Febbraio 29, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Nella Germania colpita dall’inflazione, un massiccio sciopero salariale ha paralizzato i trasporti

Nella Germania colpita dall’inflazione, un massiccio sciopero salariale ha paralizzato i trasporti

BERLINO/FRANCOFORTE (Reuters) – Uno sciopero di massa in Germania doveva iniziare lunedì presto, paralizzando i trasporti di massa e gli aeroporti in uno dei più grandi scioperi degli ultimi decenni, mentre la più grande economia europea è alle prese con l’aumento dei tassi di inflazione del coronavirus.

Nelle ore che hanno preceduto lo sciopero, entrambe le parti si sono spinte troppo oltre, con i capi sindacali che hanno avvertito che i grandi aumenti salariali erano “una questione di sopravvivenza” per le richieste di migliaia di lavoratori e dirigenti, e la misura risultante “assolutamente eccessiva”.

Gli scioperi, che avrebbero dovuto iniziare principalmente poco dopo la mezzanotte e interessare i servizi per tutta la giornata di lunedì, sono gli ultimi di mesi di azioni sindacali che hanno colpito le principali economie europee poiché l’aumento dei prezzi di cibo ed energia ha colpito gli standard di vita.

La Germania, che era fortemente dipendente dalla Russia per il gas prima della guerra in Ucraina, è stata duramente colpita da alti tassi di inflazione mentre cerca nuove fonti energetiche, poiché i tassi di inflazione hanno superato la media della zona euro negli ultimi mesi.

I prezzi al consumo tedeschi sono cresciuti più del previsto a febbraio – 9,3% rispetto all’anno precedente – suggerendo che le ostinate pressioni sui costi che la BCE ha cercato di domare con una serie di rialzi dei tassi non saranno deluse.

È stato un aggiustamento doloroso per milioni di lavoratori in tutto il paese poiché i costi di tutto, dal burro agli affitti, sono aumentati dopo anni di prezzi più o meno stabili.

READ  La guerra tra Israele e Hamas in diretta: dopo l'ottimismo di Biden, Hamas minimizza l'importanza di parlare di cessate il fuoco

“È una questione di sopravvivenza per migliaia di dipendenti ottenere un forte aumento salariale”, ha detto a Bild am Sonntag Frank Wernke, capo del sindacato Verdi.

Anche la Francia ha affrontato una serie di scioperi e proteste da gennaio, con la rabbia che cresce per il tentativo del governo di aumentare l’età pensionabile di due anni a 64 anni.

Ma i funzionari in Germania hanno chiarito che la loro battaglia riguarda solo la paga.

Il sindacato di Verdi negozia per conto di circa 2,5 milioni di dipendenti nel settore pubblico, compresi i trasporti pubblici e gli aeroporti. Il sindacato ferroviario e dei trasporti EVG sta negoziando per i 230.000 dipendenti delle società ferroviarie e di autobus di Deutsche Bahn (DBN.UL).

Verdi chiede un aumento salariale del 10,5%, che vedrebbe un aumento salariale di almeno 500 euro ($ 538) al mese, mentre EVG chiede un aumento del 12% o almeno 650 euro al mese.

La Deutsche Bahn ha dichiarato domenica che lo sciopero è stato “assolutamente eccessivo, infondato e non necessario”.

I datori di lavoro avvertono inoltre che salari più elevati per i lavoratori dei trasporti si tradurranno in prezzi e tasse più elevati per compensare la differenza.

($ 1 = 0,9295 euro)

Segnalazione aggiuntiva di Tom Sims e Klaus Lauer. Montaggio di David Holmes

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.