Agosto 8, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In Italia un libro toglie il velo di soprusi tra le suore

Questo è un libro scioccante che viene pubblicato raramente in Italia. Nella comunità italiana, dove non si parla quasi mai di abusi ecclesiastici, parla il giornalista Salvador Cernuccio. Il velo della pace. Abuso, violenza, delusioni nella vita religiosa femminile (Ed. San Paulo), La difficile questione dell’abuso di potere nelle comunità religiose francesi e femminili non è stata tradotta.

Questo libro fornisce una dozzina di testimonianze di suore o ex suore, ognuna delle quali descrive una sorta di abuso spirituale. Uno è una vittima del razzismo nella sua comunità, l’altro è fisicamente debole al punto di mettere in pericolo se stessa, un terzo dice di lei il parto, la possibilità di perdere qualsiasi ritiro e comprendere le indicazioni fornite. Lui. Il giornalista ha testimoniato che alcune suore, che erano prigioniere nel convento, non avevano alcuna possibilità concreta di andarsene.

Analisi Il quotidiano vaticano condanna lo sfruttamento delle suore in chiesa

Tutte le testimonianze sono varianti della stessa storia: un emozionante visita alla vita religiosa, seguita, più o meno da una terribile delusione. Ed è molto difficile ripristinare la vita dei cittadini.

“Tante piccole cose” che creano “tempo insopportabile”

L’abuso di potere è spesso insidioso, come nel caso di A. che è stata suora per sedici anni in un convento dell’Est Europa. La suora descrive “Tante piccole cose” Creane uno per quello “Clima insopportabile”Siccome le suore non avevano le chiavi, hanno dovuto aspettare mezz’ora sotto la pioggia che qualcuno aprisse il convento. Oppure chiedere al consiglio provinciale il permesso di sostituire la lampadina… tanti piccoli inconvenienti insoliti sulle pagine del libro.

READ  In Italia, la suite più apprezzata degli Hotel Rocco Forte »La Lettera PACA economica e politica

Per il lavoro, il giornalista Salvador Cernuccio spesso usato persone anonime, alle monache protette, non voleva essere pienamente riconosciuto. “Era necessario cambiare non solo i nomi, ma anche le congregazioni e le parti del mondo… alcuni erano sbalorditi per non essere stati riconosciuti. “

“Questo libro ci invita a vedere la realtà faccia a faccia, a dire la verità e a identificare i modi in cui coloro che stanno soffrendo nella vita religiosa possono o meno uscirne e ricostruirsi”, ha detto. La prefazione è stata scritta da Suor Natalie Beckward, Xavier e Sottosegretario della Segreteria Generale della Conferenza Episcopale. Lei chiede il cambiamento “Una cultura (Chiesa, ndr) può essere promosso con il clericalismo Così come “Il potere dell’esercizio si forma su ogni diverso tipo di abuso (potere, economia, coscienza, sesso)”.

“Sono testimoni di un’organizzazione malsana”

“Devo ammettere che questo materiale è stato scoperto attraverso la testimonianza di un amico che di recente ha lasciato la sua comunità in uno stato di disastro”, Spiegare Attraverso Giornalista a capo del Vaticano per dieci anni, primo Vatican Insider, Passiamo ora a Vatican News, il media ufficiale della Santa Sede.

“Quando ho raccolto le loro testimonianze, due di loro mi hanno chiesto: ‘Come può un uomo essere interessato a domande come questa?’ Di questo fatto va tenuto conto». Il giornalista continua. “Sono testimoni di un sistema malsano, spesso con una gestione arbitraria. Quando va male, le donne sono nelle mani di una, superiore”.

“Durante l’anno di alcune società, c’era sempre l’idea che questo potesse portare a una maggiore santificazione della grande umiliazione del corpo”, aggiunge Salvatore Cernuzio. Prima di aggiungere: “Se l’affare è fatto razionalmente o con un partner, non è abuso. Ma diventa un problema se le donne sono costrette, altrimenti non possono diventare sante o cattive. “

Il giornalista suggerisce che ogni azienda dovrebbe agire come hanno fatto gli scalabriniani. “Una compagna per le suore che lasciano la vita religiosa”. Dalla pubblicazione del suo libro, la giornalista ha ricevuto dalle trenta alle quaranta testimonianze di suore o ex suore. “Alcuni pensano di essere stati vittime di coscienza o di abuso di potere. Lui spiega. A volte anni dopo. “