Febbraio 2, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

We Energies chiede ai clienti di abbassare i termostati a 60

Con una mossa senza precedenti venerdì scorso, We Energies ha chiesto ai clienti di ridurre l’uso di gas naturale abbassando il riscaldamento a 60-62 gradi. “Questo ordine arriva dopo che uno dei fornitori di gasdotti interstatali che forniscono gas naturale a We Energies ha subito un guasto significativo alle apparecchiature, riducendo la quantità di carburante che normalmente inviano del 30″, si legge in una dichiarazione pubblicata sul sito Web dell’azienda e sugli account dei social media. %” . Il portavoce di We Energies Brendan Conway ha identificato il fornitore come Guardian Pipeline, una sussidiaria di ONEOK con sede in Oklahoma. “In precedenza, Guardian ha riscontrato un guasto alla valvola in un impianto di compressori Sycamore nella contea di DeKalb, Illinois, che ha provocato una bassa capacità del nostro sistema”, ha dichiarato il portavoce di ONEOK Brad Borrower in una dichiarazione inviata per e-mail nella tarda serata di venerdì. problema e ripristino della capacità in modo tempestivo. Una valvola è stata ripristinata in servizio e stiamo continuando a lavorare sulla seconda.” Noi funzionari dell’energia rivaluteremo la situazione sabato e l’insolita richiesta dell’azienda di abbassare la temperatura in tutto lo stato arriva come fa il Wisconsin. Affrontano una delle notti più fredde dell’anno. Due giorni prima di Natale, è probabile che ci siano più persone a casa del solito quando le famiglie si riuniscono per le vacanze. “Sappiamo che nessuno vuole abbassare il termostato quando fa davvero freddo là fuori”, ha detto Conway in un’ipotetica intervista, “ma se riusciamo a far girare la gente di 60-62 gradi, a indossare una felpa in più, una coperta in più, essere freddo.” Ma non è pericolosamente freddo, e si spera che possiamo accelerare la pipeline e far funzionare tutto il più velocemente possibile.” Online, i clienti hanno criticato l’azienda per averlo ordinato. Un utente di Twitter ha risposto: “Durante queste temperature, è pazzesco. Non per quello che ho appena pagato con il mio ultimo conto”. !! , ha scritto una persona, riferendosi all’approvazione di questo mese da parte della Commissione del servizio pubblico di aumentare i tassi di interesse del 10,9% per i clienti residenti di We Energies. L’aumento dovrebbe entrare in vigore a gennaio. Se i clienti rispettano l’ordine, il sito Web di We Energies afferma che “eviterà una grave interruzione del gas naturale”. “Il vero problema è riaccenderlo. Non è come premere un interruttore; non è così. Devi letteralmente andare in ogni casa; accendere il contatore, andare a casa loro; riaccendere la loro fiamma pilota e controllare che tutti i loro apparecchi a gas naturale funzionino correttamente”. Vero, sicuro e ci vuole tempo “, ha aggiunto Conway. La divulgazione del caso venerdì è arrivata un giorno dopo che il governatore Tony Evers ha firmato un ordine esecutivo che dichiara un’emergenza energetica in tutto stato. Un portavoce ha twittato un portavoce di @GovEvers dalla Commissione per il servizio pubblico e la gestione delle emergenze del Wisconsin in merito alla situazione con We Energies, “Il nostro ufficio rimarrà in stretto contatto con i partner locali, statali e federali mentre continuiamo a monitorare da vicino questa situazione .”

READ  I futures Dow salgono: il rialzo del mercato affronta il rapporto sull'inflazione. Nvidia si tuffa in questo avviso

Con una mossa senza precedenti venerdì scorso, We Energies ha chiesto ai clienti di ridurre l’uso di gas naturale abbassando il riscaldamento a 60-62 gradi.

“Questo ordine arriva dopo che uno dei fornitori di gasdotti interstatali che forniscono gas naturale a We Energies ha subito un grave guasto alle apparecchiature, con una riduzione del 30% della quantità di carburante che normalmente invierebbe”, afferma la nota. Pubblicalo sul sito web dell’azienda e account sui social media.

Il portavoce di We Energies Brendan Conway ha identificato il fornitore come Guardian Pipeline, una sussidiaria di ONEOK con sede in Oklahoma.

“Prima [Friday]”Guardian ha subito un guasto alla valvola in un impianto di compressori Sycamore nella contea di DeKalb, Illinois, che ha comportato una riduzione della capacità del nostro sistema”, ha dichiarato il portavoce di ONEOK Brad Burrower in una dichiarazione inviata per e-mail nella tarda serata di venerdì.

“I nostri equipaggi sono concentrati sulla risoluzione del problema e sul ripristino della capacità in modo tempestivo. Una delle valvole è stata ripristinata per il servizio e stiamo continuando a lavorare sulla seconda”, ha aggiunto Porour.

Conway ha detto che sabato i funzionari di We Energies rivaluteranno la situazione.

L’insolita richiesta dell’azienda di abbassare il caldo in tutto lo stato arriva mentre il Wisconsin affronta una delle notti più fredde dell’anno. Due giorni prima di Natale, è probabile che nelle case ci siano più persone del solito mentre le famiglie si riuniscono per le vacanze.

“Sappiamo che nessuno vuole spegnere il termostato quando fa veramente freddo, ma se facciamo in modo che le persone abbassino la temperatura a 16-16 gradi e indossino una felpa in più e una coperta in più, farà freddo ma non è pericolosamente freddo, e si spera di poter mettere in funzione l’oleodotto il più rapidamente possibile”.

READ  Acquista le offerte Walmart su TV, piscine, mobili e biciclette

Questo contenuto è importato da Twitter. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, oppure potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

Online, i clienti hanno criticato l’azienda per averlo ordinato.

Un utente di Twitter ha risposto: “Con queste temperature? È pazzesco”.

“Non con quello che ho appena pagato sulla mia ultima bolletta”, ha scherzato un altro utente.

Questo contenuto è importato da Twitter. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, oppure potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

Molti hanno categoricamente respinto la domanda.

Una persona ha scritto “Aumentato a 75 grazie per aver aumentato le mie tariffe!!!” , rilevando che la Commissione Servizi Pubblici ha approvato questo mese un aumento del 10,9% per i clienti We Energies residenti. L’aumento dovrebbe entrare in vigore a gennaio.

Se i clienti rispettano l’ordine, il sito web di We Energies afferma che “eviterebbe una grave interruzione del gas naturale”.

“Il vero problema è riaccenderlo. Non è come premere un interruttore; non è così. Devi letteralmente andare in ogni casa; accendere il contatore, andare a casa loro; riaccendere la loro fiamma pilota e controlla che tutti i loro apparecchi funzionino a gas naturale in modo corretto e sicuro e ci vuole un po’ di tempo.”

READ  La Federal Reserve, fissando due grandi opzioni, traccia una rotta aggressiva

La divulgazione del caso venerdì è arrivata il giorno dopo che il governatore Tony Evers ha firmato un ordine esecutivo che dichiarava un’emergenza energetica in tutto lo stato.

Questo contenuto è importato da Twitter. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato, oppure potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni, sul loro sito web.

@dipendente È stato informato dalla Commissione per il servizio pubblico e la gestione delle emergenze del Wisconsin in merito alla situazione con We Energies”, ha twittato un portavoce dell’azienda, “Il nostro ufficio rimarrà in stretto contatto con i partner locali, statali e federali mentre continuiamo a monitorare attentamente questa situazione”.