Ottobre 3, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Aggiornamenti in tempo reale tra Russia e Ucraina: Putin ed Erdogan si incontreranno la prossima settimana, secondo il Cremlino

Aggiornamenti in tempo reale tra Russia e Ucraina: Putin ed Erdogan si incontreranno la prossima settimana, secondo il Cremlino

Le autorità russe hanno confermato domenica che le 10 persone morte in un incidente aereo privato a nord di Mosca il 23 agosto erano quelle sulla lista dell’aereo.

Il più importante di loro era Yevgeny Prigozhin, 62 anni, uomo d’affari e leader del gruppo di mercenari russi Wagner, che due mesi prima aveva guidato una breve rivolta contro la leadership militare russa. È stato sepolto martedì a San Pietroburgo, in Russia.

Un altro era Dmitry Utkin, 53 anni, luogotenente di lunga data di Prigozhin. Il gruppo mercenario di Wagner prende il nome dal suo nominativo, che scelse per onorare il compositore Richard Wagner, uno dei preferiti di Adolf Hitler. Era il signor Otkin Sepolto fuori Mosca giovedìSecondo quanto riportato dai media russi.

Gli altri a bordo erano soci di Wagner e tre erano l’equipaggio di volo: due piloti e un assistente di volo. Ecco cosa ha scoperto il Times su di loro.

Valeria chkalov

Il capo della logistica di Wagner, Chekalov, 47 anni, ha supervisionato molti dei progetti di Prigozhin all’estero, tra cui in Siria e in Africa, secondo il Dossier Center, un organo di stampa dell’opposizione russa con sede a Londra.

Il mese scorso, il Ministero degli Affari Esteri sanzioni imposte Il signor Chekalov per aver agito per conto del signor Prigozhin e per aver facilitato le spedizioni di munizioni in Russia.

È stato sepolto martedì nel cimitero settentrionale di San Pietroburgo, in Russia.

Evgenij Makaryan

Il signor McCarian si è unito a Wagner nel marzo 2016 e ha combattuto con le forze offensive di Wagner in Siria nel 2018, secondo il Dossier Center.

READ  Putin afferma che gli agricoltori tra i russi sono stati arruolati nell'esercito

È stato ferito quell’anno, secondo il centro, quando gli aerei americani hanno risposto ad un attacco. Il New York Times ha riferito in un resoconto della battaglia che i combattenti filo-siriani, inclusi i mercenari Wagner, hanno attaccato le forze americane, curde e arabe nella Siria occidentale in una delle battaglie più sanguinose che hanno coinvolto le forze americane che combattevano lo Stato islamico.

Sergej Propostin

Il signor Propostin, 44 anni, era una delle guardie del corpo del signor Prigozhin.

I media locali hanno riferito che proveniva da Novocherkassk, nella regione russa di Rostov.

Aveva partecipato alla seconda guerra cecena, conclusasi nel 2009, secondo il centro “Dossier”. I media russi hanno riferito che è rimasto ferito.

I resoconti dei media dicono che è entrato a far parte di Wagner nel marzo 2015 e si è trasferito a San Pietroburgo poco dopo aver incontrato Prigozhin, anche se non è chiaro quando ciò sia accaduto.

Nikolai Mateusev

Il Dossier Center ha affermato di non essere riuscito a trovare una persona con quel nome negli elenchi dei dipendenti di Wagner, ma ha trovato Nikolai Matosevic, che aveva prestato servizio con Wagner dal gennaio 2017 e aveva combattuto in Siria.

Alessandro Totmin

Secondo i suoi resoconti sui social media, il signor Totmin, 28 anni, era anche una delle guardie del corpo del signor Prigozhin. Le informazioni biografiche e le pubblicazioni nei resoconti indicano che era originario del territorio dell’Altai nella Siberia occidentale.

Alexey Levshin

Il signor Levchin era il pilota dell’aereo. Era originario della regione russa di Tambov, a sud di Mosca e poche centinaia di miglia a est del confine ucraino, e aveva sempre desiderato diventare un pilota, secondo le interviste con i suoi familiari rilasciate ai media russi.

READ  I video mostrano che le forze ucraine respingono l'avanzata russa verso un potenziale aeroporto strategico nel nord-est di Kharkiv

È stato riferito che ha frequentato la Sasovsky Civil Aviation Aviation School nella regione di Ryazan, che si trova tra Tambov e Mosca, nonché l’Accademia dell’aviazione civile di San Pietroburgo.

Sua moglie, Svetlana, ha detto ai media russi che aveva lavorato nel settore dell’aviazione per sette anni ed era stato a casa brevemente prima di partire per prendere il volo precipitato.

Sua figlia, Anastasia, ha detto alla stazione televisiva russa RBK che aveva lavorato con Prigozhin per diversi anni. “Mio padre era una brava persona”, ha detto. “Era estroverso, aveva un cuore gentile, aiutava tutti, amava la vita, era un marito e un padre meraviglioso e laborioso. Ci amava così tanto, si è sempre sentito così, premuroso, generoso e un vero padre di famiglia.

Rustam Karimov

Karimov, 29 anni, era il copilota dell’aereo. Secondo i media russi, è nato a Perm, un centro industriale vicino agli Urali, e ha vissuto a San Pietroburgo.

Suo padre, Shukur Karimov, ha detto ai media russi che Karimov ha prestato servizio nell’esercito prima di lavorare per la S7 Airlines, una delle più grandi compagnie di trasporto passeggeri della Russia. Si è trasferito a San Pietroburgo per un nuovo lavoro un paio di mesi fa.

Prima del suo ultimo viaggio, il signor Karimov ha chiamato sua madre per informarla che sarebbe volato.

Non è chiaro se il signor Karimov abbia lavorato con il signor Prigozhin in passato. Suo padre ha detto che suo figlio non sapeva che il signor Prigozhin sarebbe stato sull’aereo, aggiungendo che era “solo un pilota”.

Cristina Raspopova

La signora Raspopova, 39 anni, era l’assistente di volo e l’unica donna a bordo.

READ  La famiglia di una donna ucraino-americana è stata costretta a fuggire in Russia. Li ha portati di nascosto in Polonia

È nata in Kazakistan, ha studiato all’Università di diritto e finanza di Mosca ed è divorziata, secondo la sua pagina Facebook. Secondo i suoi profili sui social media, la signora Raspopova era una “hostess VIP” che viveva a Mosca, la sua città natale.

Il suo ultimo post su Facebook, una foto della sua valigia e del pasto, è arrivato il giorno prima dell’incidente aereo.