Febbraio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il presidente cinese arriva in Vietnam per una visita di due giorni per rafforzare le relazioni

Il presidente cinese arriva in Vietnam per una visita di due giorni per rafforzare le relazioni

Il presidente cinese Xi Jinping partecipa a un incontro dei leader al vertice sulla cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC) a San Francisco, California, Stati Uniti, il 17 novembre 2023. REUTERS/Carlos Barria/file Photo Ottenere i diritti di licenza

  • Xi inizia il primo viaggio in Vietnam in sei anni
  • La Cina spera di rafforzare le relazioni con Hanoi
  • Potenziali accordi su ferrovie, infrastrutture digitali e terre rare

HANOI (Reuters) – Il presidente cinese Xi Jinping ha iniziato martedì una visita di due giorni in Vietnam per rafforzare i legami tra i due paesi comunisti, tre mesi dopo la visita del presidente americano Joe Biden ad Hanoi mentre le grandi potenze si contendono l’influenza nel sud-est del paese. Nazione asiatica.

Le immagini pubblicate dai media statali mostrano che il primo ministro Pham Minh Sinh ha ricevuto Xi all’aeroporto di Hanoi, la sua prima visita in Vietnam in sei anni, e i viaggiatori diretti all’hotel dove alloggiava sventolavano le bandiere dei due paesi.

Nonostante le relazioni molto strette sul fronte economico, i vicini sono in disaccordo sui confini del Mar Cinese Meridionale e hanno una lunga storia di conflitti.

“Il futuro dell’Asia non è nelle mani di nessuno se non degli asiatici”, ha detto Xi in un articolo apparso sul quotidiano del Partito comunista vietnamita prima della sua visita.

Ha aggiunto che una “comunità con un futuro condiviso” tra i due paesi sarebbe di importanza strategica, secondo le traduzioni inglese e vietnamita del suo articolo.

Allo stesso tempo, ha messo in guardia dalla crescente “egemonia” nel mondo, con un evidente riferimento agli Stati Uniti, anche se non ne ha fatto menzione per nome.

READ  I democratici moderati affermano che proteggerà il presidente Johnson sugli aiuti e sui finanziamenti governativi per l’Ucraina

La visita di Xi è stata rinviata anche a causa dei lunghi colloqui sull’uso della frase “destino condiviso”, un’interpretazione cinese più forte della frase che Pechino preferisce descrivere le relazioni tra le due parti, hanno detto funzionari e diplomatici.

Dopo mesi di pianificazione, la visita è stata brevemente considerata programmata prima del viaggio di Biden, hanno detto i funzionari.

Le Hong Hiep, specialista in questioni politiche e strategiche vietnamite presso l’Istituto Isaias-Yusof Ishak di Singapore, ha affermato che il miglioramento dei legami sarebbe solo simbolico.

“La sfiducia del Vietnam nei confronti della Cina è profonda e, dal punto di vista del popolo vietnamita, non esiste un ‘destino condiviso’ tra i due paesi finché la Cina continua a rivendicare la maggior parte del Mar Cinese Meridionale”, ha affermato.

“Decine” di affari

Il quotidiano governativo vietnamita Tuy Tre ha citato le parole dell’ambasciatore cinese Xiong Bo che, prima della visita di Xi, oltre ad innalzare le relazioni a un livello che Pechino potrebbe considerare più elevato di quello che ha con gli Stati Uniti, l’aggiornamento dello status avverrebbe con la firma di “dozzine di accordi” documenti di cooperazione.” .

Si prevede che gli accordi includano investimenti cinesi per sviluppare le linee ferroviarie tra i paesi vicini, che potrebbero includere sovvenzioni, sebbene l’entità e i termini dei potenziali prestiti non siano chiari.

Il rafforzamento dei collegamenti di trasporto consentirebbe al Vietnam di esportare di più verso la Cina, in particolare prodotti agricoli, mentre Pechino vuole integrare ulteriormente il nord del paese con le reti della catena di approvvigionamento del sud.

Quest’anno le aziende cinesi hanno spostato alcune delle loro operazioni in Vietnam più velocemente rispetto a prima della pandemia di Covid-19, cercando di essere più vicine ai clienti occidentali del paese, ridurre i rischi derivanti dalle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e ridurre l’esposizione alla debole economia cinese.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: Xi afferma che la Cina deve essere tecnologicamente autosufficiente

Reti ferroviarie più forti accelererebbero l’importazione di componenti dalla Cina per l’assemblaggio in Vietnam, espandendo di fatto l’iniziativa cinese Belt and Road.

Nel suo editoriale, Xi ha chiesto una cooperazione più rapida nella costruzione delle infrastrutture.

La Cina ha spinto affinché il Vietnam venga incluso nella Via della Seta Digitale, il che potrebbe comportare investimenti in nuovi cavi sottomarini in fibra ottica, 5G e altre infrastrutture di comunicazione.

Sebbene la metropolitana di Hanoi sia l’unico progetto in Vietnam a ricevere prestiti BRI, non è stata etichettata come tale in un paese in cui il sentimento anti-Cina rimane abbastanza diffuso da far sì che tali mosse possano essere viste come… Molto vicine a Pechino.

Xi ha sollecitato una più ampia cooperazione nei settori della sicurezza, delle comunicazioni, dell’energia verde e di importanti minerali, riferendosi alle terre rare di cui la Cina è il più grande raffinatore del mondo, mentre il Vietnam ha le seconde riserve stimate dopo il suo vicino.

Segnalato da Francesco Guarascio @fraguarascio; (Relazione aggiuntiva di Khanh Vu e Phuong Nguyen ad Hanoi e Liz Le e Ryan Wu a Pechino – Preparato da Muhammad per l’Arab Bulletin) Montaggio di Lincoln Feast e Clarence Fernandez

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Francesco guida un team di giornalisti in Vietnam che copre le più importanti notizie finanziarie e politiche nel paese in rapida crescita del sud-est asiatico, con particolare attenzione alla catena di fornitura e agli investimenti industriali in diversi settori, tra cui elettronica, semiconduttori, automobilistico ed energie rinnovabili. Prima di Hanoi, Francesco ha lavorato a Bruxelles per gli affari dell’Unione Europea. Ha anche fatto parte del core team globale di Reuters che si occupava della pandemia di COVID-19 e ha partecipato a indagini sul riciclaggio di denaro e sulla corruzione in Europa. È un appassionato viaggiatore e si assicura sempre di portare con sé uno zaino per esplorare nuovi posti.

READ  Gli ucraini si stanno preparando per un inverno cupo mentre gli attacchi russi interrompono la capacità energetica