Luglio 15, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Incendi in Canada: tutti i 20.000 residenti di Yellowknife sono stati evacuati

Incendi in Canada: tutti i 20.000 residenti di Yellowknife sono stati evacuati

(Reuters) – I vigili del fuoco canadesi hanno combattuto giovedì per impedire che gli incendi raggiungessero la città settentrionale di Yellowknife, dove tutti i suoi 20.000 residenti stanno partendo in auto e in aereo dopo che è stato annunciato un ordine di evacuazione.

I bombardieri ad acqua volavano bassi su Yellowknife mentre un denso fumo avvolgeva la vasta e scarsamente popolata capitale dei Territori del Nordovest. I funzionari affermano che l’incendio, che si sta lentamente spostando, si trova ora a 15 km a nord-ovest della città e potrebbe raggiungere i sobborghi entro sabato se non piove.

“Ci aspettano giorni molto impegnativi, con due giorni di venti da nord-ovest a ovest-nord-ovest venerdì e sabato che spingono le fiamme verso Yellowknife”, ha dichiarato il servizio antincendio regionale in una dichiarazione su Facebook.

Nella provincia del Pacifico della Columbia Britannica, che quest’anno ha subito incendi insolitamente gravi, i funzionari hanno avvertito i residenti di prepararsi a gravi condizioni di incendio.

“Questo è probabilmente l’evento meteorologico più impegnativo nelle 24-48 ore dell’estate dal punto di vista degli incendi”, ha detto ai giornalisti Clive Chapman, direttore del Forest Fire Service. “Prevediamo una grande crescita e prevediamo di affrontare le nostre risorse da nord a sud”, ha aggiunto.

A Yellowknife, centinaia di persone si sono messe in fila fuori da una scuola superiore locale in attesa di essere portate all’aeroporto per uno dei cinque voli di evacuazione previsti giovedì nella vicina provincia dell’Alberta.

Il primo ministro Justin Trudeau ha convocato giovedì una riunione del gruppo di risposta agli incidenti per discutere degli incendi. Il gruppo è composto da alti funzionari e ministri e si riunisce in situazioni di crisi.

READ  La produzione in Cina si sta contraendo drasticamente con l'aumento dei casi di COVID

Il segretario alla Difesa Bill Blair, parlando alla Canadian Broadcasting Corporation (CBC) dopo l’incontro, ha affermato che il governo federale sta monitorando da vicino le evacuazioni ed è pronto a trasportare rapidamente i residenti in aereo se le rotte terrestri fossero interrotte.

Questa è la peggiore stagione di incendi in Canada con oltre 1.000 incendi attivi in ​​tutto il paese, di cui 265 nei Territori del Nordovest. Gli esperti affermano che il cambiamento climatico ha esacerbato il problema degli incendi.

I funzionari affermano che la siccità è stata un fattore che ha contribuito al numero e all’intensità degli incendi di quest’anno, con l’aumento delle temperature che ha esacerbato la situazione. Gran parte del Canada ha sperimentato condizioni anormalmente secche.

Shane Thompson, ministro provinciale dell’Ambiente, ha dichiarato che l’ordine di evacuazione è stato emesso mercoledì scorso per dare alle persone il tempo di uscire prima che il tempo peggiori.

“L’urgenza è che gli incendi stiano cambiando drasticamente”, ha detto alla CBC.”Le condizioni sono a nostro favore ora, ma questo cambierà sabato”.

Ha detto che circa il 65% della popolazione della regione di 46.000 persone sarebbe stata evacuata.

I Territori del Nordovest hanno infrastrutture limitate e c’è solo una strada a due corsie da Yellowknife verso l’Alberta a sud.

L’Alberta ha istituito tre centri di accoglienza ufficiali per coloro che partono su strada, ma il più vicino si trova a più di 1.100 chilometri (680 miglia) da Yellowknife.

READ  L'ex primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha sposato la sua compagna di lunga data Clarke Gifford

Il termine ultimo per lasciare Yellowknife è venerdì a mezzogiorno (18:00 GMT).

Il sindaco di Yellowknife, Rebecca Alte, ha affermato che squadre speciali stanno abbattendo alberi vicino alla città nel tentativo di impedire la propagazione delle fiamme. Ha detto alla CBC che avevano anche in programma di utilizzare ritardanti di fiamma assicurandosi che i sistemi di irrigazione funzionassero.

Le due maggiori compagnie aeree canadesi hanno dichiarato di aver aggiunto voli da Yellowknife e di aver sfidato le tariffe sulla scia dell’indignazione sui social media per alcune delle tariffe più alte.

Alcuni degli sfollati saranno trasferiti a Calgary, Alberta. Il direttore della gestione delle emergenze di Calgary, Ian Bushell, ha affermato che la città potrebbe ospitare e nutrire 5.000 persone.

“Siamo pronti a ospitarli e ad aiutarli finché ne avranno bisogno”, ha detto in una dichiarazione televisiva.

In un post sui social media, i vigili del fuoco dei Territori del Nordovest hanno affermato che un incendio che minacciava Hay River, una comunità di circa 3.000 persone a sud del Great Slave Lake, è stato fermato durante la notte.

Finora in Canada sono stati bruciati circa 134.000 chilometri quadrati (52.000 miglia quadrate), più di sei volte la media di 10 anni. Quasi 200.000 persone sono state costrette a evacuare ad un certo punto in questa stagione.

“Le regioni non hanno mai visto nulla di simile in termini di incendi… È una situazione inimmaginabile per molti”, ha detto alla CBC Mike Westwick, l’addetto alle informazioni sui vigili del fuoco del distretto.

Gli incendi hanno colpito anche l’industria e la produzione di energia. De Beers, produttore di diamanti, ha dichiarato in una dichiarazione che la sua miniera di Ghachököy, a circa 280 km (170 miglia) a nord-est di Yellowknife, ha continuato a funzionare nonostante l’evacuazione di un certo numero di dipendenti dalle comunità vicine.

READ  Il leader bielorusso avverte di non mettere Putin nell'angolo del nucleare

Nel maggio 2016, un incendio ha distrutto il 10% degli edifici nella città produttrice di energia di Fort McMurray, nel nord dell’Alberta, costringendo 90.000 residenti a evacuare più di un milione di barili al giorno di produzione di petrolio.

Nel giugno 2021, il 90% degli edifici è andato a fuoco nel villaggio di Leyton, British Columbia, il giorno dopo aver registrato la temperatura più calda mai registrata in Canada.

Grafica Reuters
Dal 2009, il Canada ha speso di più per combattere ed estinguere gli incendi che per mantenere il personale antincendio e il suo programma.

Segnalazioni aggiuntive di Ismail Shakil a Ottawa, Divya Rajagopal a Toronto e Alison Lambert a Montreal. Montaggio di Devika Syamnath, David Gregorio, Josie Kao e Jonathan Otis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Acquisizione diritti di licenzaapre una nuova scheda

Coprendo le notizie politiche, economiche e generali canadesi, nonché le ultime notizie in tutto il Nord America, in precedenza aveva sede a Londra e Mosca e ha vinto quest’anno il Reuters Treasury Department Scoop.