Settembre 24, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Si comincia con la sconfitta di Zhou dopo Ronaldo

Cristiano Ronaldo ha iniziato nel modo peggiore per la Juventus Torino, colpendo in casa con un’embolia sorprendentemente ben pubblicizzata sabato (1-0), contando solo un punto dopo le prime due giornate di Serie Do.

Volontario ma confusionario, con Joe emboli, soffocato senza premesse. Inoltre, avallando il big titolare e tornando al Manchester United, l’attaccante serale toscano (Leonardo Mankuso, 21esimo) indossa il numero 7 preferito dal fuoriclasse portoghese.

Senza “CR7”, l’allenatore Massimiliano Alegre ha provato diverse opzioni di attacco: senza il centro effettivo nel primo periodo, ha ceduto l’animazione d’attacco a Paulo DiBala, Federico Cisa e Juan Quatrado; Al secondo posto con Alvaro Morata al N.9.

Ma l’assenza dei portoghesi si faceva sentire. In attesa del suo immediato arrivo, secondo il quotidiano italiano del nazionale italiano Mois Keane, il pubblico gli ha fischiato a gran voce di tornare allo Juventus Stadium.

Judy era già tornata a muro dopo il pareggio anticipato contro l’Udinese (2-2), ma ha espresso il desiderio di lanciarsi in promozione. Federico Cesa (4°, 12°) ha realizzato due ottime parate sul portiere toscano Guglielmo Vicario prima di lanciare l’emboli.

– “più pace” –

Ma i toscani hanno rotto il ritmo del pianoforte alla prima occasione: ha resistito un tiro di Nedim Pajrami, che ha approfittato di Mankuzo (21esimo).

Joe, accoltellato, ha cercato di reagire molto frettolosamente, contro una squadra combattiva e organizzata.

In questa gara, che si è svolta alla velocità di cento miglia orarie, la promozione non è andata abbastanza lontano da battere Patrick Catron (laterale, 25°) e Pionere Connery, insoddisfatti dell’attesa. )!

“La squadra è partita bene. Ma dopo aver raggiunto l’obiettivo ci siamo lasciati. Abbiamo bisogno di più calma, più pazienza e più gioco di squadra”, ha detto Allegri a DAZN.

READ  Liberato sotto controllo giudiziario un ex battaglione chiamato dall'Italia per terrorismo

Vedendo che il suo gioiello non poteva farlo, lui, con occasioni da entrambe le parti, ha sempre lanciato Morata in un incontro a ritmo: ci ha provato Taibala (47esimo, 58esimo) ma pericoloso anche Pajrami (48esimo).

Mentre l’animazione d’attacco galleggiava ancora sulla Juve, dopo l’uscita di Adrian Rabiot, Alegri Rookie ha iniziato con Manuel Locatelly e Tejan Kulusevsky.

– Dimentica Ronaldo –

Zhou ha cercato di aumentare la pressione, ma niente ha aiutato. Il campione di Serie B della scorsa stagione ha difeso coraggiosamente il suo record. La Juve, che a volte ha ricordato la squadra titubante della scorsa stagione sotto Andrea Birlow, dovrà ridurre il lavoro per loro se vorrà tornare in Serie A il prossimo maggio.

“Abbiamo perso cinque punti, ed è un peccato perché il progresso dipende anche dai risultati. Ma dopo la sosta per le Nazionali avremo tanti incontri, abbiamo bisogno di pace”, ha insistito Alegri, che non vuole più sentire parlare di “CR7”: lei non riesco a pensare a Ronaldo, uno per lavorare con me Ha la migliore band. “

Se la partenza del portoghese avesse tagliato le gambe a Ju, avrebbe messo le ali a Ciro Immobile, il candidato miglior marcatore di ogni stagione: tripletta al centravanti laziale La Specia (6-1).

Sebbene fosse un rigore sbagliato, gli ha dato alcuni rimpianti: “La scorsa stagione ho sbagliato quattro rigori. Non voglio sbagliare quest’anno. Mi dà fastidio sbagliare”, ha affermato.

Atlanta, dal canto suo, ha deluso in casa davanti al Bologna (0-0).