Maggio 25, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Jerome Powell ha offerto ai mercati una scadenza.  È scomparsa in un batter d'occhio.

Jerome Powell ha offerto ai mercati una scadenza. È scomparsa in un batter d'occhio.

(Bloomberg) – Mercoledì i trader di Wall Street hanno esultato quando il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha segnalato di non aspettarsi imminenti aumenti dei tassi di interesse nonostante le pressioni inflazionistiche. La celebrazione non durò a lungo.

I più letti da Bloomberg

In breve, i titoli azionari statunitensi sono saliti dando il via al più grande rally post-riunione politica da dicembre, mentre i rendimenti dei titoli del Tesoro sono scesi di oltre 10 punti base su tutte le scadenze. L'operazione di soccorso è iniziata quando Powell ha detto ai giornalisti che “è improbabile che il prossimo movimento dei tassi sarà un aumento”.

Il problema è che Powell non ha indicato esplicitamente che i tagli dei tassi sarebbero arrivati ​​quest’anno, e ha affermato che probabilmente ci vorrà più tempo perché i banchieri centrali acquisiscano sufficiente fiducia nel percorso discendente dell’inflazione per prendere in considerazione un allentamento della politica. Questo confronto con la realtà ha portato ad un'inversione a sorpresa delle azioni, che hanno chiuso in ribasso durante la giornata. I rendimenti dei titoli del Tesoro hanno attenuato parte del loro calo, con il rendimento biennale sensibile alla politica che si è mantenuto al di sotto della soglia del 5%, ma non di molto.

“Powell ha chiarito che l'ostacolo all'aumento dei tassi di interesse è incredibilmente alto”, ha affermato Michael de Passe, responsabile globale del trading dei tassi di interesse presso Citadel Securities. “Alla fine considerano il livello dei prezzi restrittivo, questo è innegabile. È abbastanza restrittivo e quanto tempo ci vuole perché penetri nell’economia? Queste sono le domande ora”.

Il fatto che il mercato abbia reagito all’idea che un possibile aumento dei tassi non fosse sul tavolo mostra quanto il sentiment sia cambiato dall’inizio dell’anno, quando il consenso prevedeva molteplici tagli dei tassi e si prevedeva una costante tendenza al ribasso. nell'inflazione. Le aspettative di tassi di interesse più alti erano poche e rare.

READ  Tesla chiude l'ufficio dopo aver licenziato i lavori del pilota automatico, compresi i lavori orari

Ma recentemente, gli investitori – soprattutto nel mondo dei titoli del Tesoro – hanno avuto motivo di preoccuparsi di una potenziale svolta aggressiva da parte della Fed, poiché l’economia statunitense rimane resiliente, con la creazione di posti di lavoro in aumento e l’inflazione che si rivela difficile da domare. All'inizio di gennaio gli operatori obbligazionari hanno ridotto di un quarto di punto percentuale le loro aspettative per un taglio dei tassi a poco più di una tranche su sei.

La svendita di azioni e obbligazioni di aprile che ha spinto i rendimenti dei titoli del Tesoro a due anni sopra il 5% e ha fatto crollare l'indice S&P 500 alla peggiore perdita mensile da ottobre, illustra la tensione che si è accumulata in vista della riunione del Federal Open Market Committee di questa settimana. Restano dati potenzialmente cruciali: il rapporto sull'occupazione di venerdì di aprile dovrebbe mostrare una forte crescita occupazionale, mentre nelle prossime settimane saranno pubblicati ulteriori rapporti sull'inflazione. I banchieri centrali dovranno valutare tutto questo.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la Federal Reserve Bank di Washington, mercoledì 1 maggio 2024. (AP Photo/Susan Walsh)Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la Federal Reserve Bank di Washington, mercoledì 1 maggio 2024. (AP Photo/Susan Walsh)

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la Federal Reserve Bank di Washington, mercoledì 1 maggio 2024. (AP Photo/Susan Walsh) (Agenzia di stampa)

“Il FOMC sembra determinato a non lasciare che il mercato si allontani troppo dal suo scenario base di forte crescita, inflazione stabile e intenzione di ridursi entro la fine dell’anno”, hanno scritto in una nota gli strateghi di Citigroup guidati da Stuart Kaiser, riferendosi alla politica monetaria. Formazione del Comitato federale del mercato aperto. “Il risultato è stato un grande giorno di scambi avanti e indietro.”

READ  La compagnia aerea regionale britannica Flybe interrompe gli scambi e cancella tutti i voli

Powell ha evidenziato i rischi per gli investitori quando ha affermato che, sebbene ritenga che l’attuale politica dei tassi di interesse sia “limitata, e pensiamo che lo sarà sufficientemente nel tempo”, “sarà una domanda a cui i dati dovranno rispondere”.

Anche se Powell ha riconosciuto la mancanza di progressi recenti verso l’obiettivo di inflazione del 2% della Fed quest’anno, i suoi segnali secondo cui i tagli sono più probabili dei tassi più alti sono stati sufficienti a calmare il mercato, almeno inizialmente. Se ciò garantirà un rialzo sostenibile delle azioni è un’altra questione.

Cosa dicono gli strateghi di Bloomberg…

“Powell: i tagli dei tassi di interesse prima della fine dell'anno sono ancora sul tavolo. Conclusione: i tassi di interesse sono limitati ma la Fed allenterà se la disoccupazione aumenterà molto di più da qui. La Fed ha un orientamento accomodante.”

— Edward Harrison, collaboratore del blog di Markets Live

“Ero più confuso nel cercare di capire cosa avesse detto Powell per far salire le azioni in modo così brusco”, ha affermato Steve Sosnick, capo stratega di Interactive Brokers. “Certo, ha detto che non c’era bisogno di aumentare i tassi di interesse e ha minimizzato le preoccupazioni sulla stagflazione, ma non valeva la pena fare un picco speculativo”.

Per quanto riguarda la durata dell’ultimo rally di allentamento obbligazionario, Citadel de Pas ha avvertito che, sebbene un rimbalzo “abbia senso”, il mercato si sta avvicinando ai suoi limiti.

“Ha già esaurito la forza con il mercato che si è ritirato dai minimi dei rendimenti”, ha detto. “Il mercato potrebbe avere difficoltà a operare di più perché siamo in un luogo basato sui dati”.

READ  La maggior parte del debito medico verrà cancellata dai rapporti di credito al consumo

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2024 Bloomberg L.P