Marzo 28, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Ho lavorato su Twitter. Poi ha twittato a Elon Musk.

All’inizio di novembre, Twitter contava circa 7.500 dipendenti Ho ricevuto un’e-mail brusca Da un titolo pubblico: “Nel tentativo di mettere Twitter su un percorso sano, attraverseremo il difficile processo di riduzione della nostra forza lavoro globale”. La nota è firmata “Twitter”. Il 3 novembre, alcune persone dell’azienda hanno ricevuto e-mail che indicavano che sarebbero state licenziate il giorno successivo.

Quella notte, la signora Solomon, suo marito e alcuni soci si sono diretti al Dots Cafe Portland, un bar in Clinton Street. Ha detto che i telefoni erano sul tavolo, rivolti verso l’alto. Mentre i colleghi di lavoro parlavano, toccavano i loro telefoni e si impegnavano in conversazioni Signal con colleghi a Londra, Seattle e San Francisco. La signora Solomon ricorda messaggi come “Sono stata picchiata” che volavano sugli schermi. “Eri abituato a vedere i tuoi colleghi cadere come mosche”, ha detto.

Nel pomeriggio successivo, il suo team di circa 10 ingegneri era sceso a quattro. La signora Solomon e suo marito sono sopravvissuti al giro di licenziamenti. La settimana successiva, ha ricordato, stava aspettando ulteriori indicazioni dal signor Musk o dal nuovo team esecutivo. Non ne è venuto fuori nulla, ha detto, tranne un’e-mail che avvisava i dipendenti che il lavoro a distanza non sarebbe più stato consentito, con poche eccezioni.

Molti dipendenti sono venuti a conoscenza delle priorità di Mr. Musk guardando il suo feed Twitter, dove spesso pubblica post sull’attività dell’azienda a oltre 100 milioni di follower. Il 5 novembre si è lamentato della funzionalità di ricerca della piattaforma: “Ricerca All’interno di Twitter mi ricorda Infoseek nel ’98! Ha scritto che avrebbe anche ottenuto un pronto molto migliore. Lo stesso giorno, ha twittato: “Twitter in arrivo Aggiungere La possibilità di allegare testo lungo ai tweet, ponendo fine all’assurdità degli screenshot di Blocco note.

READ  Covid-19, autorizzazione mascherine e novità vaccino: aggiornamenti in tempo reale

E questo era più di quello che la signora Solomon e molti dei suoi colleghi avevano sentito internamente. “Silenzio radio”, ha detto. Ha iniziato a sfogare la sua frustrazione su Twitter.

Uno dei suoi primi tweet in questo senso è arrivato il 6 novembre, poco dopo che il signor Musk ha annunciato una nuova regola per gli utenti di Twitter in un tweet: “qualunque Cambiare del tutto il nome comporterà la temporanea perdita del segno di spunta verificato.” Ha pubblicato quel messaggio dopo che diverse persone su Twitter hanno cambiato i loro nomi in varianti del nome di Mr. Musk, la maggior parte dei quali beffardi.