Giugno 26, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Come hanno reagito la famiglia e gli amici di Xander Schauffele dopo aver vinto il campionato PGA

Come hanno reagito la famiglia e gli amici di Xander Schauffele dopo aver vinto il campionato PGA

LOUISVILLE, Ky. – Maya Schauffele si è scusata una volta, poi due.

“Mi dispiace”, ha detto. “Ho perso conoscenza.”

Le sue emozioni erano crude dopo aver visto suo marito, Xander Scheufele, vincere il suo primo importante campionato di golf professionistico in 29 tentativi, affondando un birdie putt di 6 piedi alla buca 18 per sigillare una vittoria con un colpo a 21 sotto il par nel 106esimo PGA. Campionato.

Mentre stava dietro la tenda del punteggio al Valhalla Golf Club, i suoi occhi erano nascosti da occhiali da sole scuri. Tuttavia, era chiaro che si stavano formando le lacrime. Il tremore nella sua voce era il dono.

“Significa tutto”, ha detto. “Dimostra che, per tutto ciò per cui ha lavorato così duramente, vedrai i risultati se ti impegni. Se lo merita più di ogni altra cosa. Perché dico questo? Ho visto la dedizione, il lavoro che mette e le ore Anche durante le settimane libere, non c’è mai una settimana libera; si allenano costantemente, la fatica non si ferma mai.

La vittoria è arrivata esattamente una settimana dopo che Scheufele aveva ottenuto un vantaggio di un colpo e perso per cinque al Wells Fargo Championship. Era la sesta volta nella sua carriera che falliva dopo essere entrato nella fase finale con tutto o parte del comando, e alcuni si chiedevano apertamente se avesse le carte in regola per finire la gara. Era già conosciuto come il miglior giocatore del mondo e non aveva mai vinto un torneo importante, e quanto più forti erano questi voti questa settimana, tanto più galvanizzavano il rilassato ma molto competitivo Schauffele.

Maya poteva percepirlo, anche se quelle esatte parole non erano mai state pronunciate.

READ  Fonti hanno detto che i texani stanno firmando WR Robert Woods per un contratto di due anni

“Sono sicura che quel pezzo sulla sua spalla se n’è andato, cavolo”, ha detto, facendo una pausa per un momento prima di continuare. “Sono davvero, davvero emozionato. Penso che questo significhi per lui che questo è esattamente ciò che aveva deciso di fare, giocare a golf a questo livello. Sta facendo ciò che ama.”

Mi sono fermato di nuovo.

“Mi dispiace, sono privo di sensi adesso.”


Xander Schauffele festeggia con il caddy alto Austin Kaiser dopo aver vinto il campionato PGA. (Michael Reeves/Getty Images)

Era insieme ad altri membri della famiglia Schafley e della cerchia ristretta, e se una cosa risaltava più di ogni altra cosa, era che il viaggio di Schafley non era solo suo. Appartiene anche a tutti coloro che lo circondano, inclusa Maya, la sua roccia; Stefan Scheufele, suo padre; Austin Kaiser, suo protetto e amico intimo; Chris Cuomo e Derek Ueda sono i suoi allenatori. Ross Schuler, il suo agente; Nico Chauvel, suo fratello maggiore e cuoco di strada; Rona Simonyan e Marnus Marais, fisioterapisti e allenatori.

“Credo fermamente nell’avere le basi giuste, le persone giuste intorno a te e una buona squadra intorno a te”, ha detto Schauffele. “Penso che se ti impegni duro e permetti a te stesso di fare ciò che pensi di poter fare, otterrai alcuni frutti del lavoro.”

Altri avrebbero potuto dubitare di lui, ma mai chi lo circondava. Anche in mezzo alla delusione della settimana precedente, quando Rory McIlroy aveva battuto Schauffele nelle ultime nove posizioni nonostante Schauffele fosse in testa dopo ciascuno dei primi tre round, Schauffele strinse la mano di Kaiser sul 18esimo green a Quail Hollow e disse: “Ne avremo uno presto , amico.”

C’era sostanza non solo nelle parole ma anche nella relazione tra loro.

READ  Come i Maple Leafs hanno vinto ancora per forzare Gara 7: 3 punti

“Ho detto: ‘Ti amo, amico’”, ha ricordato Kaiser, con il sudore ancora sul viso mentre stava fuori dalla tenda dei punteggi, con la sacca da golf di Schauvel appoggiata sulla spalla. “Abbiamo attraversato tutto. Abbiamo attraversato molte cose. Sono orgoglioso di lui.”

C’è sempre stato rispetto per la prestazione di Schauffele, ma sembra che ci sia sempre un “sì, ma” in entrata questa settimana. Per esempio:

• Prima di questa settimana, aveva ottenuto 12 piazzamenti nella top-10 in 28 partite della Major League. Sì, ma nessuna vittoria.

• Ha ottenuto sette piazzamenti nella top-10 in 13 eventi del PGA Tour in questa stagione. Sì, ma nessuna vittoria.

• Ha partecipato a otto campionati PGA. Sì, ma non è mai arrivato tra i primi cinque.

Tuttavia, a tutte le domande sulla sua forza mentale è stata data risposta domenica sulle buche consecutive delle seconde nove, quando quando ha mandato il suo putt nel bunker destro sul par-5 10, ha deciso di utilizzare il legno da fairway nonostante ciò. essere a 284 yarde e colpire dalla sabbia. In quel momento si era svegliato di colpo e avrebbe potuto andare sul sicuro, ma no.

La palla è caduta nel grezzo e gli ha impedito di girare sul successivo tiro a cuneo, che è rotolato attraverso la buca e sul bordo, provocando un doppio spauracchio che gli è costato il vantaggio.

Mentre tutti guardavano indietro al fine settimana precedente e si chiedevano se la sua eccessiva aggressività potesse essere l’inizio di un’altra caduta, Scheufele si rifiutò di fare marcia indietro. Entrò nel tee box del numero 11 e andò verso la flag, mettendo la palla a 8 piedi dalla buca per organizzare un birdie e restituirgli una parte di vantaggio.

READ  Tutta la forza di Denver viene mostrata in Gara 1 contro i Lakers, quando la difesa del titolo inizia con una vittoria

È stata una continuazione della forza mentale mostrata sabato, quando ha fatto seguito a una doppietta sul numero 15 con birdie consecutivi. Se c’è una cosa che non farà questa settimana, sarà la paura di giocare. È rimasto fedele a qualunque scatto avesse scelto, una lezione che gli era stata rafforzata la settimana precedente.

“Ghiaia”, disse Kaiser. “Ecco chi è come persona.”

La vittoria è stata dolce per molteplici ragioni, forse la maggior parte perché ha confermato che aveva preso la decisione giusta diversi mesi fa quando ha chiamato Cuomo per sostituire suo padre come suo allenatore. Stefan è colui che lo ha introdotto al gioco e colui che lo ha allenato per molto tempo; È stato anche il primo a sostenerlo quando ha suggerito il passaggio.

“In realtà sono riuscito a chiamarlo mentre ero lì in attesa di raggiungere il 18esimo green (per la presentazione del trofeo)”, ha detto Schauffele. Era un disastro. Stava piangendo al telefono. Mi ha emozionato molto. Gli ho detto che dovevo riattaccare perché dovevo camminare. Non potevo sembrare lo stesso. … Mio padre, il suo obiettivo: è stato il mio allenatore e mentore per tutta la vita, e il suo obiettivo era davvero, proprio come ogni buon genitore vorrebbe, preparare tuo figlio per un futuro di successo. Lo intendeva davvero. Ha chiesto: In quale abilità posso aiutarti questa settimana? Mi ha inviato messaggi positivi per tutta la settimana, tutta la settimana e anche la settimana scorsa.

Nessuna sorpresa lì. Il viaggio di Xander è e sarà sempre un affare di famiglia.

(Foto in alto di Xander e Maya Scheufele: Andrew Redington/Getty Images)