Maggio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Zhou Jing: Il capo delle pubbliche relazioni di Baidu se ne è andato dopo aver scatenato un incubo di pubbliche relazioni per il gigante tecnologico cinese

Zhou Jing: Il capo delle pubbliche relazioni di Baidu se ne è andato dopo aver scatenato un incubo di pubbliche relazioni per il gigante tecnologico cinese

Nota dell’editore: Iscriviti a Newsletter della CNN Nel frattempo in Cina Che esplora ciò che devi sapere sull’ascesa del paese e su come sta influenzando il mondo.


Hong Kong
CNN

Il capo delle pubbliche relazioni di Baidu, che ha scatenato una crisi nelle pubbliche relazioni con i suoi controversi commenti a sostegno di una rigida cultura del posto di lavoro, ha lasciato il motore di ricerca cinese.

Zhou Jing si è dimessa dalla sua posizione di vicepresidente e responsabile delle comunicazioni, ha detto alla CNN una persona a conoscenza della questione, a condizione di anonimato. La CNN ha anche visto uno screenshot di un sistema interno dei dipendenti che sembra confermare che lei non lavora più per l’azienda.


Baidu non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. Giovedì sera, Zhou aveva rimosso il titolo di “Vicepresidente di Baidu” dal suo account su Douyin, la versione cinese di TikTok.

In una serie di brevi video pubblicati la scorsa settimana sul sito Douyin, Zhou ha parlato della sua dedizione al lavoro, del rigoroso stile di gestione e dei severi requisiti dei suoi dipendenti diretti, toccando il cuore dei giovani lavoratori stanchi di orari di lavoro estenuanti e di pressioni costanti.

In un video, ha criticato un dipendente che si è rifiutato di partire per un viaggio d’affari di 50 giorni durante la pandemia di COVID-19, quando la Cina ha imposto severe restrizioni di viaggio e quarantene.

“Perché dovrei prendere in considerazione la famiglia della dipendente? Non sono sua suocera”, ha detto Zhou “Ho dieci anni più di te, vent’anni. Non mi sentivo amareggiato o stanco, anche se avevo due figli. Chi sei tu per dirmi che tuo marito non lo sopporta?

In un’altra clip, Cho ha condiviso i suoi sacrifici personali come madre che lavora. Stava lavorando così duramente che aveva dimenticato il compleanno del figlio maggiore e la classe in cui frequentava il figlio minore a scuola. Ha detto che non se ne è pentita perché “ha scelto di diventare una donna in carriera”.

READ  Il valore del Powerball è salito a 810 milioni di dollari dopo che sabato non c'è stato alcun vincitore del jackpot

“Se lavori nelle pubbliche relazioni, non aspettarti un fine settimana”, ha detto in un terzo video. “Tieni il telefono acceso 24 ore su 24, sempre pronto a rispondere.”

Zhu si era scusata all’inizio della giornata e aveva detto che i suoi post non parlavano a nome di Baidu, ma le sue osservazioni infuocate hanno già scatenato una reazione negativa in Cina, dove i giovani si lamentano da tempo di una cultura di eccessivo superlavoro e di ambienti professionali altamente competitivi, soprattutto in Cina. . Industria tecnologica.

La controversia è diventata rapidamente un argomento popolare su Douyin e Weibo, la piattaforma cinese simile a X che domina le discussioni online. Gli utenti hanno criticato Zhou per i suoi modi aggressivi e insensibili e hanno accusato lei e BIDU di promuovere un luogo di lavoro tossico.

“Nella sua voce e nel suo tono, c’è una profonda indifferenza e mancanza di empatia per la difficile situazione condivisa dai suoi colleghi”, ha affermato Ivy Yang, analista tecnologica cinese e fondatrice della società di consulenza Wavelet Strategy.

“Molto di ciò che ha detto ha davvero colpito, perché le persone lo sentono molte volte sul posto di lavoro. Il fatto che lo abbia detto in un modo così diretto e schietto ha generato quel tipo di risposta emotiva”, ha detto disse.

“Questo è ciò che pensano i capi, e lei lo stava semplicemente dicendo ad alta voce”, ha aggiunto Yang.

I giovani lavoratori in Cina si sono sempre più pronunciati contro la dura cultura del posto di lavoro che ha finito per dominare molti settori.

Nel 2019, il co-fondatore di Alibaba Jack Ma ha suscitato pesanti critiche dopo aver sostenuto la tendenza “996”, che significa lavorare dalle 9:00 alle 21:00 sei giorni alla settimana, definendola una “grande benedizione”.

READ  Roku rivela licenziamenti e costi per la rimozione di contenuti in streaming - The Hollywood Reporter

Yang ha descritto la reazione contro Ma come un “momento spartiacque” che ha spinto le persone a ripensare il rapporto tra loro stessi e il posto di lavoro – una tendenza che si è intensificata con il rallentamento dell’economia cinese.

L’economia cinese ha registrato una crescita più forte del previsto all’inizio di quest’anno, ma i problemi – tra cui la crisi immobiliare, il calo degli investimenti esteri e i consumi tiepidi – si stanno accumulando.

“Quando le aziende richiedono completa lealtà, tempo ed energia dai propri dipendenti, i dipendenti sentono che non esiste reciprocità o ricompensa per i loro sacrifici o contributi, soprattutto quando le cose rallentano. Questo diventa il conflitto centrale, e questo conflitto è anche al centro del conflitto La saga di Baidu”, ha aggiunto Yang.

Con l’escalation della rabbia pubblica, sono stati pubblicati video Il resoconto personale di Douyin di Qu È stato rimosso.

Dopo giorni di silenzio, Zhou si è scusata giovedì per aver “causato una tempesta così grande” in un post sul suo account personale su WeChat, l’app di social media più popolare in Cina.

“Ho letto attentamente tutte le opinioni e i commenti di varie piattaforme e molte delle critiche sono molto rilevanti, ci penso profondamente e le accetto con tutta umiltà”, ha scritto Zhou.

Ha anche cercato di mettere una certa distanza tra le sue dichiarazioni e quelle di Baidu, dicendo che non aveva chiesto l’approvazione in anticipo e che non rappresentavano la posizione dell’azienda.

“Nei video sono stati sollevati molti punti inappropriati e inappropriati, che hanno provocato incomprensioni sui valori e sulla cultura dell’azienda, causando gravi danni”, ha scritto Zhou.

Una persona che ha familiarità con la questione ha detto che le clip di Zhou facevano parte della sua spinta ad amplificare la voce di Baidu su piattaforme di brevi video, che sono diventate un canale sempre più importante per la diffusione di informazioni in Cina.

READ  Un ex funzionario ammette che nemmeno 1,4 miliardi di persone “probabilmente non riusciranno a riempire” tutte le case sfitte in Cina

Shaw aveva chiesto a tutti i membri del team delle pubbliche relazioni di creare i propri account personali, secondo la persona che ha richiesto l’anonimato.

“Lo scopo principale è migliorare la capacità di tutti di creare brevi video. Ognuno può avere scelte diverse riguardo ai contenuti e Christina ha scelto di parlare della sua esperienza personale”, ha detto la persona, riferendosi al nome inglese di Qu.

Zhou ha lavorato come reporter per l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua prima di dedicarsi al settore delle pubbliche relazioni. È entrata in Baidu nel 2021 provenendo da Huawei, un colosso tecnologico cinese noto per la sua forte “cultura del lupo”, dove ci si aspetta che i dipendenti emulino la natura sanguinaria, il coraggio e la resilienza dei lupi.

Un ex dipendente di Baidu ha detto che Zhou ha portato la cultura aziendale aggressiva di Huawei a Baidu.

“(Ha causato) un grande shock culturale. “Circa il 60% del team se ne andò entro pochi mesi dal suo arrivo”, ha detto l’ex dipendente alla CNN in condizione di anonimato.

Ci si aspettava che il team PR fosse sempre disponibile, tenesse i telefoni accesi, rispondesse prontamente ai messaggi e partecipasse alle riunioni nel cuore della notte e nei fine settimana con breve preavviso, ha detto l’ex dipendente.

Xu ha anche adottato il linguaggio in stile militare utilizzato nella gestione aziendale di Huawei, che richiede che la squadra sia “disciplinata” e “capace di vincere battaglie”, ha detto l’ex dipendente.

La CNN ha contattato Huawei per un commento.

Questo articolo è stato aggiornato con ulteriori informazioni.