Aprile 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La compagnia afferma che il lander lunare Odysseus si è ribaltato su un fianco durante l'atterraggio

La compagnia afferma che il lander lunare Odysseus si è ribaltato su un fianco durante l'atterraggio

Il lander lunare Odysseus di Intuitive Machines atterra più velocemente del previsto e si sposta leggermente di lato a… Il momento dell'atterraggio Giovedì, la navicella spaziale avrebbe trovato un cuscinetto sulla superficie della Luna e si sarebbe girata su un fianco, hanno detto i funzionari venerdì.

La telemetria indica che la parte superiore della navicella potrebbe poggiare su una roccia o che il lander potrebbe ribaltarsi su un terreno in pendenza. Ma Steve Altemus, CEO e co-fondatore di Intuitive Machines, ha affermato che Odysseus potrebbe ancora estrarre energia dal sole e inviare dati scientifici e ingegneristici sulla Terra.

Gli ingegneri stanno ora scaricando i dati e sperano di scaricare le immagini archiviate già questo fine settimana per mostrare l'orientamento della navicella spaziale alta 14 piedi.

“Stiamo scaricando e richiedendo dati dai buffer della navicella spaziale e cercando di ottenere immagini della superficie perché so che tutti sono affamati di quelle immagini”, ha detto Altimus.

22324-altemus.jpg
Steve Altemus, CEO e co-fondatore di Intuitive Machines, utilizza un modello del lander lunare Odysseus dell'azienda per illustrare come la navicella spaziale probabilmente si capovolgerebbe durante l'atterraggio di giovedì. Sulla base della telemetria, sembra che la parte superiore del lander possa poggiare su una roccia (piccolo motivo blu). È anche possibile che la navicella si ribalti su un terreno ripido o che uno dei piedini si trovi in ​​una fessura.

televisione della NASA


Nel frattempo, tutti gli strumenti attivi del lander, forniti dalla NASA e dai clienti commerciali, sono rivolti lontano dalla superficie lunare e dovrebbero essere in grado di restituire i dati come previsto. Ma probabilmente ci vorrà più tempo del previsto perché alcune delle antenne inclinate della navicella spaziale non sono rivolte verso la Terra.

E non c'è molto tempo. Indipendentemente dal solstizio, il Sole scenderà sotto l'orizzonte nel sito di atterraggio tra poco più di una settimana, interrompendo la produzione di energia da parte delle celle solari della sonda. Era sempre nelle carte.

La navicella spaziale non è stata progettata per resistere alle temperature estremamente basse della notte lunare e, sebbene i controllori di volo proveranno a riconnettersi con la sonda quando il sole sorgerà di nuovo, non si aspettano che Ulisse risponda.

“Tre grandi risultati”

Detto questo, Joel Kearns, vice amministratore associato per l'esplorazione della NASA, ha elogiato il rover Intuitive Machines per il suo atterraggio irregolare ma comunque riuscito.

“Vorrei congratularmi con Intuitive Machines per i tre importanti risultati raggiunti”, ha affermato. “Il primo è che gli Stati Uniti siano il primo atterraggio morbido riuscito sulla Luna dal 1972. Il secondo è che sia la prima organizzazione commerciale non governativa ad atterrare effettivamente in sicurezza.

“Il terzo è che esiste un punto di atterraggio a 80 gradi di latitudine sud, che è molto più vicino al polo sud lunare rispetto a qualsiasi precedente esploratore robotico o umano americano”.

Questo è importante per la NASA, che prevede di inviare gli astronauti di Artemis nella regione antartica nei prossimi anni per cercare possibili depositi di ghiaccio e stabilire al tempo stesso una presenza a lungo termine sulla Luna.

Sabato il presidente Joe Biden ha commentato questo risultato in un messaggio dichiarazione Che si è congratulato con la NASA e il team Intuitive Machines.

“L’America fa cose difficili”, si legge nella dichiarazione. “Stiamo affrontando le grandi sfide scientifiche del nostro tempo. Non c'è nulla oltre il nostro potere quando lavoriamo insieme.”

Odysseus è stato finanziato in parte attraverso il programma Lunar Services Commercial Payloads della NASA, progettato per incoraggiare l'industria privata a sviluppare capacità di trasporto che l'agenzia potrebbe quindi utilizzare per trasportare carichi utili sulla Luna.

Lander-cleanroom1.jpg
Il lander lunare Odysseus visto durante l'elaborazione pre-lancio.

Macchine intuitive


La NASA ha pagato a Intuitive Machines 118 milioni di dollari per trasportare sei carichi utili sulla Luna a bordo della nave Odysseus.

È stato lanciato il 15 febbraio da un razzo SpaceX Falcon 9Mercoledì Ulisse è entrato in orbita attorno alla Luna. I controllori di volo hanno quindi alzato leggermente l'orbita per correggere un piccolo errore di puntamento e si stavano preparando per l'atterraggio quando hanno riscontrato problemi con il pacchetto di sensori necessario per aiutare a mettere a punto la rotta fino all'atterraggio.

Fortunatamente per le macchine intuitive, uno dei sei carichi utili della NASA a bordo dell'Odysseus era destinato a testare un diverso tipo di sensore di navigazione, uno strumento noto come NDL, che sta per Navigation System Doppler Lidar.

Il sistema NDL funziona come un radar ma raccoglie la luce laser riflessa invece delle onde radio per misurare con precisione la velocità, la direzione e l'altitudine del veicolo.

A Odysseus fu ordinato di condurre un'orbita aggiuntiva attorno alla Luna mentre gli ingegneri si affrettavano a scrivere e testare patch software per integrare il sistema della NASA negli algoritmi di navigazione del lander.

“Questo è ciò che ha permesso loro di avere successo”, ha detto giovedì sera l'amministratore della NASA Bill Nelson a CBS News. “È stato il carico utile della NASA a salvare la situazione. (Ma) non togliere nulla a Odysseus e Intuitive Machines, perché questo è il primo lander commerciale in grado di compiere questa impresa.”

Quando Ulisse si avvicina al luogo di atterraggio, devia dalla direzione orizzontale a quella verticale fino a raggiungere l'atterraggio finale. Il piano di volo prevedeva che la navicella atterrasse ad una velocità puramente verticale di sole 2 miglia orarie, che è più o meno una velocità di crociera moderata.

Tuttavia, a causa dell'inaspettata velocità laterale, gli ingegneri ritengono che uno dei sei poggiapiedi del lander abbia colpito una roccia o sia rimasto bloccato in una fessura, provocando il ribaltamento della navicella spaziale.

Sulla base della telemetria, “dovrebbe essere abbastanza alto sopra la superficie in senso orizzontale, motivo per cui pensiamo che sia su una roccia o che il piede sia in una fessura o qualcosa che lo mantenga in quella posizione”, ha detto Altimus.

lander-artista1.jpg
Rappresentazione artistica dell'atterraggio di Ulisse nella direzione verticale prevista dopo l'atterraggio. Gli ingegneri affermano che la navicella si è effettivamente ribaltata durante l'atterraggio, lasciandola appoggiata su un fianco.

Macchine intuitive


La rivelazione che Ulisse si è ribaltato durante l'atterraggio è stata una sorpresa dopo un aggiornamento notturno di Intuitive Machines secondo cui la telemetria indicava che la navicella era rivolta in posizione verticale. Questa conclusione si basa su “dati obsoleti”, ha detto Altimus venerdì.

Ulteriori analisi del carburante rimanente e dei dati provenienti dalle unità di misurazione inerziali che indicano la direzione della gravità hanno mostrato che la navicella era, in effetti, appoggiata su un fianco.

L’atterraggio ha evidenziato i pericoli affrontati da qualsiasi veicolo spaziale robotico che tenta di atterrare su un terreno sconosciuto e la sfida di spostarsi autonomamente attorno a rocce e altri ostacoli che non possono essere visti dall’orbita.

UN Sonda lunare giapponese Il rover si è ribaltato durante l'atterraggio il mese scorso, limitando la sua capacità di completare l'agenda scientifica pianificata. Sia Altemus che Tim Crain, chief technology officer di Intuitive, erano ottimisti sul fatto che Odysseus potesse ancora raggiungere la maggior parte dei suoi obiettivi.

Ma almeno un obiettivo sperato non verrà raggiunto.

Un sistema di telecamere sperimentale costruito dagli studenti della Embry-Riddle Aeronautical University, progettato per essere lanciato prima dell'atterraggio per catturare immagini del lander durante la sua discesa finale, non è stato implementato come previsto a causa di limitazioni del software legate a un problema del sistema di guida.

Il raggio della “EagleCam” sarebbe stato espulso più tardi, lanciato a decine di piedi da un lato, ha detto Altimus. Se tutto andrà bene, le telecamere mostreranno Ulisse appoggiato su un fianco, offrendo agli ingegneri – e al pubblico – la migliore visuale disponibile della direzione della navicella.

READ  Time-Lapse mostra la prima trasmissione in diretta da Marte