Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Standard du Dauphine Tappa 7

Standard du Dauphine Tappa 7

ricaricare

Come mostra il profilo della tappa, ora sperimentano un breve giro lungo la valle e poi salgono di nuovo in alto.

Il Col de la Croix de Fer sale con una pendenza media irregolare del 5,2% su 29 km e rompe nuovamente la barriera dei 2.000 m.

(Credito immagine: ASO)

Questi sono i 18 passeggeri davanti:

Andre Amador (Inios Grenadiers), Matthew Fabro (Bora Hansgrohe), Luis Leon Sanchez (Bahrain Victorious), Gregor Mullberger, Carlos Verona (Movistar), Bruno Armirael (Groupama-FDJ), Omar Goldstein (Israele Primo Ministro della Tecnologia), Dries Devines (Quick Step Alpha Vinyl), Andres Ardella (UAE Team Emirates), Kenny Elisondi, Toms Scoggins, Jasper Steuven (Trek Segafredo), Victor Lafay (Cofidis), Simon Guglielmi (Arkia-Samsic), Lawrence Howes (Intermarchy-Wante) – Gobert Matériaux), Mark Donovan, Kevin Vermeerek (Team DSM), Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM).

Hanno un’introduzione dalle 2:00 sul gruppo in Valley Road.

Vedi altro

Quando la valle si avvicinò, il separatore tornò insieme.

Ci sono 18 passeggeri davanti, con il gruppo alle 2:20.

Ora potremmo avere due gare chiare: per la vittoria di tappa e per la maglia gialla.

85 km da percorrere

Jumbo-Visma guida il gruppo alle 2:00.

I corridori passano per Valloire ma non hanno tempo di fermarsi per un caffè come fanno molti ciclisti quando scalano il Galibier.

Luis Leon Sanchez (vittorioso in Bahrain), Gregor Mullberger, Carlos Verona (Movistar), Bruno Armerel (Groupama-FDJ), Omar Goldstein (Israel Premier Tech), Kenny Elissonde (Trek-Segafredo), Victor Lafay (Cofidis) si uniranno presto al Il fronte ha portato 18 passeggeri davanti.

Continua a correre.

I lunghi combattimenti aiutano sempre i migliori hacker a colmare le lacune, quindi Tom Scoggins (Trek Segafredo), Andrés Ardella (UAE Team Emirates) e Andre Amador (Inios Grenadiers) si uniscono a Mathieu Fabro (Bora Hansgrohe) e Pierre Roland (B&B-KTM Hotels) )) in cima alla gara.

In effetti, Amador si sta allontanando da solo mentre accelera.

Possiamo contare sei diversi gruppi mentre i corridori si tuffano nella discesa, superando il monumento a Marco Pantani, che ricorda il suo attacco in solitaria sotto la pioggia su Jalibert da questo lato nel 1998.

Una veloce discesa di quasi 20 km li porta a Valloire, poi sul pendio tortuoso del Col du Telegraaf, che scende a valle a Saint Martin de Maurienne.

Superano la cima e iniziano una lunga, lunghissima discesa verso la strada di valle.

Mancano 105 chilometri

Ci sono diversi gruppi di inseguitori sparsi sulla strada mentre si avvicina la vetta.

Bruno Armirael (Grupama FDG), Andres Ardela (UAE Team Emirates), Victor Lafay (Covidis) e Laurence Hoes (Intermarche e Ante Jubert Matero) sono indietro di 20 secondi.

Andrey Amador (Ineos Grenadiers), Carlos Verona (Movistar), Omer Goldstein (Israel Premier Tech), Dries Devenyns (Quick-Step Alpha Vinyl), Kenny Elissonde (Trek-Segafredo), Toms Skujins e Kevin Vermaerke (Team DSM) hanno 10 anni Due anni indietro.

Il gruppo è tra 50 secondi mentre lasciano che i cavalieri rinnegati cerchino di prendere il controllo.

Vedi altro

Mancano 110 chilometri

I corridori sono ora a soli due chilometri dalla vetta.

Sono vicino a Monumen Henri Desgrange, che ricorda il primo organizzatore del Tour de France, e poi l’ultimo dei birilli.

Stanno salendo in aria.

Mathieu Fabro (Bora-Hansgrohe) e Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM) guidano di 20 secondi, c’è un gruppo di inseguimento di nove passeggeri, poi Ineos Grenadiers è in testa al gruppo in 30 secondi.

Un gruppo di due cavalieri e poi alcuni stalker si sono formati mentre la strada saliva e le viste apparivano sulla valle mentre ogni metro di strada saliva.

Il Galibier è un vero gigante delle Alpi e raggiunge i 2.642 metri di altezza.

La salita è ufficialmente lunga 22,8 chilometri e ha scritto alcune pagine leggendarie nella storia di questo sport.

Questi furono i primi attacchi.

Pierre Rolland (B&B Hotels-KTM) è tornato. Il veterano francese non vede l’ora di prendere punti KOM in cima a Galibier.

Nel frattempo, altri cavalieri stanno soffrendo per la parte posteriore del gruppo.

Questa è una fase breve, intensa e dolorosa di una brutta giornata.

115 km da percorrere

Rolland ora affronta una salita ancora più dura di 7,5 km per raggiungere il leggendario Galbier Peak.

Alize Roland!

Mentre i corridori si preparavano per l’ala destra e non per i ripidi pendii del Galibier, Pierre Roland si è allontanato da solo.

Altri corridori del Gruppo dei 29 stanno cercando di inseguirlo ma è anche il caso del Peloton.

Mentre la Dauphine si arrampica sulle montagne, i ciclisti si scambiano le biciclette e provano nuove attrezzature per il Tour de France in rapido avvicinamento.

Patrick Fletcher è a terra in Francia per il motociclismo e guarda le notizie di Enrique Mas Canyon Ultimate Climbing.

Clicca qui sotto per tutti i dettagli e la galleria fotografica.

ESCLUSIVO: Nuova copertina del nuovo Valley Breakout al Critérium du Dauphiné (Si apre in una nuova scheda)

New Canyon Ultimate avvistato a Dauphine

(Credito immagine: Patrick Fletcher)

Van Aert fa parte di un gruppo di circa 29 corridori, che hanno aperto un gap di 10 secondi.

Stiamo assistendo ad attacchi sul palco e al comando pubblico, o entrambi. Anche Wout van Aert è in movimento!

Questa ripresa dall’auto del Direttore di Gara di Racing Radio Sepp Piquet mostra come è schierato il Peloton.

Vedi altro

Gruppo Gruppo. Niente può sfuggirci di mano in questo momento, con piloti e squadre che si rincorrono.

Ineos Grenadiers ora manda in strada due piloti ma Jumbo li segue rapidamente.

125 km da percorrere

Il primo attacco di 12 passeggeri è stato catturato, ma ne seguiranno altri.

Questo è ciò che devono affrontare i futuri motociclisti.

Vedi altro

La velocità media piazzata senza pietà dopo soli 5 km ha anche ispirato attacchi e gare impegnative. Ethan Hayter ha vinto il titolo battendo Luis Leon Sanchez e Tom Scoggins che stavano cercando di attaccare, non solo i punti base.

Tutti i passeggeri di QuickStep-AlphaVinyl, EF Education-EasyPost, TotalEnergies, Trek-Segafredo e Groupama-FDJ sono attivi.

Questo è un audace inizio di scena.

La tappa della giornata parte da Saint-Chaffrey e sale subito al Col du Galibier.

Questo è il lato più “facile” del gigante alpino e, sebbene sia lungo solo il 5,1%, ha una lunghezza di 23 km e un’altezza di 2.642 metri, dove l’ossigeno è difficile da ottenere.

Clicca qui sotto per leggere la storia completa della decisione di Chris Froome di rinunciare alle corse.

Chris Froome abbandona lo standard Dauphin a causa di una malattia (Si apre in una nuova scheda)

OULENSSOUSECHALLENS Svizzera 28 aprile Christopher Froome del Regno Unito e del Team Israel Premier Tech durante la presentazione del team prima del 75° Tour De Romandie 2022 Stage 2A 1682 km challens to challens TDR2022 il 28 aprile 2022 a OulenssousEchallens Svizzera Foto di Dario Bellingeri

(Fonte immagine: Dario Belingheri/Getty Images)

Si sono fermati!

138 corridori hanno iniziato la tappa 7. C’erano tre non titolari: Jordi Meeus (Bora-Hansgrohe), Chris Froome (Israel Premier Tech) e Dylan Groenewegen (BikeExchange-Jayco).

Finora abbiamo avuto una Dauphine in cui Wout van Aert avrebbe potuto vincere tutte e sei le tappe. Ne ha presi due e si è avvicinato dolorosamente a vincerne altri tre per Jumbo-Visma.

È difficile progettare una pista per qualsiasi gara che limiti le possibilità di Van Aert e la sua vittoria sul Mont Ventoux al Tour dell’anno scorso rende probabile una vittoria assoluta. Il suo posto in testa alla classifica di oltre un minuto non fa che aumentare le speculazioni sullo spettacolo del GC.

È un grande giorno per Wout van Aert e Jumbo-Visma.

Vedi altro

Vedi altro

I piloti decollano per 4 km di guida neutra.

Sarebbe entrata in una fase breve ma molto impegnativa, motivo per cui la maggior parte dei corridori si stava preparando sui rulli.

Mentre la mongolfiera si alza, i ciclisti si mettono in fila al sole per iniziare la tappa.

Vedi altro

Bonjour e benvenuti alla nostra copertura in diretta della Fase 7 del Critérium du Dauphiné.

È finalmente tempo di scalare le alte Alpi.