Maggio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Bristol Tire Management lascia gli automobilisti confusi ma felici

Bristol Tire Management lascia gli automobilisti confusi ma felici

I piloti della NASCAR Cup Series hanno dovuto affrontare una sfida inaspettata al Bristol Motor Speedway e la maggior parte di essi ha riportato reazioni positive.

La Food City 500 di domenica è stata una gara di gestione degli pneumatici. Il ritmo veloce attorno all'ovale di cemento di mezzo miglio ha comportato un'elevata usura degli pneumatici, con alcune squadre che hanno riscontrato pneumatici o corde bruciati.

“Non ho mai visto niente di simile prima”, ha detto Josh Perry. “Penso che abbiamo realizzato il nostro desiderio con le gomme che cadevano, ma non lo so. Sono cadute ma è come se fossero cadute un po' e poi sono cadute una volta quando sono andate alle corde. Non so cosa lì è necessario cambiare, ovviamente hanno bisogno di più gomma perché alla fine stavamo correndo su tela.

“Penso di aver finito con tre gomme a terra, e la macchina ha preso fuoco in undicesima. Mi sono divertito, però. Non mentirò. Questo potrebbe essere il più grande spettacolo (imprecazione) a cui abbia mai partecipato, ma è stato piuttosto divertente.”

C'era un track record di 54 cambi di lead. A volte il gruppo era molto compatto e correvano fianco a fianco per diversi giri come in una gara super veloce.

“È stata una giornata interessante”, ha detto Brad Keselowski. “C'era molta disciplina richiesta ed è stata una gara divertente, a dire il vero, perché dovevi solo essere molto intelligente al volante. Ti morderebbe in un batter d'occhio e dovevi avere un buon assetto. Io Penso che avessimo un buon setup e abbiamo provato ad affrontare la gara.” Nel modo più intelligente possibile.”

READ  La Toyota guida la Ferrari dopo la prima ora

Durante i giri più lunghi con bandiera verde, quando è iniziata la conservazione degli pneumatici, i piloti hanno rallentato il ritmo di gara fino a oltre 18 secondi. Ma le apparenze ingannano, ha osservato Keselowski.

“Non è uno spettacolo in tournée”, ha detto. “Trasporti ancora la posta. È diverso, ma gestisci solo le cose.”

Goodyear ha ritenuto che l'usura degli pneumatici fosse troppo drastica e avrebbe approfondito i dati. Tuttavia, John Probst della NASCAR ha pensato che fosse una delle migliori gare brevi che avesse mai visto e la sua reazione iniziale è stata quella di non apportare modifiche alla gara autunnale se non per dare alle squadre più pneumatici.

“Questa è stata sicuramente la gara più folle a cui sento di aver preso parte nella Cup Series”, ha detto Chase Briscoe. “Di solito facciamo ogni giro come un giro di qualificazione e potresti risparmiare un po' di soldi, ma non rallenterai mai con le gomme. È stato decisamente strano che tutto andasse bene, pit stop con bandiera verde e era come se avessi 1.000 cavalli in più rispetto al campo quando usi pneumatici nuovi.

“È stato pazzesco. Sono state circostanze sfortunate dal punto di vista della corsa, ma per noi finire 13° in una gara pazzesca, siamo stati sicuramente molto meglio del 13°.”

Justin Haley ha detto di aver amato la gara di domenica.

“Non so cosa dicono i social media, ma come pilota, ho pensato che fosse divertente perché devi gestirlo”, ha detto Hailey. “Non sei sempre al massimo delle sue capacità, quindi è stato divertente avere un ruolo importante nel funzionamento dell'auto.”

READ  Quello che sappiamo è la cronologia e il ruolo di Jim Harbaugh

Pochi piloti identificavano la domenica con le popolari gare di short track. Non è raro limitarsi alle gomme o dover far girare le gomme su uno short track locale il sabato sera.

“Stavo scherzando con i ragazzi dicendo che era solo una grande macchina Pensacola con pneumatici usurati”, ha detto John Hunter Nemechek. “Sono cresciuto nelle gare di short track degli ultimi modelli, luoghi in cui dovevi gestire l'usura delle gomme fino alla fine della gara. Siamo stati in grado di farlo. “

Keselowski ha detto: “I piloti hanno chiesto una maggiore usura delle gomme e l'abbiamo ottenuto. Se fossimo come due su una scala di 10, questo sarebbe un nove o un 10. Forse c'è un compromesso da qualche parte. È stata sicuramente una gara diversa.”

“Mi sono divertito molto. Sentivo che dovevi essere davvero intelligente. È bello avere qualcosa di diverso ogni tanto.”

“Per la parte centrale della gara, mi ha dato dei flashback davvero grandiosi sulla gara di Myrtle Beach di quel giorno (dove) vedi ragazzi che vanno in tre direzioni e poi c'è solo la salita (la pista), e poi sei un po' bloccato e non c'è nessun posto dove andare”, ha detto Todd Gilliland. “Ma un posto come questo è diverso perché ti consumi e perdi punti lentamente. Ma questo, stai davvero per cadere da un dirupo. È stata dura.”

Ma Kyle Larson era fuori di testa riguardo all'esperienza.

“Se avessi saputo che lo avrei fatto solo una volta, avrei detto che era piuttosto divertente”, ha detto Larson. “Era strano dover gestire le cose, indovinare quanto avresti corso, indovinare come sarebbe andata ogni corsa. Eri sempre nel traffico e controllavi la distanza dalle persone davanti e dietro. Quindi, l'aspetto strategico di quello al posto di guida è stato piuttosto divertente,” ma non vorrei farlo mai più.

READ  I Philadelphia Eagles ospiteranno i New York Giants nel round di playoff della NFL

“Dover fare una gara del genere ogni settimana non sarebbe bello, onestamente è probabilmente un occhio nero per Goodyear solo con tutta la gomma che non riesce a toccare terra e l'usura delle gomme e tutto il resto. Era diverso e noi in un certo senso ne ho tratto il massimo e sono arrivato al quinto posto.

Alcune altre note dalla gara di domenica:

I nuovi team a pacchetto corto che correvano al Phoenix Raceway lo scorso fine settimana non erano in mostra. Era lo stesso pacchetto che si è corso a Bristol l'anno scorso, ed è il pacchetto gara che la NASCAR utilizza su ogni pista (tranne dove viene eseguito il pacchetto di regole short track/road course).

Il pneumatico sinistro era lo stesso utilizzato a Bristol dall’autunno 2022, mentre quello destro era stato utilizzato a Bristol nell’autunno 2023.

La resina Bristol è stata spruzzata nel sottopassaggio da ogni angolo.

La temperatura massima domenica a Bristol è stata di 62 gradi.