Maggio 20, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Google Play prende una strana decisione per bloccare le app di registrazione delle chiamate

Google Play prende una strana decisione per bloccare le app di registrazione delle chiamate

Immagini Getty | Oric Lawson

Google ha annunciato una strana politica che vieta effettivamente le app di registrazione delle chiamate dal Play Store. Come parte di Google repressione Sulle app che utilizzano le API di accessibilità Android per motivi di non accessibilità, Google afferma che la registrazione delle chiamate non è più consentita tramite le API di accessibilità. Poiché le API di accessibilità sono l’unico modo per le app di terze parti di registrare le chiamate su Android, le app di registrazione delle chiamate sono morte su Google Play.

App NLL: sviluppatore di applicazioni mobili per registratore di chiamate milioni di download Sul Play Store – ha tracciato Cambio di politica. Google Play pagina di supporto Stabilisce la nuova legge, dicendo: “L’API di accessibilità non è progettata e non può essere richiesta per registrare l’audio delle chiamate remote”. Il divieto di Google è iniziato l’11 maggio, il primo giorno di Google I/O, stranamente.

Non vi è alcun motivo ovvio per cui Google non dovrebbe registrare le chiamate dal Play Store. Molte giurisdizioni richiedono il consenso di uno o più membri della chiamata per iniziare la registrazione, ma una volta soddisfatto questo requisito, la registrazione è completamente legale e vantaggiosa. Il registratore di google app è un prodotto costruito interamente attorno all’utilità della registrazione delle conversazioni. Google non sembra avere problemi a registrare le chiamate nemmeno quando si tratta delle proprie app: l’app Google Phone sui telefoni Pixel Supporta la registrazione delle chiamate In alcuni paesi. Non solo Google fornisce API adeguate per consentire agli sviluppatori di app di terze parti di competere con loro in questo mercato, ma ora stanno chiudendo le soluzioni che hanno provato.

READ  Samsung S22 Ultra: consigli e suggerimenti

Le API di accessibilità Android sono molto potenti e consentono tutti i tipi di controllo nel sistema operativo Android. Google ha affermato in passato di preferire che le API di accessibilità vengano utilizzate solo da app destinate a persone con disabilità, ma poiché non ci sono opzioni di inaccessibilità per molte delle funzioni supportate, molte app per utenti esperti sono comunque collegate alle API di accessibilità. Google ha affermato di voler reprimere le app di accessibilità che non hanno accessibilità, ma vuole anche considerare “usi responsabili e innovativi dei servizi di accessibilità”.

In passato, Google ha deprecato le app dalle API di accessibilità supportando un caso d’uso specifico con un insieme più specifico di API ufficiali, e questo sembra essere stato il piano a un certo punto per la registrazione delle chiamate, ma alla fine Google ha abbandonato questi piani. Nel 2020, la seconda Developer Preview di Android 11 ha aggiunto brevemente “ACCESS_CALL_AUDIO“L’API di registrazione, ma questa API non è mai diventata una versione finale di Android. L’implementazione di questa sembra una strategia ragionevole: prima supporta la registrazione delle chiamate con un’API adeguata, quindi dopo alcuni anni vieta alle app di utilizzare l’Accessibilità API per la registrazione delle chiamate .In alternativa, il modo in cui Google blocca efficacemente tutte le app di registrazione delle chiamate dal Play Store. La buona notizia è che puoi sempre eseguire il sideload!