Gennaio 25, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Intel: stabilimenti in Germania e Italia, ricerca e sviluppo in Francia

La Francia non ospiterà il più grande impianto di produzione di semiconduttori che Intel prevede di costruire in Europa. Secondo Le Picaro e Bloomberg, Il fondatore americano si stabilirà in Germania, probabilmente nei pressi di Dresda, capitale della Sassonia. Ma la Francia, come l’Italia, merita premi di consolazione.

Stabilimento Intel a Hillsboro, Oregon. Credito: Intel.

Intel dovrebbe annunciare nelle prime settimane del 2022 che la produzione inizierà nel 2024. La selezione di Dresda si basa sui punti di forza della regione: c’è spazio per costruire l’impianto, l’infrastruttura è buona ei clienti non sono lontani. Questa fabbrica deve davvero soddisfare i produttori e l’industria automobilistica, ovviamente i due settori stabiliti in Germania, e sono fortemente colpiti dall’attuale carenza di semiconduttori.

In termini di personale – ingegneri o operai specializzati – la zona è ottima perché ospita anche siti come Infineon, Bosch, Global Foundries… e in generale la Germania, paese target dei gruppi elettronici con ogni mezzo, vuole aprire un forte attraverso il Reno DSMC. Apple ha anche un laboratorio di ricerca e sviluppo di semiconduttori con sede a Monaco di Baviera.

DSMC prevede di produrre chip in Germania

DSMC prevede di produrre chip in Germania

Semiconduttori: Apple investirà di più

Semiconduttori: Apple investirà oltre 1 miliardo a Monaco di Baviera

Questo è un enorme investimento per Intel. L’amministratore delegato Pat Kelsinger ha parlato di 10 miliardi di dollari per questo stabilimento tedesco, ma è ancora molto lontano. L’azienda vuole investire 100 miliardi di dollari per aumentare la propria produttività in Europa: è questo che Thierry Breton, commissario per l’Europa e il mercato interno, vuole ristrutturare con l’Asia.

Il vecchio continente non era completamente disarmato in questa guerra globale. Molti gruppi europei come NXP, STMicroelectronics, Soitec producono semiconduttori nella regione… insieme rappresentano circa il 10% della produzione mondiale. L’obiettivo è raddoppiare questa quota di mercato e consentire a Intel di superare Overdrive. Tuttavia, il fondatore ha bisogno di rafforzare la sua produttività perché l’obiettivo è servire il maggior numero possibile di clienti, inclusa Apple.

READ  Ryanair a Bruxelles-Charlero: tre nuovi collegamenti invernali con l'Italia

Intel Foundry Service vuole realizzare processori per Apple🆕

Intel Foundry Service vuole realizzare processori per Apple🆕

In questo contesto si può facilmente immaginare che l’Europa stenderà il tappeto rosso ai piedi di Intel. E la sola Germania non trarrà vantaggio dalle grandi dimensioni dell’azienda. L’Italia, e Milano in particolare, potrebbe ospitare un impianto di assemblaggio di semiconduttori per realizzare sistemi completi.

Quanto alla Francia, è un centro di ricerca e sviluppo che può nascere a Parigi o Grenoble. Il gruppo ne ha stabilito uno a Sofia Antipolis dal 2011 al 2017. Di recente si è avvicinato al CEA-Leti di Grenoble.