Maggio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La Guida Suprema iraniana riconosce implicitamente che Teheran ha ottenuto ben poco nel suo attacco a Israele

La Guida Suprema iraniana riconosce implicitamente che Teheran ha ottenuto ben poco nel suo attacco a Israele

GERUSALEMME – Il leader supremo dell'Iran domenica ha respinto qualsiasi discussione sul fatto se l'attacco senza precedenti di droni e missili di Teheran contro Israele avesse colpito qualcosa lì, una tacita ammissione che, nonostante il lancio di una grande offensiva, pochi proiettili hanno effettivamente raggiunto i loro obiettivi.

I commenti dell'Ayatollah Ali Khamenei agli alti comandanti militari non sono stati presi in considerazione La chiara ritorsione israeliana Venerdì nella città centrale di Isfahan, anche se le difese aeree hanno aperto il fuoco e l'Iran ha bloccato i voli commerciali nella maggior parte del Paese.

Gli analisti ritengono che sia l’Iran che Israele, rivali regionali impegnati da anni in una guerra ombra, stiano cercando di allentare le tensioni a seguito di una serie di attacchi crescenti tra di loro. La guerra tra Israele e Hamas Nella Striscia di Gaza infuria e infiamma l’intera regione.

Khamenei (85 anni) ha rilasciato queste dichiarazioni in un incontro a cui hanno partecipato alti comandanti dell'esercito regolare iraniano, della polizia e delle guardie paramilitari rivoluzionarie, una forza potente all'interno della teocrazia sciita.

Khamenei ha detto in dichiarazioni trasmesse alla televisione statale: “Le discussioni tra l'altra parte sul numero di missili che sono stati lanciati, quanti di loro hanno colpito l'obiettivo e quanti no, sono di secondaria importanza”.

Ha aggiunto: “La questione principale è l’emergere della nazione iraniana e della volontà militare iraniana sull’importante arena internazionale. Questo è ciò che conta.”

L’Iran ha lanciato centinaia di droni, missili balistici e missili da crociera che hanno cercato di sopraffare le difese aeree israeliane nell’attacco del 13 aprile – il primo contro Israele da parte di una potenza straniera dai tempi del dittatore iracheno. Saddam Hussein lanciò missili Scud contro Israele Nella Guerra del Golfo del 1991.

READ  Medaglie Fields in matematica vinte da quattro sotto i 40 anni

Tuttavia, le difese aeree e gli aerei da combattimento israeliani, con il sostegno degli Stati Uniti, del Regno Unito e della vicina Giordania, La stragrande maggioranza è stata abbandonata Dal prossimo incendio.

Le immagini satellitari analizzate dall'Associated Press sono state mostrate sabato L'attacco iraniano ha causato solo lievi danni Alla base aerea di Nevatim nel sud di Israele, inclusa la rimozione di parte del corridoio che Israele ha rapidamente riparato.

L'attacco iraniano era in risposta ad un sospetto raid israeliano del 1 aprile che aveva preso di mira un edificio del consolato vicino all'ambasciata iraniana a Damasco, in Siria. Di conseguenza, due generali della Guardia e altri furono uccisi.

Khamenei ha aggiunto: “Oggi, grazie al lavoro svolto dalle nostre forze armate, dalle Guardie della Rivoluzione, dall’esercito e dalla polizia, ciascuno a modo suo, e grazie a Dio, l’immagine del Paese nel mondo è diventata degna di lode”. L’Iran deve affrontare la rabbia popolare per la sua economia e la repressione del dissenso.