Maggio 30, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Prezzo del petrolio dopo un report sulla produzione saudita

Prezzo del petrolio dopo un report sulla produzione saudita

Tutti gli occhi sono puntati sul fatto che l’Arabia Saudita aumenterà la produzione di petrolio greggio se la produzione russa diminuirà in modo significativo sulla scia delle sanzioni petrolifere dell’Unione Europea.

Andrej Rudakov | Bloomberg | Getty Images

I prezzi del petrolio sono scesi dopo che è stato pubblicato un rapporto secondo cui l’Arabia Saudita è pronta ad aumentare la produzione di petrolio greggio se la produzione russa dovesse diminuire in modo significativo a seguito delle sanzioni dell’Unione Europea.

Il Financial Times ha riferito,E le fonti attribuiscono che l’Arabia Saudita è consapevole dei pericoli della mancanza di forniture e che “non è nel suo interesse perdere il controllo dei prezzi del petrolio”.

I prezzi del petrolio sono scesi nella mattinata degli orari di negoziazione asiatici. standard internazionale Contratti future sul greggio Brent L’ultimo calo è stato dell’1,68% a 114,34 dollari al barile. Contratti future sul greggio statunitense È sceso dell’1,87% a 113,10 dollari al barile.

Pur non essendo una promessa esplicita, l’Arabia Saudita [has] Apparentemente l’Occidente ha lanciato la grandezza.

Matt Simpson

Analista di mercato presso la piattaforma di trading britannica City Index

I leader dell’Unione Europea hanno concordato lunedì di vietare il 90% del greggio russo entro la fine dell’anno come parte del sesto pacchetto di sanzioni del blocco contro la Russia dall’invasione dell’Ucraina. colui il quale Inizialmente, ha portato a un aumento dei prezzi del petrolio.

Fonti hanno riferito al Financial Times che l’Arabia Saudita, de facto leader dell’OPEC, non ha ancora assistito a una reale carenza di mercati petroliferi. Finora ha ignorato le pressioni di Washington per accelerare gli aumenti della produzione poiché i prezzi del petrolio sono saliti alle stelle quest’anno.

READ  Il prezzo medio del gas per blocco supera i $ 4 al gallone, afferma AAA

Ma quella situazione potrebbe cambiare quando le economie a livello globale riapriranno in mezzo alla ripresa della pandemia, facendo aumentare la domanda di petrolio greggio.

Leggi di più sull’energia da CNBC Pro

Ciò includerà la Cina, il più grande importatore di petrolio del mondo, dove Le principali città stanno iniziando ad allentare le restrizioni Con il numero di casi covid giornalieri in diminuzione.

“Anche se non è una promessa esplicita, l’Arabia Saudita [has] Matt Simpson, analista di mercato presso la piattaforma di trading britannica City Index, ha scritto in una nota dopo la notizia, apparentemente sbattendo l’Occidente.

“I leader occidentali lo prenderanno bene dato che l’inflazione – e le aspettative di inflazione – rimangono sorprendentemente elevate e le banche centrali stanno cercando di aumentare i tassi di interesse con il rischio di mandare le loro economie in recessione”, ha aggiunto.

Il rapporto del Financial Times precede la riunione mensile dell’alleanza OPEC+ di giovedì, di cui la Russia fa parte. Russia Il secondo esportatore di greggio al mondo dietro l’Arabia Saudita.

Allo stesso tempo, lo sono anche alcuni membri dell’OPEC+ Considerando se sospendere la Russia dall’accordo sulla produzione di petrolioE il Il Wall Street Journal ha riportato,Citando delegati anonimi dell’OPEC.

I delegati dell’OPEC lo sono Ha detto Preoccupato per la crescente pressione economica sulla Russia e la sua capacità di pompare più petrolio greggio per calmare i prezzi elevati.