Ottobre 3, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La disputa di Nationals Park con la capitale potrebbe minacciare concerti e altri eventi

La disputa di Nationals Park con la capitale potrebbe minacciare concerti e altri eventi

Il distretto sta giocando una partita difficile in una disputa con il proprietario del Nationals Park, minacciando di fatto di chiudere lo stadio se Events DC non riuscirà a sviluppare lo spazio commerciale e commerciale che aveva promesso prima dell’apertura dello stadio di calcio nel 2008.

In base all’accordo originale con la città, Events DC si è impegnata a costruire 46.000 piedi quadrati di spazi commerciali e commerciali intorno a Nats Park, situato lungo il fiume Anacostia nel quartiere di Navy Yard. Ma l’azienda – sostenendo che le “circostanze estremamente uniche” della pandemia e altri fattori aziendali hanno reso quei piani iniziali impraticabili – ora sta cercando di eliminare tale responsabilità.

In caso di mancato accordo, la vertenza potrebbe mettere a repentaglio partite, concerti e altri eventi in programma allo stadio.

Nationals Park porta crescita e paure nel sud-est di Washington

Invece dello sviluppo originale, Events DC ha proposto di terminare una struttura molto più piccola di 17.000 piedi quadrati già collegata allo stadio su First Street SE e Potomac Avenue SE come spazio solo per la vendita al dettaglio.

“Sia Events DC che i Washington Nationals sono ansiosi di andare avanti con la costruzione del loro spazio commerciale esistente e fornendo più opzioni per l’ormai vivace comunità di Capitol Riverfront”, ha scritto in una e-mail Kristi Goodman, portavoce di Events DC.

Al centro dell’interruzione c’è un pezzo di carta di routine che le aziende devono gestire. Il Dipartimento dei consumatori e degli affari normativi, in una manovra per aumentare la pressione su Events DC per perseguire lo sviluppo promesso, ha dichiarato che non rinnoverà il certificato di occupazione temporanea che lo stadio ha utilizzato dal giorno dell’inaugurazione nel marzo 2008.

READ  I Brooklyn Nets incontrano Kevin Durant e accettano di "andare avanti" insieme dopo le richieste degli affari di Star

Questo certificato scadrà il 30 settembre, secondo Giornale commerciale di Washington, che è stato segnalato per la prima volta su snafu. L’ultima partita casalinga dei Nationals è prevista per il 2 ottobre.

All’ombra del Nationals Park, gli antichi residenti affrontano minacce che vanno oltre le sparatorie

Il portavoce della DCRA Daniel Weaver ha affermato che una dichiarazione dell’agenzia è imminente.

Le Nazionali non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il battibecco arriva verso la fine di una stagione frustrante per i cittadini e in mezzo a una crescente incertezza sul mercato immobiliare. All’inizio di quest’anno, tre stagioni del titolo mondiale vittorioso, la famiglia Lerner, sono state rimosse Metti in vendita la squadradicendo che sperano di ricevere le offerte iniziali prima dell’ultima della stagione regolare. Almeno cinque parti interessatecompreso un magnate dei mutui e Miliardario sudcoreanoha esplorato un acquisto, ha riportato The Post il mese scorso.

Ma Events DC, una società che si definisce “il principale host di convegni, intrattenimento, eventi sportivi e culturali nella capitale della nazione”, è il proprietario dello stesso Nationals Park, così come di luoghi della città come il Walter E. Washington Centro Congressi. e lo stadio RFK. Il campo da calcio da 611 milioni di dollari ha accolto con favore il ritorno del baseball nella regione con una grande vittoria il 30 marzo 2008.

Dal 2006: Per lo stadio è tempo di prendere una decisione

Nei documenti pubblici presso la commissione di zonizzazione DC, Events DC ha chiesto di essere liberato dall’accordo che aveva stipulato prima di debuttare per costruire un intero spazio commerciale e commerciale di 46.000 piedi quadrati. Ha detto che ridurre il suo precedente impegno per lo sviluppo sembra essere l’unico modo per risolvere l’impasse con DCRA e ottenere un certificato di occupazione permanente.

READ  L'allenatore di Novak Djokovic "causa rabbia" prega affinché i fan sostengano Rafael Nadal agli Open di Francia

Se la commissione continuerà, ha affermato la società, otterrà anche un permesso di costruire per il progetto entro sei mesi dalla decisione. Nel frattempo, richiederai un’altra proroga del certificato di occupazione temporanea.

La visione dell’azienda di 17.000 piedi quadrati di spazio commerciale è stata ridimensionata da un design più ampio introdotto nell’agosto 2019. All’epoca, la visione includeva altri 35.000 piedi quadrati come parte di una destinazione per la visione di ristoranti, attività commerciali e sport. Il progetto ha ricevuto l’approvazione del Consiglio DC e un impegno di 3,6 milioni di dollari da Events DC, secondo il deposito di Events DC presso la commissione di zonizzazione.

Ma poi ha colpito il Covid-19, e anche le difficoltà con la finanza pubblica. Il doppio effetto, secondo il deposito, ha anche fermato questa visione.