Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Unione Europea approva nuove sanzioni contro la Russia, inserendo per la prima volta nella lista nera le aziende della Cina continentale

L’Unione Europea approva nuove sanzioni contro la Russia, inserendo per la prima volta nella lista nera le aziende della Cina continentale

Mercoledì l’Unione Europea ha deciso di imporre una nuova serie di sanzioni alla Russia, prendendo di mira per la prima volta le aziende della Cina continentale sospettate di aiutare il Cremlino a ottenere materiali vietati.

annuncio

Le sanzioni si concentrano principalmente sulla lotta alle frodi e colpiscono le aziende di tutto il mondo accusate di fornire alla Russia tecnologia avanzata e beni militari fabbricati nell’Unione Europea, in particolare componenti di droni.

Nel mirino sono state prese di mira, tra l'altro, anche aziende della Turchia e della Corea del Nord. Quasi 200 persone ed entità, la maggior parte provenienti dalla Russia, sono state aggiunte alla lista nera, che ora comprende più di 2.000 nomi.

Tuttavia, il pacchetto non copre nessuno dei soggetti presumibilmente coinvolti Muore Alexei NavalnyIl critico più importante del presidente Vladimir Putin. Non sono state incluse nemmeno restrizioni più severe sull’alluminio, poiché l’argomento rimane controverso.

I dettagli esatti delle sanzioni saranno disponibili dopo la loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, prevista entro questa settimana.

“Dobbiamo continuare a indebolire la macchina da guerra di Putin”, ha affermato Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea.

Il blocco aveva precedentemente tentato di punire un piccolo numero di aziende con sede nella Cina continentale, ma le denunce dei funzionari di Pechino e le riserve di alcuni Stati membri hanno impedito l’iniziativa. Alla fine, gli stretti legami della Russia con la Cina hanno spinto i diplomatici a Bruxelles a riprovare l’idea.

Il commercio tra Russia e Cina ha raggiunto un livello record di oltre 240 miliardi di dollari (213 miliardi di euro) nel 2023, secondo i dati doganali diffusi dal governo cinese. Questa cifra supera facilmente l’obiettivo di 200 miliardi di dollari fissato dai due paesi.

READ  Una forte pioggia uccide 56 persone nel nord-est del Brasile

La nuova serie di sanzioni dell’UE, la tredicesima dal febbraio 2022, prende di mira le istituzioni gestite dalla Russia che lavorano per rieducare i bambini rapiti in Ucraina. I presunti rapimenti hanno portato all'emissione di un mandato di arresto nei confronti del presidente Vladimir Putin da parte della Corte penale internazionale, che considera l'accusa un crimine di guerra.

L'approvazione del pacchetto è stata deliberatamente programmata per coincidere con il secondo anniversario della guerra in Ucraina. Questo processo è stato rallentato dall'Ungheria, determinata a impedire qualsiasi restrizione legata a Rosatom, la società nucleare russa che detiene il monopolio dell'energia nucleare.

Rosatom è l'appaltatore principale dell'ampliamento della centrale nucleare di Pakse, che fornisce oltre il 50% dell'elettricità dell'Ungheria.

Nonostante piccoli ostacoli, le sanzioni sono state approvate tre giorni prima della scadenza simbolica imposta dall’Unione Europea per celebrare i due anni dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, a differenza dell’anno scorso quando Quasi mancato l'insegnante.

L’ultimo pacchetto si concentra quasi interamente sulla repressione dell’evasione delle sanzioni, un fenomeno diffuso che può essere paragonato al fenomeno Whac-A-Mole: una volta chiusa una scappatoia, se ne apre un’altra.

Cina, Emirati Arabi Uniti, Turchia, Kirghizistan, Kazakistan, Uzbekistan, Serbia e Armenia sono da mesi sotto il radar dell'UE, con l'inviato speciale David O'Sullivan che si sposta da un paese all'altro cercando di convincere questi governi a fare di più. .

“Penso che dobbiamo essere realistici”, ha detto O'Sullivan a Euronews. in dicembre. “Ci sarà sempre un certo grado di frode. Ci sono soldi da guadagnare.”

L’anno scorso l’U.E Strumento anti-phishing Ciò consente al blocco di limitare determinati flussi commerciali con i paesi nel loro insieme, piuttosto che con società specifiche. Questo strumento è considerato l’ultima risorsa e la sua attivazione dipende dall’approvazione unanime degli Stati membri, condizione che diventa sempre più difficile da realizzare.

READ  Le proteste si trasformano in mafia, il Primo Ministro avverte la polizia

Un diplomatico, parlando a condizione di anonimato, ha detto che è diventato “abbastanza chiaro” che le sanzioni contro la Russia non sono state così efficaci come il blocco aveva inizialmente sperato, con la società russa che continua ad ottenere “ciò che vuole”.

UN Ultime previsioni Il FMI ha migliorato le prospettive economiche della Russia grazie alle elevate spese militari e ai forti consumi.

Questo pezzo è stato aggiornato con maggiori dettagli sulle sanzioni.