Luglio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’America avverte di un “deterioramento della situazione” per il deposto presidente del Niger Bazoum |  Notizie di politica

L’America avverte di un “deterioramento della situazione” per il deposto presidente del Niger Bazoum | Notizie di politica

Secondo i resoconti dei media, il presidente nigeriano e la sua famiglia sopravvivono a riso e noodles senza elettricità.

Il massimo diplomatico Usa ha ribadito la sua “estrema preoccupazione” per la salute del deposto presidente nigeriano Mohamed Bazoum, dopo il colpo di stato del 26 luglio che ha portato alla sua rimozione dal potere.

Venerdì il segretario di Stato americano Antony Blinken ha tenuto una telefonata con il predecessore di Bazoum, l’ex presidente Mahamadou Issoufou, per parlare delle “condizioni di deterioramento” che deve affrontare il leader in difficoltà.

“Il segretario è particolarmente indignato per il rifiuto di coloro che hanno preso il potere in Niger di rilasciare membri della famiglia Bazoum in segno di buona fede”, ha dichiarato il portavoce del Dipartimento di Stato americano Matthew Miller in una nota. letto dalla chiamata.

Bazoum è detenuto nel palazzo presidenziale di Niamey, la capitale del Niger, insieme a sua moglie Khadiza e uno dei loro figli, Salem.

Nel corso della settimana sono emersi resoconti dei media secondo cui alla famiglia erano stati negati cibo e acqua adeguati. La figlia di Bazoum, Zazia Bazoum, ha detto venerdì al Guardian che i suoi parenti sopravvivono con una scorta in diminuzione di riso secco e pasta.

Ha spiegato che la loro elettricità è stata interrotta, il che ha lasciato il cibo nel frigorifero a marcire dopo più di due settimane di reclusione. Ha detto che i tre detenuti hanno perso peso, con il peso di suo fratello che è sceso di 10 chilogrammi.

“Capisci che non puoi mangiare solo riso e pasta, giorno e notte”, ha detto Zazia Bazoum al giornale. “Quindi è pericoloso per la loro salute, non hanno nemmeno acqua pulita da bere e gas per cui [in their stove] Perché anche la cucina finirà presto.

READ  Gli incendi sono scoppiati nel nord di Israele dopo gli attacchi transfrontalieri provenienti dal Libano

Crede che i golpisti intendano costringere suo padre a firmare una lettera di dimissioni. Ha detto: “Questa è una tortura”.

La CNN riferisce che il presidente Bazoum ha confermato le sue condizioni di vita in una serie di messaggi di testo condivisi con il notiziario all’inizio di questa settimana. Non è stato visto in pubblico da quando è stato arrestato dalla sua guardia presidenziale.

Da allora, il capo della guardia presidenziale, il generale Abderrahmane Chiani, si è autoproclamato capo del governo di transizione del Niger.

A Victoria Nuland, il vice segretario di Stato americano ad interim, è stato negato l’accesso al presidente Bazoum quando ha visitato Niamey lunedì.

Ma mercoledì, il Dipartimento di Stato americano ha emesso un comunicato stampa Ha detto che Blinken è stato in grado di parlare con il presidente Bazoum durante una telefonata, durante la quale ha trasmesso il “continuo sostegno degli Stati Uniti a una soluzione che riporti il ​​Niger al governo democratico e all’ordine costituzionale”.

I golpisti del Niger hanno subito pressioni internazionali per riportare Bazoum al potere, e la Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale (ECOWAS), un blocco regionale di 15 membri, ha confermato giovedì la sua volontà di impegnarsi nell'”uso della forza” come ultima risorsa .

La società di servizi pubblici ha accusato le sanzioni internazionali per le interruzioni di corrente in Niger. Circa il 70% dell’elettricità del paese proviene dalla vicina Nigeria, che ha interrotto la corrente dopo il colpo di stato. Nel frattempo, i prezzi del cibo sono aumentati vertiginosamente sulla scia delle sanzioni e della sospensione di alcuni aiuti internazionali.

READ  Il video mostra commando appoggiati dall'Iran che dirottano una nave mercantile durante un raid in elicottero

Il recente rovesciamento del governo segna il quinto colpo di stato riuscito del Niger dall’indipendenza del paese dalla Francia nel 1960.