Giugno 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Taiwan critica Elon Musk e afferma che “non è in vendita” e non fa parte della Cina

Taiwan critica Elon Musk e afferma che “non è in vendita” e non fa parte della Cina

  • Il ministero degli Esteri di Taiwan ha affermato che Taiwan “non è in vendita” e non fa parte della Cina.
  • Il messaggio era in risposta a un commento fatto da Elon Musk durante l’All-In Summit, il quale affermava che Taiwan è parte integrante della Cina.

Elon Musk, CEO di Tesla, al Forum bipartisan sull’intelligenza artificiale (AI) del Senato a Capitol Hill a Washington, D.C., USA, mercoledì 13 settembre 2023.

Bloomberg | Bloomberg | Immagini Getty

Taiwan “non è in vendita” e non fa parte della Cina, ha affermato il ministero degli Esteri taiwanese, rimproverando Elon Musk che ha descritto l’isola come “parte integrante della Cina”.

“Ascolta, Taiwan non fa parte della Repubblica popolare cinese e certamente non è in vendita!” Ministro degli Esteri di Taiwan Joseph Wu ha detto mercoledì sera Su X, noto anche come Twitter. La Repubblica popolare cinese si riferisce alla Repubblica popolare cinese, che è il nome ufficiale della Cina.

Il messaggio era in risposta a un commento fatto da Musk durante Vertice globaleChe si è tenuto recentemente a Los Angeles.

“Penso di capire molto bene la Cina”, ha detto Musk, “l’ho visitato molte volte e ho incontrato dirigenti senior a molti livelli… per molti anni”. “Penso di avere una buona comprensione della Cina come outsider”.

Taiwan è governata indipendentemente dalla Cina da quando l’isola si separò dalla terraferma durante una guerra civile nel 1949. Pechino continua a considerare Taiwan come parte del suo territorio che dovrebbe essere riunito alla terraferma, con la forza se necessario.

Musk, CEO di X e SpaceX, nonché produttore di auto elettriche Tesla, ha continuato affermando che la politica della Cina “è quella di riunire Taiwan con la Cina. Dal loro punto di vista, potrebbe essere simile alle Hawaii o qualcosa del genere, come una parte integrante della Cina, e non è arbitrariamente parte della Cina”.

READ  Disastro dello stadio Kanjurohan: un anno dopo, le famiglie sono ancora alla ricerca di risposte

La CNBC non è riuscita a contattare immediatamente Musk per un commento al di fuori dell’orario lavorativo.

Wu ha aggiunto nel suo tweet che spera che Musk chieda anche al Partito Comunista Cinese di consentire al suo popolo l’accesso a X, che è attualmente bloccato in Cina.

“Spero che anche Elon Musk possa chiedere l’apertura del Partito comunista cinese

Nei primi giorni della guerra della Russia contro l’Ucraina, Musk avrebbe fermato un attacco militare ucraino alla Russia limitando l’accesso alla rete satellitare Starlink di SpaceX. La mossa ha scatenato una reazione da parte dell’Ucraina e della senatrice Elizabeth Warren.

Questa non è la prima volta che Musk fa arrabbiare l’isola autonoma.

Lo scorso ottobre, il miliardario è stato anche rimproverato da Taiwan per aver suggerito che le tensioni tra Cina e Taiwan avrebbero potuto essere risolte se Pechino avesse avuto un certo controllo su Taiwan.