Maggio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La Malesia potrebbe rinnovare la ricerca dell'aereo scomparso MH370, 10 anni dopo la sua scomparsa

La Malesia potrebbe rinnovare la ricerca dell'aereo scomparso MH370, 10 anni dopo la sua scomparsa

KUALA LUMPUR, Malesia – Il governo malese ha detto domenica che potrebbe rinnovare la ricerca del volo MH370 della Malaysia Airlines scomparso dopo che una società tecnologica statunitense ha proposto una nuova ricerca nell'Oceano Indiano meridionale dove si ritiene che l'aereo si sia schiantato dieci anni fa.

Il ministro dei trasporti Anthony Locke ha detto che la Ocean Infinity, con sede in Texas, ha proposto un’altra base “gratuita” per il rilevamento del fondale marino, espandendosi rispetto al sito esaminato per la prima volta nel 2018. Ha detto di aver invitato la compagnia a incontrarlo per valutare le nuove navi. Sono necessarie prove scientifiche per trovare il luogo di riposo finale dell'aereo.

Ha aggiunto che se le prove saranno attendibili, chiederà l’approvazione del governo per firmare un nuovo contratto con Ocean Infinity per riprendere la ricerca.

“Il governo è fermo nella sua determinazione a localizzare l'aereo MH370”, ha detto Luke durante una cerimonia per celebrare il decimo anniversario della scomparsa dell'aereo. “Speriamo davvero che l'operazione di ricerca riesca a trovare l'aereo e a portare la verità ai parenti più prossimi.”

Il Boeing 777, che trasportava 239 persone, la maggior parte delle quali cittadini cinesi, dalla capitale malese Kuala Lumpur a Pechino, è scomparso dai radar poco dopo il decollo, l'8 marzo 2014. I dati satellitari hanno mostrato che l'aereo ha deviato dalla sua rotta rotta di volo e si credeva fosse in viaggio verso la Cina. Si è schiantato nell'Oceano Indiano meridionale.

Ma una costosa ricerca da parte di un governo multinazionale non è riuscita a trovare alcuna prova, anche se diversi pezzi del relitto sono stati portati a riva sulla costa dell’Africa orientale e sulle isole dell’Oceano Indiano. Anche una ricerca privata condotta da Ocean Infinity nel 2018 non ha trovato nulla, ma la tragedia ha innescato iniziative per aumentare la sicurezza aerea.

READ  Donna incinta, neonato muore dopo che la Russia ha bombardato il reparto maternità

Ocean Infinity aveva inizialmente pianificato di condurre una nuova ricerca l'anno scorso, ma è stata ritardata dalla consegna della sua nuova flotta di navi e risorse, ha affermato KS Nathan, un membro del gruppo di parenti prossimi Voice MH370. Ha aggiunto che ora è in procinto di riprendere la pesca.

Loke ha rifiutato di rivelare il compenso proposto da Ocean Infinity se trova l'aereo, perché è soggetto a negoziazione. Ha detto che il costo finanziario non è un problema e che non si aspetta alcun ostacolo al proseguimento della ricerca se tutto va bene.

La risposta di Luke ha suscitato lacrime di gioia da parte di alcuni membri della famiglia durante l'evento tenutosi in un centro commerciale nel sobborgo di Kuala Lumpur.


Una donna scrive un messaggio su una bacheca durante la festa per il decimo anniversario del volo Malaysia Airlines 370 in un centro commerciale a Subang Jaya, Kuala Lumpur, Malesia, il 3 marzo 2024.FL Wong/AP

“Sono in cima al mondo”, ha detto Jacqueta Gomez, il cui marito assistente di volo era sull'aereo. Ha detto che è grata che ora possa avere la possibilità di una chiusura completa e di un addio definitivo.

“Siamo stati sulle montagne russe negli ultimi 10 anni. Se non viene trovato, spero che la ricerca continui di nuovo”, ha detto.

“Quello che è successo è una vera farsa”, ha detto in una nota Sarah Pajk, il cui fidanzato Philip Wood era sull'aereo. colloquio È andato in onda lunedì nello show “TODAY” della NBC. “Lo devono al mondo, e ai loro familiari, sapere cosa è successo”.

READ  Guerra in Ucraina: Sergei Surovikin "visto nella prima foto" dopo la ribellione di Wagner

I familiari dei passeggeri provenienti da Malesia, Australia, Cina e India hanno reso omaggio ai loro cari durante l'evento, accendendo una candela sul palco in loro memoria.

“Non importa se sarà per 10, 20 anni o più, finché saremo ancora vivi… non smetteremo di insistere per la verità. Noi crediamo”, ha detto Bai Zhong, dalla Cina, la cui moglie era in “La verità alla fine verrà fuori”.