Dicembre 3, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In Italia, l’aumento dei prezzi del gas ha colpito duramente i vetrai di Murano

Il maestro artigiano usa un bastone per togliere dal fuoco la palla di vetro incandescente e poi farla rotolare in polvere d’oro. “Una volta raffreddato, questo pezzo farà parte del lampadario”, Andrea della Valentina spiega. La sua azienda, Seguzzo, produce da generazioni oggetti decorativi in ​​vetro sull’isola di Murano vicino a Venezia. “Ma oggi, tutto è in pericolo”. Geme, guardando le stufe, e le sue ondate di calore occupano l’officina. “Funzionano a metano e sono stati vietati da qualsiasi altra fonte per motivi di sicurezza. In altre parole, l’aumento dei prezzi del gas ci ha ferito molto”.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati Dopo la recessione del gasdotto North Stream 2, l’inverno si preannuncia duro per il mercato del gas

Tra gennaio e ottobre, infatti, il prezzo di acquisto del gas da parte dei vetrai di Murano è aumentato del 500%. Nata nel XIII secolo, questa professione è difficile da sosteneree Secolo, già Govit-19 è stato testato. Secondo Eurostat, nella sola penisola i prezzi dell’energia sono aumentati del 25,3% nel solo ottobre, ovvero il 22,6% in più rispetto all’Unione Europea nel suo complesso. “Le stufe devono funzionare 24 ore al giorno per mantenere una temperatura di 1.200 C al centro”, Profilo di Gianni de Chechi, direttore della Confederazione degli Artigiani Veneziani, Confederati di Venezia. “Spegnerli è complicato e molto costoso, quindi fai la manutenzione solo una volta all’anno. E ci vogliono diversi giorni per riavviarli.”

Si vende in perdita

Simon Senatos gestisce un’azienda con venti dipendenti fondata da suo padre nel 1970. “Usiamo circa 50.000 metri cubi di gas al mese”, ha detto. Ha spiegato prima di prendere i suoi conti. “A settembre il conto era di 13.105 euro. A ottobre lei Fino a 48.460 euro! “

Quest’estate, quando finalmente i turisti sono tornati al lago, i vetrai hanno cominciato ad alzare la testa dopo l’eccezionale alta marea “Aqua Alta” del 19 novembre e novembre 2019, che ha causato molti danni al mare. Isola. Oggi i libri degli ordini vengono riempiti, ma una parte della produzione delle stufe viene venduta a prezzi negoziati prima che i prezzi delle materie prime aumentino. “Anche se inviamo questo aumento alle nostre liste in una certa misura, non ci saranno entrate aggiuntive”, Andrea della Valentina.

READ  12:30 - G20 News: cosa faranno i leader in questo vertice?
Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati Nonostante Venezia stia diventando una “città museo”, sta valutando di limitare il turismo di massa.

Nel frattempo, molti vendono in perdita. Simon Senatos, ha scelto di aumentare tutti i suoi prezzi dal 15% al ​​20%. “Ma non possiamo fare di più e alcuni clienti non ci seguiranno”. Ogni mattina, molti dei suoi colleghi si svegliano con la stessa ansia. Il prezzo scenderà presto? Durante Kovit-19 – a rischio di perdere ordini – dovremmo considerare di fermare forni e produzione e morire nell’anima? “È il risultato finale, è doloroso, ma dovremo considerarlo a Natale”, ha detto. Spiega Luciano Cambero, presidente della Cambero & Tagliabedra, fondata nel 1974 dal padre e dallo zio. “Dodici dei sessanta stabilimenti dotati di stufe lo hanno già fatto. “

Dovresti leggere il 41,12% di questo articolo. Il resto è solo per gli abbonati.