Gennaio 25, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

In Italia, il ritorno a scuola in piena ondata di omigron abbatte il personale docente

Questo lunedì, 10 gennaio, gli studenti TransSulfine riprendono le lezioni in un ambiente teso. Di fronte all’aumento di nuovi casi di Govt-19, quasi un quarto dei direttori scolastici ha chiesto un rinvio per tornare a scuola, ma la loro richiesta è stata ignorata dal governo.

“A pochi giorni dalla ripresa eravamo preoccupati per il costante aumento del numero degli assenti. Il personale è stato sospeso per non vaccinazione. [une obligation pour le corps enseignant en Italie] E abbiamo sempre più dipendenti che sono positivi alla malattia del governo e non possono sostituirli. Parliamo di cifre mai viste prima. In queste condizioni, non sappiamo come accogliere e sorvegliare i bambini. Invece di cercare di riprendersi, si crogiolano nella loro tristezza e quindi sperimentano più fallimenti.

L’appello, firmato da oltre 2.000 dirigenti scolastici, è stato inviato il 6 gennaio al presidente del Consiglio Mario Draghi e pubblicato sul quotidiano milanese. Corriere della sera, Potrebbe non avere l’effetto desiderato. Questo lunedì, 10 gennaio, gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori sono tornati in classe in Italia, nonostante l’opposizione di un quarto dei dirigenti scolastici, questi ultimi spesso responsabili di molte scuole. I firmatari auspicano che non siano più soddisfatte le condizioni per garantire un’istruzione efficace.

Nuove regole rigorose

Come spiega il quotidiano romano Verità quotidiana, Al giorno d’oggi, “Se consideriamo sospesi i positivi, i casi di contatto e la non vaccinazione per il Govt-19, si stima che ci sia.

[…]

Beniamino Morande

READ  Italia: La domanda demografica è quanto pesa la spesa pubblica