidarietà con gli ucraini e denunciato l’invasione russa.

READ  Notizie di guerra Ucraina-Russia: aggiornamenti in tempo reale e video

“Coloro che fanno la guerra dimenticano l’umanità”, ha detto Papa Francesco durante una benedizione di mezzogiorno in Piazza San Pietro, mentre una zattera di bandiere ucraine blu e gialle sventolavano sotto. Questa mentalità, ha detto, “si basa sulla logica delle armi sataniche perverse, che è lontana dalla volontà di Dio”.

Francesco ha rifiutato di nominare la Russia, in apparente rispetto per le sue speranze di mantenere aperto il dialogo con la Chiesa ortodossa russa.

Domenica scorsa, il Patriarca ecumenico di Costantinopoli ha definito l’invasione russa “al di là di ogni senso della legge e della morale” e ha chiesto la fine della guerra.

Il patriarca Bartolomeo è considerato il leader spirituale e il primo tra i cristiani ortodossi orientali in tutto il mondo. Ha concesso l’indipendenza alla Chiesa ortodossa ucraina, che nel 2019 l’ha tagliata fuori dalla Chiesa russa a cui era associata dal 1686. Di conseguenza, la Chiesa ortodossa russa ha interrotto i rapporti con lui.

___

Schulthes ha contribuito da Vienna, Austria. Nicole Winfield ha contribuito dalla Roma.

___

Segui tutti gli articoli AP sull’invasione russa dell’Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine.