Settembre 25, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In Italia tessera sanitaria obbligatoria per il personale scolastico: “Penso sia ingiusto”

La maggior parte degli studenti italiani torna a scuola, all’università o al liceo lunedì. IlIl personale scolastico è tenuto a fornire un permesso sanitario per lavorare, a differenza della Francia. Un’azione che non è affatto apprezzata. Reportage davanti a un liceo di Roma.

Ha scritto l’articolo

Inserito

Tempo di studiare: 1 minuto.

Questo è il grande giorno in Italia: l’inizio dell’anno scolastico ha luogo lunedì 13 settembre in un paese dove le lezioni sono state chiuse per molto tempo a causa dell’epidemia del governo 19. Gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori tornano a scuola in tutto il Paese. Ma c’è più controllo della Francia con la specifica italiana: a tutto il personale della scuola deve essere rilasciato un lasciapassare sanitario per lavorare. Anche i genitori che vogliono entrare nelle scuole dovrebbero fornirne uno.

Al liceo Virgilio di Roma la maggior parte del personale è vaccinata, come Monica Sarandria, insegnante di francese, quindi non capisco perché sia ​​obbligatorio il libretto sanitario: “In nessun Paese d’Europa, nemmeno in Francia, chiediamo competenza sanitaria nell’educazione. Il 90% del personale scolastico è vaccinato quindi è superiore alla media nazionale. Mi sembra ingiusto. Non c’è coerenza. “

Tuttavia, il pass sanitario non garantisce i genitori degli studenti. Asura ha tre figli alle medie e alle elementari. Come molti, non era particolarmente d’accordo con il piano del ministro dell’istruzione per consentire agli studenti di rimuovere le maschere dalla classe se tutti fossero stati vaccinati. “È totalmente discriminatorio!, s’insurge asura. Penso che non sia giusto, metterà in una brutta posizione chi ha fatto scelte diverse. Dovrebbe essere lo stesso per tutti! “

Ma gli studenti stessi non erano pronti a togliere la maschera. “Secondo me bisogna stare attenti, spiega Federica, 16 anni. Anche dopo la vaccinazione, dovresti tenere una maschera, lavarti le mani e pulire i tuoi uffici. Anche con la vaccinazione, non sei completamente libero da malattie e problemi! ” Davanti a Lizzie Virgilio, hanno tutti la stessa priorità, evitando di tornare a scuola in lontananza.