Luglio 15, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Big Pokey, dal leggendario Screwed Up Click di Houston, muore dopo essere crollato allo spettacolo Juneteenth

Big Pokey, dal leggendario Screwed Up Click di Houston, muore dopo essere crollato allo spettacolo Juneteenth

HOUSTON (AP) – Big Bucky, il famoso rapper texano e membro originale del fiore all’occhiello di Houston Screwed Up Click, È morto domenica dopo lo spettacolo di Juneteenth. Originario di Milton Powell, Bucky aveva 48 anni.

Conosciuto per i successi del Texas e della Costa del Golfo come “Palla e Parlay”,“Who Dat Talking Down”, e una strofa su DJ Screw Quasi 36 minuti del famoso freestyle noto come “June 27” È crollato mentre si esibiva al Pour09, un bar Beaumont e uno spazio per la vita notturna a circa un’ora a est di Houston.

I video del rapper che vi apparivano sono diventati rapidamente virali sui social media Megan Thee Stallion “Southside Royalty Freestyle 2022” Fa un respiro profondo nel microfono prima di sembrare svenuto e cadere sulla schiena. La morte di Bucky è stata confermata all’Associated Press dal suo pubblicista Latoria Lemon, così come da Tom Gillam III, giudice di pace per la contea di Jefferson, dove si stava esibendo Powell. I familiari e le autorità sono in attesa dei risultati dell’autopsia per scoprire le cause della morte.

Big Pokey, conosciuto con una serie di soprannomi tra cui Big Poyo e Podina, ha iniziato a guadagnare fama locale alla fine degli anni ’90 come membro originale di Screwed Up Click, un gruppo di amici diventato rap guidato da DJ Screw. Il pionieristico DJ ha sviluppato lo stile musicale lento e basso noto come musica “tritata e tritata” che alla fine è diventata sinonimo di Houston, i cui mixtape si sono diffusi in tutto il sud-est degli Stati Uniti.

READ  Trailer di Raksha Bandhan: Il dramma familiare di Akshay Kumar sembra molto vecchio. Guadare

Il suono ha raggiunto un picco febbrile a metà degli anni 2000, quando altri noti artisti di Houston come Lil ‘Flip, Slim Thug, Paul Wall, Chamillionaire e Yojk li hanno firmati per accordi di distribuzione nazionale e hanno attirato l’attenzione del pubblico sul suono.

Pokey ha pubblicato il suo album di debutto, “Hardest Pit in the Litter” nel 1999, e “Da Game 2000” l’anno successivo. Era l’era pre-trasmissione in cui la musica era regionalizzata e i rapper più famosi di Houston potevano arricchirsi senza dover fare tournée o suonare la radio fuori dallo stato.

Bucky è cresciuto nella parte sud di Houston, dove è diventato uno straordinario giocatore di football alla Yates High School, ed è diventato molto amico di George Floyd, l’uomo di colore che è stato ucciso dalla polizia di Minneapolis. Ha scatenato proteste globali e responsabilità nazionale con la brutalità della polizia e il razzismo.

“Quello era mio fratello. E stare seduto lì a guardare mio fratello morire: la legge ha ucciso mio figlio a casa di fronte al mondo. Lo abbiamo visto lottare per la sua vita finché non è morto. Quella è stata una tortura. È morto di una morte orribile , e fa male”, ha scritto Bucky in un editoriale per il Chronicle pubblicato pochi giorni dopo la morte di Floyd.

Nell’editoriale che chiedeva la responsabilità della polizia, Bucky rifletteva sui suoi giorni in cui giocava a football al liceo con “Big Floyd” e sul loro legame duraturo.

“Viene da Houston, Texas, Third Ward”, ha scritto, “e ne era orgoglioso ogni giorno della sua vita fino a quando non l’hanno presa”. “Era qualcuno. Ha un’intera comunità che lo ama”.

READ  L'aggiornamento del fine settimana "SNL" abbatte le teorie del complotto del Super Bowl di Taylor Swift

Pokey ha portato i suoi talenti atletici a Blaine Junior College Calcio poi Università Cristiana di Abilene prima di concentrarsi sulle sue capacità esecutive.

A livello nazionale, Pokey era noto per la sua caratteristica apparizione in Paul Wall’s 2005 Primo singolo di successo, “Sittin’ Sidewayz”. Il ritornello è campionato dalla strofa di Bucky su “June 27th” dove si dice “Sittin’ sideways, boys dazed / On a Sunday night, I might whip me some Maze”, riferendosi alla leggendaria band soul.

“June 27th” è senza dubbio la canzone più influente del cannone tagliato e arrotolato e una delle canzoni più importanti nella storia del rap texano. Il suono predomina ancora oggi con i nativi di Houston come Beyonce E Travis Scott Incorporando elementi tesi nella loro musica, insieme ad altri grandi artisti come Kendrick LamarKanye West, A$AP Rocky e Bryson Teller. La star dell’hip-hop Drake, un accanito fan del rap di Houston, rende omaggio al “27 giugno” nella sua canzone “18 novembre”.

Bucky ha anche creato altri classici del Texas, soprannominati dall’icona hip-hop del sud del sud Pimp C, come “On Choppers”, con versi ospiti su Glitter Big Mo!che è uno dei giochi più popolari in Texas Black Rob “Fermati!”

Il suo ultimo progetto è “Sensei” per il 2021. Si riferisce a un altro dei suoi titoli e lo chiama il suo album di ritorno.

Fan, amici e collaboratori hanno sfruttato profondamente la sua scomparsa, con tributi che arrivavano da persone come lui Paolo MuroIl bullismo è minimoE La migliore amica della piccola KikiE panino b, che ha definito Powell “uno degli artisti più naturalmente dotati di Houston”.

READ  Film di Hagrid 'Harry Potter', muore l'attore di 'Cracker' - The Hollywood Reporter

“Si fermava, faceva quello che doveva fare e tornava a casa. Un pilastro della nostra città”, ha detto Bun B su Instagram.

Powell lascia una moglie e tre figli in età universitaria.

___

Segui il giornalista dell’Associated Press Gary Gerard Hamilton di @GaryGHamilton su tutte le sue piattaforme di social media.