Settembre 25, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Campionato Europeo. Quattro persone di fila per l’Italia grazie a Colbrelly


CIl campione nazionale Sony Colbrelli ha ampliato il dominio dell’Italia ai Campionati europei su strada spruzzando la maglia della stella al Remco Evenpo di Trento, in Italia, domenica. Riesce solo a restare al volante del Belgio e dominare il potere in finale e regalare alla moto italiana la sua quarta corona continentale, con quattro piloti diversi, Viviani (2019) e Giacomo Nissolo (2020) dopo l’incoronazione di Matteo Trent (2018) ).

Benoît Cosnefroy, che ha seguito a lungo le prime due, è stata l’ultima delle otto salite di Povo Beach (3,6 km 4,7%), a dieci chilometri dalla fine. I francesi si sono convinti con il 3° posto.

Due podi in quattro giorni

“Non sono uscito con molta emozione. Tra i favoriti, ho sentito un po’ di pressione per essere a casa. Ma ho beneficiato di una grande squadra. Vincere questo evento è stata davvero una cosa fantastica!”Apprezzato dal 31enne lombardo, che ha mantenuto la tradizione di Trasparenza in assenza di Nisolo, titolo che non è stato trattenuto dall’allenatore David Kazani.

Bisogna però essere forti per resistere a Evan Poe, tornato nella sua posizione migliore un anno dopo aver riportato una frattura all’anca durante la brusca caduta del Giro di Lombardia. Giovedì è arrivato terzo nella cronometro ed è salito sul palco per la seconda volta in quattro giorni.

“Sapeva solo che non volevo farla finita” Remco Evening Polland di Sony Colbrelli

In una gara molto breve (179 km) e fermato da diversi sforzi francesi fin dall’inizio, in particolare il 21enne fiammingo, ha guidato la squadra di testa dei dieci elementi a 22 chilometri dal traguardo. Boo, l’unica difficoltà degli ultimi 13 km, ha gareggiato otto volte. Solo Colbrelli e Cosnefroy hanno seguito Evenboy, mentre altri favoriti come lo sloveno Tadej Bogacar, vincitore del doppio del Tour de France, hanno lasciato cadere la bandiera.

READ  Italia: al via le vendite del nuovo ITA

Ma Evenbol non si è mai liberato di Colbrelli dal “cerotto” che a tratti sembrava al limite nell’ultima salita ma era nettamente troppo potente nelle due volate davanti al celebre Dioomo che ha ospitato il 16° Trend Council. Secolo

Il vincitore conferma la sua buona stagione, avendo recentemente vinto il tour del Benelux. “È in ottima forma. Non l’ho mai visto correre così. Sapeva solo che non volevo finire”., 2° Approvazione.

“Avevamo una squadra d’attacco e speravamo che gli italiani non controllassero la gara per rendere la vita difficile a Sony. Purtroppo era forte., Ha anche riconosciuto Cosnefroy come un buon giocatore.

classifica

Trento – Trento (179,2 km)

1. Sony Colbrelly (ITA) 16:00 19’45

2. Remco Evenpol (Campana) 0 “

3. Benoit Cosnefroy (FR) alle 13:30

4. A Matteo Trend (Ita) 1’44

5. Tadej Bokhar (lento) a 1’44

6. Mark Hirshi (Sui) a 1’44

7. Marcus Holcord (Nor) a 1’44

8. Ben Hermans (Campana) a 1’46

9. Pavel Sivakov (Russia) a 1’49

10. Victor Campenerts (Campana) a 5’41

[…]

12. Romaine Barted a 5’49 (FRA)

25. Warren Barquil (Fra.) 9’13